Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Introduzione a Service Bus for Windows Server

In questa sezione viene descritto come configurare Service Bus per Windows Server a livello locale e come impostare le opzioni di configurazione. Una volta che Service Bus per Windows Server è in esecuzione, è possibile seguire un'esercitazione in cui viene illustrato come creare una coda ed eseguire alcune operazioni di messaggistica di base. Per iniziare a sviluppare un'applicazione, vedere Esercitazione: prima applicazione.

Installare l'ambiente di sviluppo di Service Bus

In questa sezione vengono descritti i passaggi di base necessari per configurare Service Bus per Windows Server. Tenere presenti i seguenti requisiti:

  • Tutte le istanze di SQL si trovano in un'istanza locale di SQL Server (2008 R2 SP1 o SQL Express 2012).

  • Il servizio SQL Browser deve essere abilitato e in esecuzione.

  • Il protocollo TCP/IP deve essere abilitato. A tale scopo è necessario disabilitare il firewall su una porta specifica e abilitare i servizi di SQL Browser.

  • Se nel computer era installata una versione precedente di Service Bus, verificare che siano stati eliminati i seguenti database: SBGatewayDatabase, SBManagementDB e ServiceBusDefaultContainer.

  • I servizi vengono eseguiti con le credenziali utente correnti.

  • Per lo script di installazione è necessario un account di dominio.

  • Service Bus utilizza un certificato generato automaticamente.

Sostituire i seguenti parametri di input con i valori dell'ambiente utilizzato:

<HostName>
Nome host utilizzato. Non utilizzare localhost.

<Password>
Password necessaria per generare certificati. La password può contenere solo caratteri minuscoli, maiuscoli, cifre e simboli.

Installazione di Service Bus

Disinstallare innanzitutto tutti i servizi esistenti di Windows Fabric e Service Bus. Effettuare quindi le seguenti operazioni:

Utilizzo di un feed locale

noteNota
Questo passaggio è necessario se si utilizza un feed privato, ad esempio Microsoft Connect, o un DVD.

Disinstallare innanzitutto tutti i servizi esistenti di Windows Fabric e Service Bus. Effettuare quindi le seguenti operazioni:

  1. Rimuovere una farm di Service Bus esistente chiamando il cmdlet Remove-SBHost.

  2. Disinstallare le versioni precedenti di Service Bus per Windows Server, Windows Fabric e dell'Installazione guidata piattaforma Web.

  3. Eliminare i database utilizzati da Service Bus.

Effettuare quindi le seguenti operazioni:

  1. Installare l'Installazione guidata piattaforma Web 4.0 di Microsoft da http://www.microsoft.com/web/downloads/platform.aspx.

  2. Avviare l'Installazione guidata piattaforma Web.

  3. Fare clic su Opzioni, selezionare la directory contenente il file del feed (.xml), quindi aggiungere quest'ultimo.

    noteNota
    Questo passaggio è necessario se si utilizza un feed privato, ad esempio Microsoft Connect, o un DVD.

  4. Fare clic su OK, quindi su Windows Azure Service Bus 1.0 nel feed.

  5. Fare clic su Installa, accettare il Contratto di licenza con l'utente finale, quindi avviare il processo di installazione.

    noteNota
    È possibile che venga chiesto di riavviare il computer. L'installazione proseguirà dopo il riavvio.

Configurare l'ambiente di sviluppo di Service Bus

Configurazione di Service Bus mediante la Configurazione guidata

La Configurazione guidata consente di configurare una nuova farm di Service Bus per Windows Server (cluster di server), di aggiungere un computer a una farm esistente o di rimuovere un computer da una farm a cui era stato aggiunto in precedenza. Se si decide di creare una farm, è possibile scegliere di utilizzare le impostazioni predefinite oppure di immettere valori personalizzati per l'identificazione e la configurazione della farm appena creata. Per creare una nuova farm e assegnare a tale farm il server di Service Bus per Windows Server 1.0 in base alle impostazioni predefinite, adottare la seguente procedura.

Una volta completata l'Installazione guidata piattaforma Web, è possibile avviare la Configurazione guidata di Service Bus. Adottare la seguente procedura:

  1. Fare clic su Tutti i programmi dal menu Start, quindi scegliere Service Bus 1.0. Fare clic su Configurazione di Service Bus per avviare la Configurazione guidata di Service Bus.

    Configurazione guidata di Service Bus
  2. Fare clic su Con impostazioni predefinite (Scelta consigliata). Verrà visualizzata la finestra di dialogo Configurazione nuova farm.

    Configurazione guidata di Service Bus
  3. Nella casella di testo ISTANZA SQL SERVER viene visualizzato per impostazione predefinita il nome dell'istanza di SQL Server nel computer corrente. Per specificare un'istanza di SQL Server differente, immettere il nome completo dell'istanza che ospiterà i database per la farm. Per ulteriori informazioni sui requisiti di SQL Server, vedere la sezione relativa a SQL Server in Requisiti di sistema. Per verificare che il nome immesso punti a un'istanza valida, fare clic sul pulsante Test connessione. Se la connessione viene stabilita correttamente, accanto al pulsante viene visualizzata un'icona con un segno di spunta verde. Se si verifica un errore, nella procedura guidata viene visualizzato un messaggio.

    Configurazione guidata di Service Bus Il pannello Stack Opzioni avanzate consente di specificare impostazioni aggiuntive relative al database, ad esempio la MODALITÀ DI AUTENTICAZIONE SQL e l'utilizzo del protocollo SSL.

  4. Nella casella di testo ID UTENTE in Configura account servizio viene visualizzato l'ID dell'utente corrente per identificare l'account utente utilizzato per l'esecuzione dei servizi. Per cambiare l'ID relativo all'account utente, immetterne uno nuovo nella casella di testo ID UTENTE. L'ID utente deve avere il formato nomeutente@nome-dominio o dominio\utente. Immettere quindi la password relativa all'ID utente nella casella di testo PASSWORD. La procedura guidata convalida la combinazione di ID utente e password e, in caso di errore, visualizza una notifica con la richiesta di immettere nuovamente i dati. Le stesse credenziali utente vengono utilizzate per i servizi di Service Bus per Windows Server 1.0 e per quelli di Service Bus di Windows Azure.

  5. In Chiave generazione certificato immettere una chiave nella prima casella di testo, quindi confermare la chiave immettendola nuovamente nella casella di testo in CONFERMA CHIAVE GENERAZIONE CERTIFICATO. La procedura guidata verifica la corrispondenza delle chiavi immesse e, se queste non corrispondono, visualizza una notifica con la richiesta di ripetere l'immissione. Prendere nota della chiave per il futuro poiché è necessario specificarla ogni volta che si aggiunge un computer alla farm. Questa chiave viene utilizzata dai cmdlet di configurazione per la generazione di certificati. È possibile specificare un certificato personalizzato mediante l'opzione per le impostazioni personalizzate.

  6. La casella di controllo Abilita regole firewall nel computer consente di indicare se si desidera che la configurazione guidata crei le regole firewall. Deselezionare la casella solo se i client di Service Bus (l'applicazione corrente) saranno eseguiti nello stesso server di Service Bus.

  7. Fare clic su Avanti. Verrà visualizzata la pagina Riepilogo con l'elenco dei valori immessi e dei valori predefiniti per le opzioni di configurazione rimanenti. Nella schermata sono inoltre visualizzate le opzioni di configurazione con i valori per l'intera farm e per la singola istanza di Service Bus per Windows Server 1.0. La procedura guidata convalida inoltre i valori di configurazione per il computer corrente. Se si verifica un errore, viene visualizzata la pagina di errore e non è consentito proseguire. È possibile tornare indietro per modificare la configurazione all'origine dell'errore oppure risolvere quest'ultimo all'esterno della procedura guidata.

    Se si verificano particolari tipi di errore, è possibile che non sia consentito proseguire con la configurazione predefinita. Se ad esempio la porta predefinita utilizzata per la gestione di Service Bus per Windows Server 1.0 è bloccata da un'applicazione, può non essere possibile sbloccarla. Se non si riesce a proseguire con la configurazione predefinita, è necessario creare la nuova farm utilizzando impostazioni personalizzate.

    Configurazione guidata di Service Bus
    TipSuggerimento
    Se si verificano errori che possono essere risolti all'esterno della procedura, è possibile utilizzare il pulsante Riconvalida per convalidare la configurazione.

    TipSuggerimento
    Se si desidera eseguire la configurazione mediante PowerShell, è possibile generare lo script basato sulla configurazione corrente definita in questa pagina facendo clic sul collegamento Ottieni comandi PowerShell.

  8. Fare clic su Applica per approvare le opzioni elencate, per creare la farm e per aggiungere il server alla nuova farm. Fare clic su Indietro per tornare alla pagina Configurazione nuova farm e modificare le impostazioni specificate.

Configurazione di Service Bus mediante PowerShell

Il primo passaggio consiste nello scegliere una password da utilizzare per generare il certificato. È necessario eseguire i passaggi seguenti in una finestra di comando PowerShell di Service Bus. Creare una stringa sicura con la propria password.

  1. Scegliere una password da utilizzare per generare il certificato. Eseguire il seguente comando:

    $mycert=ConvertTo-SecureString -string <Password> -force -AsPlainText
    
  2. Creare una farm:

    New-SBFarm –SBFarmDBConnectionString "data source=localhost\sqlexpress;integrated security=true" –CertificateAutoGenerationKey $mycert
    
  3. Aggiungere un host alla farm

    Add-SBHost -CertificateAutoGenerationKey $mycert -SBFarmDBConnectionString "data source=localhost\sqlexpress; integrated security=true"
    
    noteNota
    Verrà chiesto di specificare la password.

  4. Controllare lo stato della farm

    Get-SBFarmStatus
    
    Il risultato previsto deve essere simile a quello riportato di seguito:

    HostName      ProcessName               Status
    --------      -----------               ------
    ...      Service Bus Gateway            Running
    ...      Service Bus Message Broker     Running
    ...      FabricHostSvc                  Running
    
  5. Creare il primo spazio dei nomi del servizio

    New-SBNamespace –Name DemoSB –ManageUsers  yourDomain\yourUsername
    
    Il risultato previsto deve essere simile a quello riportato di seguito:

    Name                  : <Namespace Name>
    AddressingScheme      : Path
    CreatedTime           : 5/1/2012 5:30:49 PM
    IssuerName            : <Namespace Name>
    IssuerUri             : <Namespace Name>
    ManageUsers           : {<domain\user>}
    Uri                   :
    ServiceIdentifier     :
    PrimarySymmetricKey   : <GUID>
    SecondarySymmetricKey :
    

Per reimpostare la chiave generata automaticamente, eseguire il seguente comando di PowerShell:

Set-SBCertificateAutoGenerationKey –SBFarmDBConnectionString "data source=<hostname>\sqlexpress;integrated security=true"

Vedere anche


Data di compilazione:

2013-07-25

Aggiunte alla community

AGGIUNGI
Microsoft sta conducendo un sondaggio in linea per comprendere l'opinione degli utenti in merito al sito Web di MSDN. Se si sceglie di partecipare, quando si lascia il sito Web di MSDN verrà visualizzato il sondaggio in linea.

Si desidera partecipare?
Mostra:
© 2014 Microsoft