Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Aggiungere il disco dati

Aggiornamento: aprile 2014

Tramite l'operazione Add Data Disk viene aggiunto un disco dati a una macchina virtuale.

La richiesta Add Data Disk viene specificata come indicato di seguito. Sostituire <subscription-id> con l'ID sottoscrizione, <service-name> con il nome del servizio, <deployment-name> con il nome della distribuzione e <role-name> con il nome del ruolo a cui aggiungere il disco dati:

 

Metodo URI della richiesta Versione HTTP

POST

https://management.core.windows.net/<subscription-id>/services/hostedservices/<service-name>/deployments/<deployment-name>/roles/<role-name>/DataDisks

HTTP/1.1

Nessuno.

Nella tabella seguente vengono descritte le intestazioni delle richieste.

 

Intestazione della richiesta Descrizione

x-ms-version

Obbligatoria. Specifica la versione dell'operazione da utilizzare per questa richiesta. Attualmente, questa intestazione deve essere impostata su 01/03/2012.

Il formato del corpo della richiesta è il seguente:


<DataVirtualHardDisk xmlns="http://schemas.microsoft.com/windowsazure" xmlns:i="http://www.w3.org/2001/XMLSchema-instance">
  <HostCaching>ReadOnly|ReadWrite</HostCaching>
  <DiskLabel>new-name-for-disk-disk</DiskLabel>
  <DiskName>name-of-disk-in-image-repository</DiskName> 
  <Lun>0-to-15</Lun>
  <LogicalDiskSizeInGB>size-in-gb-of-the-data-data-disk</LogicalDiskSizeInGB>
  <MediaLink>uri-of-the-blob</MediaLink>
  <SourceMediaLink>uri-of-the-blob</SourceMediaLink>
</DataVirtualHardDisk>

Nella tabella seguente vengono descritti gli elementi chiave del corpo della richiesta:

 

Nome elemento Descrizione

HostCaching

Obbligatorio. Specifica il comportamento di memorizzazione nella cache della piattaforma del BLOB di un disco dati per l'efficienza di lettura/scrittura. L'insieme di credenziali predefinito è ReadOnly.

I valori possibili sono:

  • None

  • ReadOnly

  • ReadWrite

WarningAvviso
L'impostazione di questa proprietà influisce sulla coerenza del disco.

DiskLabel

Facoltativo. Specifica la descrizione del disco dati. Quando si collega un disco, facendo direttamente riferimento a un supporto tramite l'elemento MediaLink o specificando le dimensioni del disco di destinazione, è possibile utilizzare l'elemento DiskLabel per personalizzare la proprietà name del disco dati di destinazione.

DiskName

Facoltativo. Specifica il nome del disco. In Windows Azure viene utilizzato il disco specificato per creare il disco dati per il computer e questo campo viene popolato con il nome del disco.

Lun

Facoltativo. Specifica il numero di unità logica (LUN) per il disco. LUN specifica lo slot in cui viene visualizzata l'unità dati una volta montata per l'utilizzo da parte della macchina virtuale.

I valori LUN validi sono compresi tra 0 e 15.

LogicalDiskSizeInGB

Facoltativo. Specifica le dimensioni, in GB, di un disco vuoto da collegare al ruolo. Il disco può essere creato durante la chiamata per creare il ruolo della macchina virtuale o collegare il disco specificando il valore per questa proprietà.

In Windows Azure viene creato il disco vuoto in base alle dimensioni specificate e tale disco viene collegato al ruolo.

MediaLink

Obbligatorio. Specifica la posizione del BLOB nell'archivio BLOB di Windows Azure in cui si trovano i supporti per il disco. Il BLOB deve appartenere all'account di archiviazione della sottoscrizione specificata dal valore <subscription-id> nella chiamata all'operazione.

Esempio:

http://example.blob.core.windows.net/disks/mydisk.vhd

SourceMediaLink

Facoltativo. Specifica la posizione di un BLOB nell'archiviazione di account montata come disco dati quando viene creata la macchina virtuale.

Nella risposta sono inclusi un codice di stato HTTP e un set di intestazioni per la risposta.

Un'operazione completata correttamente restituisce il codice di stato 201 (Creato). Per informazioni sui codici di stato, vedere Codici di stato e di errore relativi alla gestione dei servizi.

Nella risposta per questa operazione sono incluse le intestazioni riportate di seguito; inoltre, possono essere incluse intestazioni HTTP standard aggiuntive. Tutte le intestazioni standard sono conformi alla specifica del protocollo HTTP/1.1.

 

Intestazione della risposta Descrizione

x-ms-request-id

Valore che identifica in modo univoco una richiesta effettuata nel servizio di gestione. Per un'operazione asincrona, è possibile chiamare lo stato di operazione get con il valore dell'intestazione per determinare se l'operazione è completata, non riuscita o in corso. Per ulteriori informazioni, vedere Rilevamento delle richieste asincrone di gestione del servizio.

Solo il proprietario dell'account può chiamare questa operazione.

Sono disponibili tre modi per creare il disco dati utilizzando l'operazione Add Data Disk.

Opzione 1:- collegare un disco dati vuoto al ruolo specificando l'etichetta del disco e la posizione dell'immagine del disco.

  • Non includere elementi SourceMediaLink e DiskName nel corpo della richiesta.

  • Includere l'elemento MediaLink e fare riferimento a un BLOB nella stessa area geografica del ruolo.

  • È inoltre possibile omettere l'elemento MediaLink. In questa modalità di utilizzo, Windows Azure creerà il disco dati nell'account di archiviazione configurato come valore predefinito per il ruolo.

Opzione 2: collegare un disco dati esistenti nel repository immagini.

  • Non includere elementi SourceMediaLink e DiskName nel corpo della richiesta.

  • Specificare il disco dati da utilizzare includendo l'elemento DiskName.

noteNota
Se incluso nel corpo di una risposta, gli elementi LogicalDiskSizeInGB e MediaLink vengono ignorati.

Opzione 3: consente di specificare la posizione di un BLOB nell'account di archiviazione contenente un'immagine del disco da utilizzare.

  • Includere l'elemento SourceMediaLink.

noteNota
Se l'elemento MediaLink è specificato, viene ignorato.

Mostra:
© 2014 Microsoft