Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Schema NetworkConfiguration

Aggiornamento: aprile 2014

L'elemento NetworkConfiguration del file di configurazione del servizio specifica la rete virtuale e i valori DNS. Queste impostazioni sono facoltative per i servizi cloud.

Per altre informazioni sulle reti virtuali e sugli schemi associati, è possibile utilizzare le risorse riportate di seguito:

L'esempio riportato di seguito illustra l'elemento NetworkConfiguration e gli elementi figlio correlati.


<ServiceConfiguration>
  <NetworkConfiguration>
    <AccessControls>
      <AccessControl name="aclName1">
        <Rule order="<rule-order>" action="<rule-action>" remoteSubnet="<subnet-address>" description="rule-description"/>
      </AccessControl>
    </AccessControls>
    <EndpointAcls>
      <EndpointAcl role="<role-name>" endpoint="<endpoint-name>" accessControl="<acl-name>"/>
    </EndpointAcls>
    <Dns>
      <DnsServers>
        <DnsServer name="<server-name>" IPAddress="<server-address>" />
      </DnsServers>
    </Dns>
    <VirtualNetworkSite name="<site-name>"/>
    <AddressAssignments>
      <InstanceAddress roleName="<role-name>">
        <Subnets>
          <Subnet name="<subnet-name>"/>
        </Subnets>
      </InstanceAddress>
      <ReservedIPs>
        <ReservedIP name="<reserved-ip-name>"/>
      </ReservedIPs>
    </AddressAssignments>
  </NetworkConfiguration>
</ServiceConfiguration>

Nella seguente tabella vengono descritti gli elementi figlio dell'elemento NetworkConfiguration.

 

Elemento Descrizione

AccessControl

Facoltativo. Specifica le regole per l'accesso agli endpoint in un servizio cloud. Il nome di controllo di accesso è definito da una stringa specificata per l'attributo name. L'elemento AccessControl contiene uno o più elementi Rule. È possibile definire più di un elemento AccessControl.

Rule

Facoltativo. Specifica l'azione che deve essere eseguita per un intervallo di indirizzi IP specificato della subnet. L'ordine della regola è definito da una stringa specificata per l'elemento order. Più basso è il numero della regola, più elevata è la priorità. Ad esempio, è possibile specificare regole con numeri di ordine pari a 100, 200 e 300. La regola con il numero di ordine 100 ha la priorità sulla regola con numero di ordine 200.

L'azione della regola è definita da una stringa specificata per l'attributo action. I valori possibili sono:

  • permit: specifica che solo i pacchetti dall'intervallo di subnet specificato possono comunicare con l'endpoint.

  • deny: specifica che l'accesso è negato agli endpoint nell'intervallo di subnet specificato.

L'intervallo di indirizzi IP della subnet su cui ha effetto la regola sono definiti da una stringa specificata per l'attributo remoteSubnet. La descrizione della regola è definita da una stringa specificata per l'attributo description.

EndpointAcl

Facoltativo. Specifica l'assegnazione delle regole di controllo di accesso a un endpoint. Il nome del ruolo contenente l'endpoint è definito da una stringa specificata per l'attributo role. Il nome dell'endpoint è definito da una stringa specificata per l'attributo endpoint. Il nome del set di regole di AccessControl che deve essere applicato all'endpoint è definito da una stringa specificata per l'attributo accessControl. È possibile definire più di un elemento EndpointAcl.

DnsServer

Facoltativo. Specifica le impostazioni per un server DNS. È possibile specificare le impostazioni per i server DNS senza una rete virtuale. Il nome del server DNS è definito da una stringa specificata per l'attributo name. L'indirizzo IP del server DNS è definito da una stringa specificata per l'attributo IPAddress. L'indirizzo IP deve essere un indirizzo IPv4 valido.

VirtualNetworkSite

Facoltativo. Specifica il nome del sito di rete virtuale in cui distribuire il servizio cloud. Questa impostazione non crea un sito di rete virtuale. Fa riferimento a un sito definito in precedenza nel file di rete per la rete virtuale. Un servizio cloud può essere solo un membro di una rete virtuale. Se non si specifica questa impostazione, il servizio cloud non verrà distribuito in una rete virtuale. Il nome del sito della rete virtuale è definito da una stringa specificata per l'attributo name.

InstanceAddress

Facoltativo. Specifica l'associazione di un ruolo a una subnet o set di subnet nella rete virtuale. Quando si associa un nome di ruolo all'indirizzo di un'istanza, è possibile specificare le subnet a cui si desidera associare questo ruolo. L'elemento InstanceAddress contiene un elemento Subnets. Il nome del ruolo associato a una o più subnet è definito da una stringa specificata per l'attributo roleName.

Subnet

Facoltativo. Specifica la subnet che corrisponde al nome della subnet nel file di configurazione della rete. Il nome della subnet è definito da una stringa specificata per l'attributo name.

ReservedIP

Facoltativo. Specifica l'indirizzo IP riservato da associare alla distribuzione. Utilizzare Create Reserved IP Address per creare l'indirizzo IP riservato. Ogni distribuzione di un servizio cloud può essere associata a un indirizzo IP riservato. Il nome del sito dell'indirizzo IP riservato è definito da una stringa specificata per l'attributo name.

Microsoft sta conducendo un sondaggio in linea per comprendere l'opinione degli utenti in merito al sito Web di MSDN. Se si sceglie di partecipare, quando si lascia il sito Web di MSDN verrà visualizzato il sondaggio in linea.

Si desidera partecipare?
Mostra:
© 2014 Microsoft