Esporta (0) Stampa
Espandi tutto
Il presente articolo è stato tradotto manualmente. Passare il puntatore sulle frasi nell'articolo per visualizzare il testo originale. Ulteriori informazioni.
Traduzione
Originale

Suggerimenti relativi alla produttività per Visual Studio

Seguendo questi suggerimenti, è possibile scrivere, esplorare ed eseguire il debug del codice in Visual Studio in modo più rapido ed efficiente. Per ulteriori informazioni sui tasti di scelta rapida comuni, vedere Suggerimenti su Visual Studio. Per un elenco più esaustivo, vedere Tasti di scelta rapida predefiniti in Visual Studio.

In questo argomento sono incluse le seguenti sezioni:

Accesso agli strumenti di Visual Studio

Scrittura di codice

Spostamento all'interno del codice

Ricerca di elementi più veloce

Debug del codice

Gestione di file, barre degli strumenti e finestre

È possibile accedere facilmente al prompt dei comandi per gli sviluppatori o a un altro strumento se lo si aggiunge nella schermata iniziale o nella barra delle applicazioni.

  1. Nella schermata iniziale immettere Strumenti di Visual Studio, quindi premere INVIO.

  2. In Esplora file aprire il menu di scelta rapida per l'elemento desiderato:

    • Notifiche di compilazione

    • Debuggable Package Manager

    • Prompt dei comandi per gli sviluppatori per VS2013

    • Microsoft Feedback Client 2013

    • Prompt dei comandi degli strumenti ARM di VS2013

    • Prompt dei comandi degli strumenti di VS2013 x64

    • Prompt dei comandi degli strumenti nativi di VS2013 x64

    • Prompt dei comandi degli strumenti nativi di VS2013 x86

  3. Scegliere Aggiungi a Start o Aggiungi alla barra delle applicazioni.

È possibile scrivere il codice più rapidamente tramite le seguenti funzionalità.

  • Utilizzo di applicazioni di esempio. È possibile velocizzare lo sviluppo di applicazioni scaricando e installando gli esempi da MSDN Code Gallery. È inoltre possibile capire un particolare concetto di programmazione o tecnologico, scaricando e esplorando un Pacchetto di esempi di un'area.

  • Utilizzo di IntelliSense. Quando si immette il codice nell'editor, vengono visualizzate alcune informazioni di IntelliSense, come Elenca membri, Informazioni sul parametro, Informazioni rapide, Supporto firma e Completa parola. Queste funzionalità supportano la corrispondenza fuzzy del testo. Ad esempio, gli elenchi di risultati per Elenca membri includono non solo le voci che iniziano con i caratteri immessi ma anche le voci contenenti la combinazione di caratteri presente in qualsiasi posizione del nome. Per ulteriori informazioni, vedere Utilizzo di IntelliSense.

  • Modifica dell'inserimento automatico delle opzioni IntelliSense durante l'immissione del codice. Se si attiva la modalità di suggerimento di IntelliSense, è possibile specificare che le opzioni IntelliSense vengano inserite solo se si scelgono in modo esplicito.

    Per abilitare la modalità di suggerimento, scegliere la combinazione di tasti CTRL + ALT + BARRA SPAZIATRICE o scegliere Modifica, IntelliSense, Attiva/disattiva modalità di terminazione nella barra dei menu.

  • Utilizzo di frammenti di codice. È possibile utilizzare frammenti di codice predefiniti o creare frammenti di codice personalizzati.

    Per inserire un frammento di codice, scegliere Modifica, IntelliSense, Inserisci frammento di codice nella barra dei menu o aprire il menu di scelta rapida in un file e scegliere Inserisci frammento di codice. Per ulteriori informazioni, vedere Frammenti di codice.

  • Correzione di errori di codice inline. Gli smart tag vengono visualizzati come caselle blu o rosse sotto una riga di codice. È possibile visualizzare le opzioni degli smart tag puntando a una delle caselle o posizionando il cursore nella riga di codice e scegliendo i tasti CTRL + . (punto).

    Nelle caselle blu vengono forniti suggerimenti per risolvere gli errori nel codice.

    Figura 1: errori di smart tag

    Suggerimenti smart tag errori

    Nelle caselle rosse vengono forniti suggerimenti per effettuare il refactoring del codice.

    Figura 2: refactoring degli smart tag

    Suggerimenti smart tag refactoring
  • Visualizzazione e modifica della definizione di un elemento di codice. È possibile visualizzare e modificare rapidamente il modulo in cui viene definito un elemento di codice, ad esempio un membro, una variabile o un elemento locale.

    Per aprire una definizione in una finestra popup, evidenziare l'elemento e quindi premere ALT+F12 o aprire il menu di scelta rapida per l'elemento, quindi scegliere Visualizza definizione. Per aprire una definizione in una finestra di codice separata, aprire il menu di scelta rapida per l'elemento di codice, quindi scegliere Vai a definizione.

È possibile utilizzare varie tecniche per trovare e spostarsi in punti specifici del codice più rapidamente.

  • Inserimento di un segnalibro per le righe di codice. È possibile utilizzare i segnalibri per passare rapidamente alle righe di codice specifiche in un file.

    Per impostare un segnalibro, scegliere Modifica, Segnalibri, Attiva/Disattiva segnalibro nella barra dei menu. È possibile visualizzare tutti i segnalibri per una soluzione nella finestra Segnalibri. Per ulteriori informazioni, vedere Impostazione di segnalibri nel codice.

  • Ricerca delle definizioni dei simboli in un file. I risultati della ricerca possono includere definizioni dei simboli e nomi file nella soluzione, ma non includono spazi dei nomi o variabili locali.

    Per accedere a questa funzionalità, scegliere Modifica, Passa a nella barra dei menu.

  • Esplorazione della struttura generale del codice. In Esplora soluzioni è possibile cercare e visualizzare le classi e i relativi tipi e membri nei progetti. È inoltre possibile cercare simboli, visualizzare la gerarchia di chiamata di un metodo, trovare i riferimenti dei simboli ed eseguire altre attività. Se si sceglie un elemento di codice in Esplora soluzioni, il file associato verrà visualizzato nella scheda Anteprima e il cursore si sposta sull'elemento nel file. Per ulteriori informazioni, vedere Visualizzazione della struttura del codice.

È possibile cercare nell'IDE comandi, file e opzioni, oltre a filtrare il contenuto delle finestre degli strumenti per visualizzare solo informazioni rilevanti per l'attività corrente.

  • Applicazione di filtri al contenuto delle finestre degli strumenti. È possibile eseguire ricerche nel contenuto di molte finestre degli strumenti, come Casella degli strumenti, finestra Proprietà e Esplora soluzioni, ma visualizzare solo gli elementi i cui nomi contengono i caratteri specificati.

  • Visualizzazione degli errori da risolvere. Se si sceglie il pulsante Filtro nella barra degli strumenti Elenco errori, è possibile ridurre il numero di errori visualizzati nella finestra Elenco errori. È possibile visualizzare solo gli errori nei file aperti nell'editor, solo gli errori nel file corrente o solo gli errori nel progetto corrente. È inoltre possibile eseguire ricerche nella finestra Elenco errori per trovare errori specifici.

  • Ricerca di finestre di dialogo, comandi di menu e opzioni. Nella casella Avvio veloce immettere le frasi o le parole chiave per gli elementi da trovare. Ad esempio, se si immette nuovo progetto vengono visualizzate le opzioni seguenti:

    Figura 3: elenco risultati di Avvio veloce per nuovo progetto

    Risultati di Avvio veloce per il nuovo progetto

    Avvio veloce consente di visualizzare i collegamenti alla finestra di dialogo Nuovo progetto, alla finestra di dialogo Aggiungi nuovo elemento e alla pagina Progetti e soluzioni nella finestra di dialogo Opzioni. I risultati di Avvio veloce possono anche includere file di progetto e finestre degli strumenti.

Il debug può richiedere molto tempo, ma i suggerimenti seguenti consentono di velocizzare il processo.

  • Verifica della stessa pagina, applicazione o sito in diversi browser. Quando si esegue il debug del codice, è possibile passare da un Web browser installato all'altro, compreso Inspector pagina (Visual Studio), senza dover aprire la finestra di dialogo Esplora con. È possibile utilizzare l'elenco Destinazione di debug, che si trova sulla barra degli strumenti Standard accanto al pulsante Avvia debug, per verificare rapidamente quale browser si sta utilizzando durante il debug o la visualizzazione delle pagine.

    Selezionare opzioni di debug del browser Web
  • Impostazione di punti di interruzione temporanei. È possibile creare un punto di interruzione temporaneo nella riga di codice corrente e avviare contemporaneamente il debugger. Quando si raggiunge la riga di codice, viene attivata la modalità di interruzione del debugger. Per ulteriori informazioni, vedere Avviare, interrompere, eseguire istruzioni, esplorare il codice e arrestare il debug in Visual Studio.

    Per utilizzare questa funzionalità, scegliere la combinazione di tasti CTRL + F10 o aprire il menu di scelta rapida per la riga di codice in corrispondenza della quale si desidera interrompere l'esecuzione, quindi scegliere Esegui fino al cursore.

  • Spostamento del punto di esecuzione durante il debug. È possibile spostare il punto di esecuzione corrente in un'altra sezione del codice e quindi riavviare il debug da tale punto. Questa tecnica è utile se si desidera eseguire il debug di una sezione di codice senza dover ricreare tutti i passaggi necessari per raggiungere la sezione. Per ulteriori informazioni, vedere Avviare, interrompere, eseguire istruzioni, esplorare il codice e arrestare il debug in Visual Studio.

    Per spostare il punto di esecuzione, trascinare la freccia gialla in una posizione in cui si desidera impostare l'istruzione successiva nello stesso file di origine e quindi premere il tasto F5 per continuare il debug.

  • Acquisizione di informazioni sui valori per le variabili. È possibile aggiungere un suggerimento dati a una variabile nel codice e bloccarlo in modo da poter accedere all'ultimo valore noto della variabile al termine del debug. Per ulteriori informazioni, vedere Visualizzare i valori di dati nei suggerimenti dati nell'editor del codice.

    Per aggiungere un suggerimento dati, il debugger deve essere in modalità di interruzione. Posizionare il cursore sulla variabile e quindi scegliere il pulsante del blocco sul suggerimento dati visualizzato. Quando il debug viene arrestato, viene visualizzata un'icona a forma di puntina da disegno blu nel file di origine accanto alla riga di codice che contiene la variabile. Se si posiziona il puntatore del mouse su tale icona, viene visualizzato il valore della variabile della sessione di debug più recente.

  • Cancellazione della finestra di controllo immediato. È possibile cancellare il contenuto della Finestra di controllo immediato in fase di progettazione immettendo >cls o >Edit.ClearAll.

    Per ulteriori informazioni su comandi aggiuntivi, vedere Alias di comandi di Visual Studio.

In qualsiasi momento, durante lo sviluppo di un'applicazione è possibile che sia necessario lavorare in più file di codice e spostarsi tra diverse finestre degli strumenti. I suggerimenti riportati di seguito consentono di organizzare al meglio le attività da eseguire.

  • Blocco della visualizzazione dei file utilizzati di frequente nell'editor. È possibile bloccare i file nel lato sinistro della scheda in modo che rimangano visibili indipendentemente dal numero di file aperti nell'editor.

    Per bloccare un file, scegliere la scheda del file, quindi scegliere il pulsante Attiva/disattiva stato di blocco.

  • Spostamento di documenti e finestre in altri monitor. Se si utilizza più di un monitor durante lo sviluppo delle applicazioni, è possibile gestire più facilmente le parti dell'applicazione spostando i file aperti nell'editor in un altro monitor. È inoltre possibile spostare le finestre degli strumenti, come le finestre del debugger, in un altro monitor e ancorare le finestre degli strumenti e dei documenti per creare raggruppamenti. Per ulteriori informazioni, vedere Procedura: disporre e ancorare le finestre.

    È inoltre possibile gestire i file più facilmente creando un'altra istanza di Esplora soluzioni e spostandola in un altro monitor. Per creare un'altra istanza di Esplora soluzioni, aprire un menu di scelta rapida in Esplora soluzioni, quindi scegliere Nuova visualizzazione Esplora soluzioni.

  • Personalizzazione di tipi di carattere in Visual Studio. È possibile modificare il tipo di carattere, la dimensione e il colore utilizzato per il testo nell'IDE. Ad esempio, è possibile personalizzare il colore degli elementi di codice specifici nell'editor e il tipo di carattere nelle finestre degli strumenti o nell'IDE. Per ulteriori informazioni, vedere Procedura: modificare i tipi di carattere e i colori in Visual Studio e Procedura: modificare il tipo, le dimensioni e i colori dei caratteri utilizzati nell'editor.

Aggiunte alla community

AGGIUNGI
Mostra:
© 2014 Microsoft