Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Locator

Aggiornamento: febbraio 2014

Un'entità Locator corrisponde a un localizzatore e fornisce un punto di accesso ai file inclusi in un asset. Un'entità AccessPolicy corrisponde a un criterio di accesso e viene utilizzata per definire le autorizzazioni e il periodo di tempo durante il quale un client ha accesso a un determinato asset. I localizzatori possono avere una relazione uno-a-molti con un criterio di accesso. In altri termini, localizzatori diversi possono fornire date/ore di inizio e tipi di connessione diversi a client diversi utilizzando tutti le stesse impostazioni per le autorizzazioni e il periodo di tempo (o durata). Tuttavia, a causa di una restrizione per un criterio di accesso condiviso impostata dai Servizi di archiviazione Azure, a un determinato asset non possono essere associati più di cinque localizzatori univoci alla volta. Per ulteriori informazioni, vedere l'articolo relativo all'utilizzo di una firma di accesso condiviso (API REST).

È spesso necessario trasformare l'URI di un'entità Locator per accedere a diversi formati di file. Ad esempio, la proprietà Path del localizzatore di firma di accesso condiviso consente l'accesso al contenitore. Per accedere ai file, è necessario incorporare il nome del file tra l'host e la firma di accesso condiviso. Quando si utilizzano localizzatori OnDemandOrigin, la proprietà Path è utile solo dopo l'aggiunta della parte specifica del protocollo.

Le seguenti regole determinano quando un localizzatore può essere creato e aggiornato:

  1. I localizzatori URL di firma di accesso condiviso (SAS, Shared Access Signature ) utilizzati con criteri di accesso che definiscono le autorizzazioni in lettura, nonché i localizzatori di origini, non possono essere creati fino a quando i file non sono stati caricati in un asset.. I localizzatori URL SAS, che vengono utilizzati per scaricare o caricare i file, possono essere creati prima del caricamento di tali file solo se vengono utilizzati con criteri di accesso che specificano autorizzazioni di scrittura.

  2. Non è possibile aggiornare un localizzatore URL di firma di accesso condiviso dopo che è stato creato. Altri tipi di localizzatore, ad esempio di origine, possono invece essere aggiornati con nuovi valori StartTime.

  3. Può verificarsi un ritardo di 30-40 secondi tra la creazione di un localizzatore e la relativa disponibilità per l'utilizzo. Questo problema interessa sia i localizzatori URL di firma di accesso condiviso sia i localizzatori OnDemandOrigin.

noteNota
I localizzatori non sono stati progettati per il controllo di accesso per utente. Per assegnare diritti di accesso diversi a singoli utenti, utilizzare soluzioni DRM (Digital Rights Management).

Questo argomento presenta una panoramica dell'entità Locator e mostra come eseguire varie operazioni con l'API REST di Servizi multimediali.

ImportantImportante
Quando si usa l'API REST di Servizi multimediali, tenere conto delle seguenti considerazioni:

 

Proprietà Tipo Descrizione

Id

Facoltativo. Impossibile eseguire l'aggiornamento dopo la creazione dell'entità.

Edm.String

Identificatore univoco impostato da Servizi multimediali.

Name

Facoltativo.

Edm.String

Nome del localizzatore. La lunghezza massima è 4000.

ExpirationDateTime

Sola scrittura. Per aggiornare il valore di ExpirationDateTime utilizzare una richiesta HTTP MERGE.

Edm.DateTime

Periodo di tempo, rappresentato in millisecondi dalla mezzanotte del 1° gennaio 1970, trascorso il quale il localizzatore non può più essere utilizzato per accedere all'asset specificato.

Il valore ExpirationDateTime deve seguire il seguente formato di data e ora: YYYY-MM-DDTHH:mm:ssZ (ad esempio, "2014-05-23T17:53:50Z").

Type

Obbligatoria. Impossibile eseguire l'aggiornamento dopo la creazione dell'entità.

Edm.Int32

Valore di enumerazione che descrive il tipo di localizzatore. I valori validi sono i seguenti:

  • None = 0: questo è il valore di enumerazione predefinito. Nessun localizzatore valido sarà di questo tipo.

  • Firma di accesso condiviso = 1: specifica il tipo di localizzatore di firma di accesso condiviso.

  • OnDemandOrigin = 2: specifica un tipo di localizzatore che fa riferimento a un endpoint di flusso di origine su richiesta di Azure Media Services.

Path

Sola lettura. Impostata da Servizi multimediali.

Edm.String

URL utilizzato per accedere ai file di asset.

BaseUri

Sola lettura. Impostata da Servizi multimediali.

Edm.String

Parte del localizzatore che fornisce le informazioni dell'archivio, del servizio o del contenitore relative all'asset (ad esempio, nome host DNS http://servizio.cloudapp.net).

ContentAccessComponent

Sola lettura. Impostata da Servizi multimediali.

Edm.String

Parte dell'URI necessaria per accedere al contenuto. La posizione di questo token nell'URL multimediale finale dipende dal tipo di localizzazione, dal tipo di contenuto multimediale e dal servizio di streaming.

AccessPolicyId

Sola lettura. Impostata da Servizi multimediali.

Edm.String

Id dell'entità AccessPolicy che definisce le autorizzazioni e la durata per l'URL localizzatore.

Ricordare che non si deve utilizzare l'elenco di autorizzazioni durante la creazione di localizzatori OnDemandOrigin.

AssetId

Sola lettura. Impostata da Servizi multimediali.

Edm.String

Id dell'asset in cui è incluso il contenuto per cui si desidera consentire l'accesso.

StartTime

Facoltativo.

Edm.DateTime

Data e ora in cui il localizzatore sarà disponibile per l'utilizzo da parte dei client.

TipSuggerimento
Se è necessario caricare i file immediatamente, impostare il valore StartTime su cinque minuti prima dell'ora corrente. Questo perché vi può essere una leggera differenza di orario tra il computer client e Servizi multimediali. Inoltre, il valore StartTime deve seguire il seguente formato di data e ora: YYYY-MM-DDTHH:mm:ssZ (ad esempio, "2014-05-23T17:53:50Z").

AssetPolicy

Sola lettura. Impostata da Servizi multimediali.

Set di entità AssetPolicy

Proprietà di navigazione verso un'istanza di AccessPolicy.

Asset

Sola lettura. Impostata da Servizi multimediali.

Set di entità Asset

Proprietà di navigazione verso un'istanza di Asset.

Le entità Locator possono essere create con una richiesta HTTP POST.

 

Metodo URI richiesta Versione HTTP

POST

https://media.windows.net/API/Locators

HTTP/1.1

ImportantImportante
Dopo avere stabilito la connessione a https://media.windows.net, si riceverà un reindirizzamento 301 che indica un altro URI di Servizi multimediali. Le chiamate successive devono essere effettuate al nuovo URI.

POST https://media.windows.net/API/Locators HTTP/1.1
Content-Type: application/json;odata=verbose
Accept: application/json;odata=verbose
DataServiceVersion: 3.0
MaxDataServiceVersion: 3.0
x-ms-version: 2.6
Authorization: Bearer http%3a%2f%2fschemas.xmlsoap.org%2fws%2f2005%2f05%2fidentity%2fclaims%2fnameidentifier=youraccountname&urn%3aSubscriptionId=2f84471d-b1ae-4e75-aa09-010f0fc0cf5b&http%3a%2f%2fschemas.microsoft.com%2faccesscontrolservice%2f2010%2f07%2fclaims%2fidentityprovider=https%3a%2f%2fwamsprodglobal001acs.accesscontrol.windows.net%2f&Audience=urn%3aWindowsAzureMediaServices&ExpiresOn=1337212980&Issuer=https%3a%2f%2fwamsprodglobal001acs.accesscontrol.windows.net%2f&HMACSHA256=kK7PbPM3lTAEJYIx5OTWeaSY7zvia358UjPiuvSFHz0%3d
Host: media.windows.net
Content-Length: 182
Expect: 100-continue

{"AccessPolicyId": "nb:pid:UUID:25544a8f-8ccf-43b1-a188-2a860b35bffa", "AssetId" : "nb:cid:UUID:d062e5ef-e496-4f21-87e7-17d210628b7c", "StartTime" : "2014-05-17T16:45:53", "Type":1}

Per ulteriori informazioni, vedere Distribuzione di asset con l'API REST di Media Services.

Le entità Locator possono essere recuperate utilizzando una richiesta HTTP GET.

 

Metodo URI richiesta Versione HTTP

GET

GET https://media.windows.net/API/Locators

HTTP/1.1

 

Metodo URI richiesta Versione HTTP

GET

https://media.windows.net/API/Locators('idlocalizzatore')

HTTP/1.1

 

Metodo URI richiesta Versione HTTP

GET

https://media.windows.net/API/Assets('idasset')/Locators

HTTP/1.1

ImportantImportante
Dopo avere stabilito la connessione a https://media.windows.net, si riceverà un reindirizzamento 301 che indica un altro URI di Servizi multimediali. Le chiamate successive devono essere effettuate al nuovo URI.

GET https://media.windows.net/API/Locators('nb:lid:UUID:627cbafb-3d81-4623-97c2-2194282b6d16') HTTP/1.1
Content-Type: application/json;odata=verbose
Accept: application/json;odata=verbose
DataServiceVersion: 3.0
MaxDataServiceVersion: 3.0
x-ms-version: 2.6
Authorization: Bearer http%3a%2f%2fschemas.xmlsoap.org%2fws%2f2005%2f05%2fidentity%2fclaims%2fnameidentifier=youraccountname&urn%3aSubscriptionId=2f84471d-b1ae-4e75-aa09-010f0fc0cf5b&http%3a%2f%2fschemas.microsoft.com%2faccesscontrolservice%2f2010%2f07%2fclaims%2fidentityprovider=https%3a%2f%2fwamsprodglobal001acs.accesscontrol.windows.net%2f&Audience=urn%3aWindowsAzureMediaServices&ExpiresOn=1337219077&Issuer=https%3a%2f%2fnimbustestaccounts.accesscontrol.windows.net%2f&HMACSHA256=JSeCQMLMDLIm%2fFD%2b8qJL52dShVNGdwg1aqB%2b3GLlq5I%3d
Host: media.windows.net

I localizzatori di origine possono essere aggiornati mediante una richiesta HTTP MERGE.

 

Metodo URI richiesta Versione HTTP

MERGE

https://media.windows.net/API/Locators('idlocalizzatore')

HTTP/1.1

ImportantImportante
Dopo avere stabilito la connessione a https://media.windows.net, si riceverà un reindirizzamento 301 che indica un altro URI di Servizi multimediali. Le chiamate successive devono essere effettuate al nuovo URI.

MERGE https://media.windows.net/API/Locators('nb:lid:UUID:5bfcb65d-843d-4d5e-bf71-9306ecb08203') HTTP/1.1
Content-Type: application/json;odata=verbose
Accept: application/json;odata=verbose
DataServiceVersion: 3.0
MaxDataServiceVersion: 3.0
x-ms-version: 2.6
Authorization: Bearer http%3a%2f%2fschemas.xmlsoap.org%2fws%2f2005%2f05%2fidentity%2fclaims%2fnameidentifier=youraccountname&urn%3aSubscriptionId=2f84471d-b1ae-4e75-aa09-010f0fc0cf5b&http%3a%2f%2fschemas.microsoft.com%2faccesscontrolservice%2f2010%2f07%2fclaims%2fidentityprovider=https%3a%2f%2fwamsprodglobal001acs.accesscontrol.windows.net%2f&Audience=urn%3aWindowsAzureMediaServices&ExpiresOn=1337219313&Issuer=https%3a%2f%2fwamsprodglobal001acs.accesscontrol.windows.net%2f&HMACSHA256=iULfw27Jo4TIBljQr8MDMDh2TX6YZBShgvY9yblaqKU%3d
Host: media.windows.net
Content-Length: 38
Expect: 100-continue

{"StartTime" : "2014-05-17T16:45:53"}

Le entità Locator possono essere eliminate utilizzando una richiesta HTTP DELETE.

 

Metodo URI richiesta Versione HTTP

ELIMINA

https://media.windows.net/API/Locators('idlocalizzatore')

HTTP/1.1

ImportantImportante
Dopo avere stabilito la connessione a https://media.windows.net, si riceverà un reindirizzamento 301 che indica un altro URI di Servizi multimediali. Le chiamate successive devono essere effettuate al nuovo URI.

DELETE https://media.windows.net/API/Locators('nb:lid:UUID:9f0e0cee-8ea5-46c4-b985-5a7cd30e7623') HTTP/1.1
Content-Type: application/json;odata=verbose
Accept: application/json;odata=verbose
DataServiceVersion: 3.0
MaxDataServiceVersion: 3.0
x-ms-version: 2.6
Authorization: Bearer http%3a%2f%2fschemas.xmlsoap.org%2fws%2f2005%2f05%2fidentity%2fclaims%2fnameidentifier=youraccountname&urn%3aSubscriptionId=2f84471d-b1ae-4e75-aa09-010f0fc0cf5b&http%3a%2f%2fschemas.microsoft.com%2faccesscontrolservice%2f2010%2f07%2fclaims%2fidentityprovider=https%3a%2f%2fwamsprodglobal001acs.accesscontrol.windows.net%2f&Audience=urn%3aWindowsAzureMediaServices&ExpiresOn=1337219313&Issuer=https%3a%2f%2fwamsprodglobal001acs.accesscontrol.windows.net%2f&HMACSHA256=iULfw27Jo4TIBljQr8MDMDh2TX6YZBShgvY9yblaqKU%3d
Host: media.windows.net
Content-Length: 0
Connection: Keep-Alive

Vedere anche

Microsoft sta conducendo un sondaggio in linea per comprendere l'opinione degli utenti in merito al sito Web di MSDN. Se si sceglie di partecipare, quando si lascia il sito Web di MSDN verrà visualizzato il sondaggio in linea.

Si desidera partecipare?
Mostra:
© 2014 Microsoft