Esporta (0) Stampa
Espandi tutto
Questo argomento non è stato ancora valutato - Valuta questo argomento

Configurazione per lo sviluppo con API REST di Media Services

Aggiornamento: febbraio 2014

Windows Azure Media Services è un servizio che accetta richieste HTTP basate sul protocollo OData e che può rispondere nel formato dettagliato di JSON o AtomPub. Poiché Media Services è conforme alle linee guida di progettazione di Windows Azure, esiste un insieme di intestazioni HTTP obbligatorie che devono essere utilizzate da ogni client per la connessione a Media Services. Esiste inoltre un insieme di intestazioni che possono essere utilizzate facoltativamente. Nelle sezioni riportate di seguito vengono descritti i verbi HTTP e le intestazioni che è possibile utilizzare quando si creano richieste e si ricevono risposte da Media Services.

Dopo aver acquisito le nozioni di base per la costruzione delle richieste, vedere Connessione a Media Services con l'API REST di Media Services per informazioni sui token di accesso e sull'URI di Media Services.

Intestazioni di richieste HTTP standard supportate da Media Services

Per ogni chiamata effettuata in Media Services, esiste un insieme di intestazioni obbligatorie che devono essere incluse nella richiesta. Esiste inoltre un insieme di intestazioni che è possibile includere facoltativamente. Nella seguente tabella sono elencate le intestazioni obbligatorie:

 

Intestazione Type Valore

Authorization

Bearer

Bearer è l'unico meccanismo di autorizzazione accettato. Il valore deve includere anche il token di accesso fornito dai servizi di controllo di accesso.

x-ms-version

Decimale

2.2

DataServiceVersion

Decimale

3.0

MaxDataServiceVersion

Decimale

3.0

noteNota
Poiché Media Services utilizza OData per esporre l'archivio di metadati di asset sottostante tramite le API REST, le intestazioni DataServiceVersion e MaxDataServiceVersion devono essere incluse in tutte le richieste. Se tuttavia non vengono incluse, Media Services presuppone attualmente che il valore di DataServiceVersion in uso sia 3.0.

Viene elencato di seguito un insieme di intestazioni facoltative:

 

Intestazione Type Valore

Data

Data RFC 1123

Timestamp della richiesta.

Accept

Tipo di contenuto

Tipo di contenuto richiesto per la risposta, ad esempio:

  • application/json;odata=verbose

  • application/atom+xml

noteNota
Le risposte possono includere un tipo di contenuto diverso, ad esempio un recupero BLOB, in cui una risposta con esito positivo includerà il flusso BLOB come payload.

Accept-Encoding

Gzip, deflate

Codifica GZIP e DEFLATE, se applicabile. Nota: per risorse di grandi dimensioni, è possibile che Media Services ignori questa intestazione e restituisca dati non compressi.

Accept-Language

"en", "es" e così via.

Specifica la lingua preferita per la risposta.

Accept-Charset

Tipo di set di caratteri, ad esempio "UTF-8"

L'impostazione predefinita è UTF-8.

X-HTTP-Method

Metodo HTTP

Consente ai client o ai firewall che non supportano i metodi HTTP come PUT o DELETE di utilizzare questi metodi con tunneling tramite chiamata GET.

Content-Type

Tipo di contenuto

Tipo di contenuto del corpo della richiesta in richieste PUT o POST.

client-request-id

Stringa

Valore definito dal chiamante che identifica la richiesta specifica. Se specificato, questo valore verrà incluso nel messaggio di risposta per il mapping della richiesta.

ImportantImportante
I valori devono essere impostati su 2096b (2 k).

Intestazioni di risposte HTTP standard supportate da Media Services

Viene riportato di seguito un insieme di intestazioni che possono essere restituite a seconda della risorsa richiesta e dell'azione ch si intende eseguire.

 

Intestazione Type Valore

request-id

Stringa

Identificatore univoco dell'operazione corrente, generato dal servizio.

client-request-id

Stringa

Identificatore specificato dal chiamante nella richiesta originale, se presente.

Data

Data RFC 1123

Data in cui è stata elaborata la richiesta.

Content-Type

Variabile

Tipo di contenuto del corpo del messaggio.

Content-Encoding

Variabile

Gzip o deflate, a seconda delle esigenze.

Verbi HTTP standard supportati da Media Services

Viene riportato di seguito un elenco completo di verbi HTTP che possono essere utilizzati quando vengono effettuate richieste HTTP:

 

Verbo Description

GET

Restituisce il valore corrente di un oggetto.

POST

Crea un oggetto in base ai dati forniti o invia un comando.

PUT

Sostituisce un oggetto o crea un oggetto denominato (se applicabile).

DELETE

Elimina un oggetto.

MERGE

Aggiorna un oggetto esistente con modifiche di proprietà denominate.

HEAD

Restituisce i metadati di un oggetto per una risposta GET.

Vedere anche


Data di compilazione:

2014-03-13
Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.

Aggiunte alla community

AGGIUNGI
Microsoft sta conducendo un sondaggio in linea per comprendere l'opinione degli utenti in merito al sito Web di MSDN. Se si sceglie di partecipare, quando si lascia il sito Web di MSDN verrà visualizzato il sondaggio in linea.

Si desidera partecipare?
Mostra:
© 2014 Microsoft. Tutti i diritti riservati.