Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Come abilitare la Rete di distribuzione dei contenuti (CDN) per Azure

Aggiornamento: aprile 2014

Una volta abilitato un endpoint della rete CDN per un account di archiviazione o un servizio cloud, tutti gli oggetti disponibili pubblicamente possono essere memorizzati nella cache perimetrale della rete CDN.

Se si modifica un oggetto attualmente memorizzato nella cache della rete CDN, il nuovo contenuto non sarà disponibile tramite la rete CDN finché il contenuto della rete non viene aggiornato alla scadenza della durata (TTL) del contenuto memorizzato nella cache.

noteNota
Si noti che alla rete CDN è associato un piano di fatturazione separato rispetto ad Archiviazione di Microsoft Azure o a Servizi cloud di Microsoft Azure.

  1. Accedere al portale di gestione di Microsoft Azure.

  2. Nel riquadro di navigazione fare clic su CDN.

  3. Nella barra multifunzione fare clic su Nuovo. Nella finestra di dialogo Nuovo selezionare Servizi app, quindi CDN e Creazione rapida.

  4. Nell'elenco a discesa Dominio origine selezionare un account di archiviazione nel relativo elenco o scegliere un servizio cloud nel relativo elenco.

  5. Fare clic sul pulsante Crea per creare il nuovo endpoint.

WarningAvviso
La configurazione creata per l'endpoint non sarà immediatamente disponibile; la propagazione della registrazione attraverso la rete CDN può richiedere fino a 60 minuti. Gli utenti che tentano di utilizzare subito il nome di dominio della rete CDN potrebbero ricevere il codice di stato 400 (Richiesta non valida) finché il contenuto non è disponibile tramite la rete CDN.

Vedere anche

Microsoft sta conducendo un sondaggio in linea per comprendere l'opinione degli utenti in merito al sito Web di MSDN. Se si sceglie di partecipare, quando si lascia il sito Web di MSDN verrà visualizzato il sondaggio in linea.

Si desidera partecipare?
Mostra:
© 2014 Microsoft