Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Differenze tra l'emulatore di archiviazione e i Servizi di archiviazione Azure

Aggiornamento: maggio 2014

L'Emulatore di archiviazione di Microsoft Azure è un emulatore locale per il servizio di archiviazione di Azure con il quale è possibile compilare e testare l'applicazione senza incorrere in alcun costo. Esistono alcune differenze tra l'uso dell'emulatore di archiviazione e dei servizi di archiviazione di Azure nel cloud.

noteNota
L'emulatore di archiviazione è disponibile come parte di Microsoft Azure SDK. È inoltre possibile scaricare l'emulatore di archiviazione come pacchetto autonomo.

Per configurare l'emulatore di archiviazione è necessario disporre di privilegi amministrativi sul computer.

Le seguenti differenze generali si applicano ai servizi di archiviazione:

  • L'emulatore di archiviazione supporta solo un singolo account fisso e una chiave di autenticazione nota. Questo account e questa chiave sono le uniche credenziali consentite per usare i servizi di archiviazione emulati. Sono i seguenti:

    
    Account name: devstoreaccount1
    Account key: Eby8vdM02xNOcqFlqUwJPLlmEtlCDXJ1OUzFT50uSRZ6IFsuFq2UVErCz4I6tq/K1SZFPTOtr/KBHBeksoGMGw==
    
    ImportantImportante
    La chiave di autenticazione supportata dall'emulatore di archiviazione è destinata alla sola attività di test della funzionalità del codice di autenticazione client. Non può essere usata a fini di sicurezza. Non è possibile usare l'account e la chiave di archiviazione di produzione con l'emulatore di archiviazione. L'account di archiviazione emulato non dovrebbe essere usato con i dati di produzione.

  • L'emulatore di archiviazione non è un servizio di archiviazione scalabile e non supporta un numero elevato di client simultanei.

  • Lo schema URI supportato dall'emulatore di archiviazione è diverso dallo schema URI supportato dai servizi di archiviazione cloud. Nello schema URI di sviluppo viene specificato il nome dell'account come parte del percorso gerarchico dell'URI, anziché come parte del nome del dominio. La differenza è dovuta al fatto che la risoluzione del nome di dominio è disponibile nel cloud ma non sul computer locale. Per altre informazioni sulle differenze negli URI negli ambienti di sviluppo e di produzione, vedere Uso degli URI dei servizi di archiviazione in Uso dell'emulatore di archiviazione di Azure per lo sviluppo e il test.

  • A partire dalla versione 3.1, l'account dell'emulatore di archiviazione supporta la replica geograficamente ridondante con accesso in lettura (RA-GRS). Nell'emulatore la RA-GRS è abilitata per tutti gli account e non ci sono mai intervalli tra la replica primaria e quella secondaria. Le operazioni Get Blob Service Stats, Get Queue Service Stats e Get Table Service Stats sono ora supportate per l'account secondario e restituiscono sempre il valore dell'elemento della risposta LastSyncTime come posizione corrente in base al database SQL sottostante.

    Per l'accesso programmatico all'account secondario con l'emulatore di archiviazione, usare la libreria del client di archiviazione per .NET versione 3.2 o successive. Per informazioni dettagliate, vedere Riferimenti alla libreria del client di archiviazione.

  • Nell'emulatore di archiviazione non sono supportati gli endpoint dei servizi file e protocollo SMB.

Le differenze seguenti si applicano al servizio Blob:

  • L'emulatore di servizio Blob supporta solo dimensioni di BLOB fino a 2 GB.

  • Un'operazione Put Blob può avere esito positivo su un BLOB che esiste nell'emulatore di archiviazione e dispone di un lease attivo, anche se l'ID lease non è stato specificato come parte della richiesta.

Le differenze seguenti si applicano al servizio tabelle:

  • Le proprietà relative alla data nel servizio tabelle dell'emulatore di archiviazione supportano solo l'intervallo supportato da SQL Server 2005 (ad esempio, la data deve essere posteriore al 1° gennaio 1753). Tutte le date precedenti al 1° gennaio 1753 vengono modificate in questo valore. La precisione delle date è limitata alla precisione di SQL Server 2005, ovvero le date sono precise a 1/300 di secondo.

  • L'emulatore di archiviazione supporta valori minori di 900 byte per le proprietà di chiave di partizione e chiave di riga. Le dimensioni totali del nome dell'account, del nome di tabella e dei nomi delle proprietà di chiave non possono superare 900 byte.

  • Le dimensioni totali di una riga in una tabella nell'emulatore di archiviazione sono limitate a meno di 1 MB.

  • Nell'emulatore di archiviazione le proprietà dei tipi di dati Edm.Guid o Edm.Binary supportano solo gli operatori di confronto Equal (EQ) e NotEqual (NE) nelle stringhe di filtro query.

Non sono presenti differenze specifiche per il servizio di accodamento.

Le differenze seguenti si applicano alle unità Azure:

  • Quando si monta un'unità Azure dall'Emulatore di calcolo di Microsoft Azure, l'unità deve essere supportata da un BLOB di pagine creato nell'emulatore di archiviazione. Non è possibile montare dall'emulatore di calcolo un'unità supportata da un BLOB di pagine in Azure. Questo comportamento differisce da quello degli altri servizi di archiviazione di Azure, accessibili nel cloud dal codice in esecuzione nell'emulatore di calcolo.

  • Quando si crea una nuova unità Azure dall'emulatore di calcolo, assicurarsi di specificare le credenziali per l'account di archiviazione emulato.

Vedere anche

Mostra:
© 2014 Microsoft