Esporta (0) Stampa
Espandi tutto
10 di 20 hanno valutato il contenuto utile: - Valuta questo argomento

Utilizzare gli strumenti di Windows Azure SDK per creare, eseguire e distribuire il pacchetto di un'applicazione

Aggiornamento: aprile 2014

È possibile utilizzare gli strumenti disponibili in Windows Azure SDK per eseguire, testare, effettuare il debug e ottimizzare l'applicazione prima di distribuirla come servizio cloud in Windows Azure. Windows Azure SDK include gli strumenti seguenti:

  • Emulatore di calcolo Windows Azure: uno strumento che emula a livello locale l'ambiente in cui vengono eseguiti i servizi cloud.

  • Emulatore di archiviazione Windows Azure: uno strumento che emula a livello locale i Servizi di archiviazione Windows Azure.

  • CSPack: uno strumento tramite il quale creare un pacchetto di applicazione che è possibile distribuire in Windows Azure.

  • CSUpload: uno strumento utilizzato per caricare i file VHD e i certificati di servizio in Windows Azure.

  • CSEncrypt: uno strumento utilizzato per crittografare la password per le connessioni Desktop remoto.

  • CSRun: uno strumento utilizzato per avviare l'emulatore di calcolo con il pacchetto di applicazione appropriato.

  • DSinit: inizializza l'emulatore dell'archiviazione di Windows Azure nell'ambiente locale.

Per ulteriori informazioni sul supporto e sul ritiro di Windows Azure SDK, vedere Informazioni sul supporto e sul ritiro di Windows Azure SDK per .NET.

L'emulatore di calcolo è un emulatore locale di Windows Azure con il quale è possibile compilare e testare l'applicazione prima di distribuirla in Windows Azure. Esistono alcune differenze tra l'esecuzione di un'applicazione nell'emulatore di calcolo e l'esecuzione dell'applicazione come servizio cloud in Windows Azure. Per un elenco di tali differenze, vedere Differenze tra l'emulatore di calcolo e Windows Azure.

Dopo avere installato Windows Azure SDK, è possibile eseguire l'emulatore di calcolo utilizzando un'opzione nel menu Start oppure lo Strumento da riga di comando CSRun.

L'Emulatore di archiviazione Windows Azure è un emulatore locale dei Servizi di archiviazione Windows Azure che può essere utilizzato per compilare e testare l'applicazione prima di distribuirla come servizio cloud in Windows Azure. Esistono alcune differenze tra l'utilizzo dell'emulatore di archiviazione e quello dei Servizi di archiviazione Windows Azure. Per un elenco di tali differenze, vedere Differenze tra l'emulatore di archiviazione e i Servizi di archiviazione Windows Azure.

È possibile avviare l'emulatore di archiviazione insieme all'emulatore di calcolo di Windows Azure utilizzando lo strumento da riga di comando CSRun; in alternativa è possibile avviare l'emulatore di archiviazione separatamente utilizzando un'opzione nel menu Start. Le risorse di archiviazione vengono inizializzata automaticamente dall'emulatore di archiviazione. È possibile utilizzare lo Strumento da riga di comando DSInit per utilizzare un'istanza del database differente o per reinizializzare il database esistente.

Un'applicazione per Windows Azure deve includere il codice eseguito nell'applicazione e il modello del servizio utilizzato da Windows Azure per definire e configurare l'applicazione nell'ambiente. Per ulteriori informazioni sulla creazione di un'applicazione eseguita come servizio cloud, vedere Servizi cloud. Per definire il modello del servizio dell'applicazione, creare i file ServiceDefinition.csdef e ServiceConfiguration.cscfg. Per ulteriori informazioni sulla creazione di questi file, vedere Impostare un servizio cloud per Windows Azure.

Nell'emulatore di calcolo e in Windows Azure viene utilizzato un file del pacchetto (con estensione cspkg) per eseguire l'applicazione. È possibile creare il pacchetto di applicazione utilizzando lo Strumento da riga di comando CSPack.

Se si ha l'esigenza di utilizzare una connessione Desktop remoto con le istanze del ruolo, è necessario specificare un certificato di servizio e una password crittografata per abilitare la connessione. È possibile utilizzare lo Strumento da riga di comando CSUpload per caricare il certificato di servizio e lo Strumento da riga di comando CSEncrypt per crittografare la password per il certificato.

È possibile utilizzare varie funzionalità di supporto al test dell'applicazione nell'emulatore di calcolo.

È possibile che si stia sviluppando un'applicazione in cui vengono utilizzate molte istanze di ruoli che Windows Azure è in grado di gestire facilmente. Tuttavia il computer di sviluppo potrebbe non essere sufficientemente potente per gestire tutti ruoli in esecuzione contemporaneamente nell'emulatore di calcolo.

È possibile aumentare o diminuire facilmente il numero di istanze di un ruolo in esecuzione modificando l'elemento Instances nel file di configurazione del servizio.

È possibile utilizzare Diagnostica Windows Azure per raccogliere i dati di diagnostica di un servizio. Tali dati possono essere utilizzati per attività quali il debug e la risoluzione dei problemi, la misurazione delle prestazioni, il monitoraggio dell'utilizzo delle risorse, l'analisi del traffico, la pianificazione della capacità e il controllo. Per ulteriori informazioni sulla raccolta di dati di diagnostica, vedere Raccogliere dati di registrazione utilizzando Diagnostica Windows Azure. È possibile visualizzare lo stato delle istanze del ruolo in esecuzione nell'interfaccia utente dell'emulatore di calcolo. Per ulteriori informazioni, vedere Tracciare il flusso dell'applicazione Windows Azure.

Vedere anche

Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.
Mostra:
© 2014 Microsoft. Tutti i diritti riservati.