Esporta (0) Stampa
Espandi tutto
15 di 30 hanno valutato il contenuto utile: - Valuta questo argomento

Raccogliere dati di registrazione utilizzando Diagnostica Windows Azure

Aggiornamento: dicembre 2013

Diagnostica Windows Azure consente di raccogliere dati di diagnostica da un'applicazione in esecuzione in Windows Azure. È possibile utilizzare i dati di diagnostica a scopo di debug e risoluzione dei problemi, misurazione delle prestazioni, monitoraggio dell'utilizzo delle risorse, pianificazione della capacità e analisi del traffico e controllo. Dopo essere stati raccolti, i dati di diagnostica possono essere trasferiti in un account di archiviazione di Windows Azure affinché vengano resi persistenti. I trasferimenti possono essere pianificati o su richiesta.

È possibile configurare Diagnostica utilizzando un file di configurazione XML. È inoltre possibile configurarlo in modalità remota da un'applicazione eseguita esternamente a Windows Azure. È ad esempio possibile gestire Diagnostica da un'applicazione dashboard personalizzata eseguita esternamente a Windows Azure. Gestendo Diagnostica in modalità remota, è possibile avviare l'applicazione con una configurazione iniziale, quindi modificare tale configurazione dal codice eseguito all'esterno dell'applicazione senza dover aggiornare l'applicazione.

Di seguito sono riportate ulteriori informazioni su Diagnostica:

Configurazione di Diagnostica di Windows Azure

I dati di diagnostica possono essere raccolti importando il modulo Diagnostica nel modello del servizio e configurando le origini dati da cui vengono raccolti questi dati. È possibile archiviare i dati di diagnostica trasferendoli all'account di archiviazione di Windows Azure. Il monitoraggio Diagnostica viene eseguito in Windows Azure e nell'Emulatore di calcolo Windows Azure per raccogliere i dati di diagnostica per un'istanza del ruolo. Un'istanza del ruolo che utilizza il modulo Diagnostica avvia automaticamente il monitoraggio Diagnostica all'avvio dell'istanza del ruolo. Le origini per i dati di diagnostica devono essere aggiunte alla configurazione del monitoraggio Diagnostica per raccogliere i dati. Oltre ai log di Windows Azure, di IIS 7.0 e a quelli dell'infrastruttura di Diagnostica Windows Azure, è possibile raccogliere i dati dei log da altre origini come i log di traccia delle richieste non riuscite di IIS, i registri eventi di Windows, i dump di arresto anomalo e i log degli errori personalizzati. È possibile avviare la configurazione di Diagnostica utilizzando le informazioni in Inizializzare o modificare la configurazione di Diagnostica Windows Azure.

Traccia del flusso dell'applicazione Windows Azure

È possibile aggiungere la strumentazione di traccia e debug all'applicazione Windows Azure durante il suo sviluppo e utilizzare tale strumentazione sia durante lo sviluppo sia dopo la distribuzione dell'applicazione. L'implementazione della traccia può agevolare la convalida del flusso dell'applicazione mentre è in esecuzione ed è possibile utilizzarla per eseguire il debug dei problemi che potrebbero verificarsi nell'applicazione. Per ulteriori informazioni sulla strumentazione di traccia dell'applicazione, vedere Tracciare il flusso dell'applicazione Windows Azure.

Creazione e utilizzo di contatori di prestazioni in un'applicazione Windows Azure

È possibile utilizzare i contatori di prestazioni per misurare l'integrità dell'applicazione Windows Azure. È possibile raccogliere i dati da contatori di prestazioni esistenti oppure creare contatori di prestazioni personalizzati per raccogliere dati aggiuntivi. Per ulteriori informazioni sui contatori di prestazioni, vedere Creare e utilizzare contatori di prestazioni in un'applicazione Windows Azure.

Archiviazione e visualizzazione dei dati di diagnostica nell'account di archiviazione Windows Azure

I dati di diagnostica possono essere raccolti importando il modulo Diagnostica nel modello del servizio e configurando le origini dati da cui vengono raccolti questi dati. I dati di diagnostica raccolti nelle origini dati vengono resi persistenti solo quando vengono trasferiti nell'account di archiviazione Windows Azure. Configurare il monitoraggio Diagnostica per utilizzare un account di archiviazione specifico per l'esecuzione dei trasferimenti. Per eseguire i trasferimenti, è necessario verificare che vengano utilizzate le credenziali corrette. L'archiviazione di destinazione può essere l'emulatore di archiviazione, se l'applicazione viene eseguita nell'emulatore di calcolo, oppure un account di archiviazione di Windows Azure, che corrisponde all'account in cui è archiviata la configurazione di Diagnostica. I dati di diagnostica possono essere trasferiti all'archiviazione a intervalli pianificati o su richiesta. Per ulteriori informazioni sull'archiviazione e sulla visualizzazione dei dati di diagnostica, vedere Archiviare e visualizzare i dati di diagnostica nell'account di archiviazione Windows Azure.

Modifiche di rilievo in Diagnostica Windows Azure (SDK 2.0)

Per informazioni sulle modifiche di rilievo in Windows Azure SDK per .NET 2.0, vedere Breaking Changes in Windows Azure Diagnostics (SDK 2.0).

Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.
Mostra:
© 2014 Microsoft. Tutti i diritti riservati.