Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Importare dati Marketplace in Excel

Aggiornamento: febbraio 2014

 

Logo DataMarket

Se si dispone di un account di Marketplace e del componente aggiuntivo di Marketplace per Excel, è possibile importare i dati direttamente nel foglio di lavoro di Excel. Una volta importati i dati nel foglio di lavoro, è possibile creare grafici, eseguire analisi sui dati ed effettuare qualsiasi altra operazione di Excel desiderata.

Prima di procedere, è necessario disporre di:

 

Sezione Descrizione

Importare dati in Excel

Viene descritta la procedura per importare un set di dati di Marketplace in Excel.

Filtrare i risultati

Viene descritta la procedura per importare un set di risultati filtrato.

Ordinare i risultati

Viene descritta la procedura per importare un set di risultati ordinato.
La procedura è valida solo per i set di dati di query flessibili.

Limitare i risultati

Viene descritta la procedura per importare un numero limitato di record nel set di risultati.

Specificare i campi dei risultati

Viene descritta la procedura per specificare i campi restituiti nel set di risultati.

  1. Avviare Microsoft Excel 2010.

  2. Fare clic sulla scheda Dati.

  3. Fare clic sull'icona del componente aggiuntivo di Marketplace (figura 1).

    Figura 6.1 - Plug-in DataMarket in Excel


    Figura 1: componente aggiuntivo di Marketplace per Excel

  4. Selezionare il pulsante di opzione DataMarket pubblico (predefinito) (figura 2.1).

  5. Se il computer viene utilizzato anche da altri utenti, deselezionare la casella di controllo relativa alla memorizzazione dei dati (figura 2.2).

  6. Fare clic sul pulsante per l'accesso o la creazione dell'account (figura 2.3).

    Accesso a Marketplace

    Figura 2: accesso a Windows Azure Marketplace da Excel

  7. Quando viene visualizzato il messaggio di richiesta per consentire a Excel di accedere all'account di Marketplace, fare clic su Consenti accesso.

  8. Quando viene visualizzato l'elenco dei set di dati ai quali è stata effettuata la sottoscrizione (figura 3), è possibile effettuare le seguenti operazioni:

    • Aggiornare l'elenco. Fare clic sull'icona di aggiornamento (figura 3.1).

    • Individuare ed eseguire la sottoscrizione a ulteriori set di dati. Fare clic sull'icona per l'assistenza all'acquisto (figura 3.2).

    • Importare un set di dati specifico. Fare clic sull'opzione per l'importazione dei dati del set di dati desiderato (figura 3.3).


      Selezione del set di dati di Marketplace da importare
      Figura 3: selezione di un set di dati da importare


  9. Se si tratta di un set di dati di query flessibili, è possibile filtrare, ordinare, limitare il numero di record e specificare i campi che devono essere restituiti dalla query. Se si desidera filtrare, ordinare, limitare il numero di righe restituite o specificare i campi restituiti, seguire la procedura indicata di seguito prima di fare clic sul pulsante per l'importazione dei dati.

    Filtrare i risultati

    1. Fare clic sulla scheda che consente di filtrare i risultati.

    2. Fare clic sul pulsante per aggiungere i filtri.

    3. Dal primo elenco a discesa scegliere il campo in base al quale si desidera filtrare i risultati (figura 4.1).

    4. Dal secondo elenco a discesa scegliere l'operatore relazionale da utilizzare per il filtro (figura 4.2).

    5. Nella casella di testo immettere il valore da utilizzare per il filtro (figura 4.3).

    Figura 6.3 - Filtro dei set di risultati


    Figura 4: filtro dei set di risultati

    Ripetere i passaggi b-e per ogni filtro aggiuntivo che si desidera applicare alla query.

    Se si tratta di un set di dati di query fisse, può essere necessario specificare filtri obbligatori e facoltativi. Fare clic sulla scheda che consente di filtrare i risultati per verificare la presenza di filtri obbligatori e facoltativi. Se sono presenti filtri obbligatori, specificare i valori validi prima di continuare (figure 5.1). I filtri facoltativi possono essere specificati o ignorati (figura 5.2).

    Figura 6.4 - Filtri obbligatori e facoltativi


    Figura 5: filtri obbligatori e facoltativi

    Ordinare i risultati

    1. Fare clic sulla scheda che consente di ordinare i risultati.

    2. Fare clic sul pulsante per aggiungere l'ordinamento.

    3. Nel primo elenco a discesa specificare il campo in base al quale si desidera ordinare i risultati (figura 6.1).

    4. Nel secondo elenco a discesa specificare se ordinare i risultati in ordine ascendente o discendente (figura 6.2).

    Figura 6.4 - Ordinamento dei risultati


    Figura 6: ordinamento dei risultati

    Ripetere i passaggi b-d per ogni campo aggiuntivo in base al quale ordinare i risultati. La priorità del campo nell'ordinamento dipende dall'ordine in cui tale campo è stato elencato. La figura 4 indica che quello relativo allo stato è il campo di ordinamento principale, mentre quello relativo all'anno è il campo di ordinamento secondario. Il set di risultati verrà quindi ordinato in base allo stato e, all'interno di ciascun subset dello stato, in base all'anno. Il set di risultati viene visualizzato nella figura 7.

    Limitare i risultati

    1. Fare clic sulla scheda che consente di limitare il numero di risultati.

    2. Se si desidera modificare il numero massimo di record restituiti rispetto al valore predefinito 50, selezionare la casella di controllo corrispondente (figura 7.1).

    3. Per impostare il numero massimo di record restituiti, digitare il valore desiderato o utilizzare le frecce SU/GIÙ (figura 7.2).

      noteNota
      In Marketplace vengono restituiti al massimo 100 record per ogni singola query.

    Figura 6.5 - Limitazione del numero di righe restituite


    Figura 7: limite del numero di record restituiti

    Specificare i campi dei risultati

    1. Fare clic sulla scheda che consente di specificare i campi restituiti.

    2. Selezionare la casella di controllo relativa a ciascun campo che si desidera che venga restituito dalla query (figura 8).

    Figura 6.6 - Determinazione dei campi da restituire


    Figura 8: specifica dei campi restituiti

    Se si tratta di un set di dati di query fisse, può essere necessario specificare parametri obbligatori. Fare clic sulla scheda per filtrare i risultati in modo da visualizzare e specificare gli eventuali parametri obbligatori.

  10. Fare clic sul pulsante per l'importazione dei dati.

    Figura 6.7 - Dati importati in Excel


    Figura 9: dati importati in Excel

Aggiunte alla community

AGGIUNGI
Mostra:
© 2014 Microsoft