Esporta (0) Stampa
Espandi tutto
5 di 10 hanno valutato il contenuto utile: - Valuta questo argomento

Cache

Aggiornamento: settembre 2013

Cache di Windows Azure è una soluzione scalabile, distribuita, in memoria che consente di compilare applicazioni estremamente scalabili e reattive fornendo un accesso ai dati estremamente veloce. Cache contribuisce a migliorare le prestazioni mediante l'archiviazione temporanea delle informazioni da altre origini back-end. È possibile ottenere prestazioni elevate mantenendo questa cache in memoria in un ambiente distribuito. Come soluzione per Windows Azure, Cache consente di ridurre i costi e aumentare la scalabilità di altri servizi di archiviazione, ad esempio quelli di Database SQL o Azure. Le applicazioni ASP.NET possono utilizzare Cache per lo scenario comune costituito dalla memorizzazione nella cache dello stato della sessione e dell'output.

Cache di Windows Azure è disponibile come Servizio cache (anteprima) gestito oppure è possibile creare e gestire personalmente Cache utilizzando Azure SDK con Cache nel ruolo.

Servizio Cache (Anteprima)

Servizio cache di Windows Azure (anteprima) introduce una nuova modalità di memorizzazione nella cache grazie alla creazione di una cache dedicata per l'utente in Windows Azure. Questo assicura l'isolamento dei dati critici della propria azienda garantendo che le prestazioni della cache rimangano esclusivamente sotto il controllo dell'utente. Servizio cache (anteprima) fornisce accesso alla cache utilizzando un endpoint sicuro e accessibile pubblicamente. Questo consente di implementare gli scenari seguenti.

  • Utilizzo di Cache dai siti Web di Windows Azure.

  • Utilizzo di Cache per condividere i dati tra applicazioni a regime di controllo libero, eseguite su distribuzioni di servizi cloud differenti.

  • Utilizzo di Cache per condividere i dati tra più istanze della stessa applicazione in distribuzioni di servizi cloud differenti.

  • Utilizzo di Cache dalle macchine virtuali di Windows Azure.

Il portale di gestione di Windows Azure offre una vasta gamma di funzionalità di gestione per Servizio cache (anteprima), consentendo di eseguire il provisioning, configurare, eliminare e monitorare l'integrità di Cache.

Per ulteriori informazioni, vedere What's New in Windows Azure Cache Service (Preview).

In-Role Cache

Cache nel ruolo supporta l'hosting dei servizi di Cache nei ruoli di Windows Azure. In questo modello la cache è inclusa nel servizio cloud, all'interno del quale è selezionato un ruolo per l'hosting di Cache. Le istanze in esecuzione di tale ruolo vengono aggiunte alle risorse di memoria in modo da formare un cluster di cache privato, disponibile solo per i ruoli definiti all'interno della stessa distribuzione. Esistono due tipologie di distribuzione per Cache: dedicata e con risorse condivise. Nella topologia dedicata si definisce un ruolo di lavoro dedicato a Cache. In questo modo tutta la memoria disponibile del ruolo di lavoro viene utilizzata per Cache e per l'overhead operativo. In una topologia con risorse condivise si utilizza invece una percentuale della memoria disponibile nei ruoli dell'applicazione per Cache. È ad esempio possibile assegnare il 20% della memoria fisica per Cache in ogni istanza di ruolo Web. In entrambi i casi vengono addebitati solo i servizi di calcolo necessari per l'esecuzione delle istanze di ruolo. Per ulteriori informazioni, vedere Domande frequenti su In-Role Cache (Cache di Windows Azure) e In-Role Cache per Cache di Windows Azure.

noteNota
La funzione per eseguire l'hosting di Cache sui ruoli di Windows Azure è stata rilasciata ufficialmente in Versione ottobre 2012 di Windows Azure SDK. Questa è ora una funzionalità di Cache di Windows Azure completamente supportata. Per utilizzare Cache sui ruoli, scaricare la versione più recente di Windows Azure SDK e degli strumenti dal sito Web di Windows Azure.

Shared Caching

ImportantImportante
Tenere presente che Shared Caching di Windows Azure verrà ritirato entro il 29 agosto 2014. Inoltre, il portale di Silverlight utilizzato per gestire questo servizio non sarà più disponibile a partire dal 31 marzo, 2014. Gli attuali utenti di Shared Caching riceveranno comunicazioni su come gestire le proprie cache condivise se scelgono di continuare a utilizzare questo servizio dopo tale data. Per ulteriori informazioni sulla migrazione da Shared Caching a Servizio cache (anteprima), vedere Migrazione da Shared Caching al servizio Cache di Windows Azure (Anteprima).

Shared Caching di Windows Azure costituisce un'altra opzione per l'utilizzo di Cache in un'applicazione di Windows Azure. Shared Caching rappresenta un servizio separato in cui Cache viene utilizzato come servizio gestito. Shared Caching consente di registrare una cache attraverso Portale di gestione della piattaforma Windows Azure. Queste cache non risiedono nei ruoli, ma in un gruppo di server in un ambiente multi-tenant. È possibile accedere alla cache con un token di autenticazione e un URL del servizio dal Portale di gestione. In questo modello viene addebitata una delle diverse offerte di cache che variano in base alla memoria, alla larghezza di banda, alle transazioni e alle connessioni client. Per ulteriori informazioni, vedere Windows Azure Shared Caching.

In questa sezione

Vedere anche

Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.

Aggiunte alla community

AGGIUNGI
Mostra:
© 2014 Microsoft. Tutti i diritti riservati.