Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Configurazione dei servizi richiesti per pubblicare un servizio cloud da Visual Studio

Aggiornamento: settembre 2014

Prima di poter pubblicare un progetto servizio cloud, è necessario configurare i seguenti servizi:

  • Servizio cloud

    Esegue i ruoli nell'ambiente Azure.

  • Un account di archiviazione

    Fornisce l'accesso ai servizi BLOB, Coda e Tabella.

Utilizzare le procedure riportate di seguito per impostare questi servizi e configurare l'applicazione:

Per pubblicare un servizio cloud in Azure, è necessario creare innanzitutto un servizio cloud che esegua i ruoli nell'ambiente Azure. È possibile creare un servizio cloud nel portale di gestione di Azure, come illustrato di seguito. È inoltre possibile creare un servizio cloud in Visual Studio quando si utilizza la Pubblicazione guidata.

  1. Aprire il menu di scelta rapida per il progetto Azure, quindi scegliere Pubblica.

    VST_PublishMenu
  2. Se non è ancora stato effettuato l'accesso, accedere con il nome utente e la password dell'account Microsoft o dell'account aziendale associato alla sottoscrizione Azure.

  3. Scegliere Avanti per passare alle pagina Impostazioni.

    Impostazioni comuni della Pubblicazione guidata
  4. Nell'elenco Servizi cloud scegliere Crea nuovo. Verrà visualizzata la finestra di dialogo Crea servizi Azure.

  5. Immettere il nome del servizio cloud. Il nome forma parte dell'URL per il servizio, pertanto deve essere globalmente univoco. Nel nome non viene fatta distinzione tra maiuscole e minuscole.

  1. Accedere al portale di gestione di Azure nel sito Web Microsoft.

  2. (Facoltativo) Per visualizzare un elenco di servizi cloud già creati, selezionare il collegamento Servizi cloud sul lato sinistro della pagina.

  3. Fare clic sull'icona + nell'angolo inferiore sinistro, quindi scegliere Servizio cloud dal menu che viene visualizzato.

    Verrà visualizzata un'altra schermata con due opzioni disponibili, Creazione rapida e Creazione personalizzata. L'opzione Creazione rapida consente di creare un servizio cloud semplicemente specificandone l'URL e l'area in cui sarà ospitato fisicamente. L'opzione Creazione personalizzata consente di pubblicare immediatamente un servizio cloud specificando un pacchetto (file con estensione cspkg), un file di configurazione (file con estensione cscfg) e un certificato. Non è necessario scegliere l'opzione Creazione personalizzata se si intende pubblicare il servizio cloud utilizzando il comando Pubblica in un progetto Azure. Il comando Pubblica è disponibile nel menu di scelta rapida per un progetto Azure.

  4. Scegliere l'opzione Creazione rapida per pubblicare il servizio cloud in un secondo momento utilizzando Visual Studio.

  5. Specificare un nome per il servizio cloud.

    Accanto al nome verrà visualizzato l'URL completo.

  6. Nell'elenco scegliere l'area in cui si trova la maggior parte degli utenti.

  7. Nella parte inferiore della finestra fare clic sul collegamento Crea servizio cloud.

Un account di archiviazione fornisce l'accesso ai servizi BLOB, Coda e Tabella. È possibile creare un account di archiviazione usando Visual Studio o il portale di gestione della piattaforma Azure.

  1. In Esplora soluzioni aprire il menu di scelta rapida per il nodo Archiviazione, quindi scegliere Crea account di archiviazione.

    Creazione di un nuovo account di archiviazione di Azure
  2. Selezionare o immettere le informazioni seguenti per il nuovo account di archiviazione nella finestra di dialogo Crea account di archiviazione.

    • Sottoscrizione di Azure a cui aggiungere l'account di archiviazione.

    • Nome da usare per il nuovo account di archiviazione.

    • Area o gruppo di affinità (ad esempio Stati Uniti occidentali o Asia orientale).

    • Tipo di replica da usare per l'account di archiviazione, ad esempio Con ridondanza geografica.

  3. Al termine dell'operazione scegliere Crea.

    Il nuovo account di archiviazione viene visualizzato nell'elenco Archiviazione in Esplora soluzioni.

  1. Accedere al portale di gestione della piattaforma Azure nel sito Web Microsoft.

  2. (Facoltativo) Per visualizzare gli account di archiviazione, fare clic sul collegamento Archiviazione nel riquadro sul lato sinistro della pagina.

  3. Nell'angolo inferiore sinistro della pagina fare clic sull'icona +.

  4. Nel menu che viene visualizzato scegliere Archiviazione, quindi Creazione rapida.

  5. Assegnare un nome all'account di archiviazione che rappresenterà un URL univoco.

  6. Assegnare un nome al servizio cloud.

    Accanto al nome verrà visualizzato l'URL completo.

  7. Nell'elenco delle aree scegliere la regione in cui si trova la maggior parte degli utenti.

  8. Specificare se si desidera abilitare la replica geografica.

    Se la si abilita, i dati saranno salvati in più ubicazioni fisiche per ridurre i rischi di perdita dei dati. Questa funzionalità rende più costoso il processo di archiviazione. Tuttavia è possibile ridurre il costo abilitando la georilevazione quando si crea l'account di archiviazione anziché aggiungere la funzionalità in un secondo momento. Per altre informazioni sulla replica, vedere Replica geo.

  9. Nella parte inferiore della finestra fare clic sul collegamento Crea account di archiviazione.

Dopo aver creato l'account di archiviazione, saranno visualizzati gli URL che è possibile usare per accedere alle risorse di ogni servizio di archiviazione di Azure, nonché la chiavi di accesso primaria e secondaria per l'account. Tali tasti possono essere utilizzati per autenticare le richieste eseguite in relazione ai servizi di archiviazione.

noteNota
La chiave di accesso secondaria fornisce lo stesso accesso all'account di archiviazione come quella primaria e viene generata come backup nel caso in cui la chiave di accesso primaria dovesse essere compromessa. Inoltre, è consigliabile rigenerare regolarmente le chiavi di accesso. È possibile modificare l'impostazione di una stringa di connessione per usare la chiave secondaria mentre si rigenera quella primaria, quindi procedere nuovamente alla modifica per usare la chiave primaria rigenerata mentre si rigenera quella secondaria.

È necessario configurare un ruolo che acceda ai servizi di archiviazione per usare i servizi di archiviazione Azure creati. A questo scopo, è possibile usare più configurazioni del servizio per il progetto Azure. Per impostazione predefinita, due vengono create nel progetto Azure. Tramite più configurazioni del servizio, è possibile usare la stessa stringa di connessione nel codice, ma si disporrà di un valore diverso per una stringa di connessione in ogni configurazione del servizio. Ad esempio, è possibile usare una configurazione del servizio per eseguire ed effettuare il debug dell'applicazione in locale utilizzando l'emulatore di archiviazione di Azure e una configurazione del servizio diversa per pubblicare l'applicazione in Azure. Per altre informazioni sulle configurazioni del servizio, vedere Configurazione di un progetto Azure.

  1. In Visual Studio aprire la soluzione Azure. In Esplora soluzioni, aprire il menu di scelta rapida per ciascun ruolo nel progetto Azure che accede ai servizi di archiviazione e scegliere Proprietà.

    Una pagina con il nome del ruolo viene visualizzata nell'editor di Visual Studio. La pagina visualizza i campi per la scheda Configurazione.

  2. Nelle pagine delle proprietà per il ruolo scegliere Impostazioni.

  3. Nell'elenco Configurazione servizio scegliere il nome della configurazione del servizio che si desidera modificare.

    Se si desidera apportare modifiche a tutte le configurazioni del servizio per questo ruolo, è possibile scegliere Tutte le configurazioni. Per altre informazioni sull'aggiornamento delle configurazioni di servizio, vedere Manage Connection Strings for Storage Accounts.

  4. Per modificare un'impostazione della stringa di connessione, scegliere il pulsante accanto all'impostazione.

    Viene visualizzata la finestra di dialogo Crea stringa di connessione a risorsa di archiviazione.

  5. In Connetti tramite scegliere l'opzione Sottoscrizione.

  6. Scegliere la sottoscrizione desiderata dall'elenco Sottoscrizione.

    Se l'elenco delle sottoscrizioni non include quella desiderata, selezionare il collegamento Download impostazioni di pubblicazione.

  7. Scegliere il nome dell'account di archiviazione dall'elenco Nome account.

    Gli strumenti di Azure ottengono le credenziali dell'account di archiviazione automaticamente tramite il file con estensione publishsettings. Per specificare le credenziali dell'account di archiviazione manualmente, scegliere l'opzione Credenziali immesse manualmente e quindi continuare la procedura. È possibile visualizzare il nome dell'account di archiviazione e la chiave primaria dal portale di gestione. Se non si desidera specificare le impostazioni dell'account di archiviazione manualmente, fare clic sul pulsante OK per chiudere la finestra di dialogo.

  8. Selezionare il collegamento Immettere le credenziali dell'account di archiviazione.

  9. Nella casella Nome account immettere il nome dell'account di archiviazione.

    noteNota
    Accedere al portale di gestione, quindi selezionare il pulsante Archiviazione. Nel portale viene visualizzato un elenco di account di archiviazione. Se si sceglie un account, viene aperta una pagina corrispondente. È possibile copiare il nome dell'account di archiviazione da questa pagina. Se si utilizza una versione precedente del portale di gestione, il nome dell'account di archiviazione compare nella visualizzazione Account di archiviazione del portale di gestione. Per copiare questo nome, evidenziarlo nella finestra Proprietà della visualizzazione e premere CTRL+C. Per incollare il nome in Visual Studio, scegliere la casella di testo Nome account e premere CTRL+V.

  10. Nella casella di testo Chiave account immettere la chiave primaria oppure copiarla e incollarla dal portale di gestione.

    Per copiare questa chiave dal portale di gestione:

    1. Nella parte inferiore della pagina per l'account di archiviazione appropriato selezionare il pulsante Gestisci chiavi.

    2. Nella pagina Gestisci chiavi di accesso selezionare il testo della chiave di accesso primaria, quindi premere CTRL+C.

    3. Negli strumenti di Azure, incollare la chiave nella casella Chiave account.

  11. È necessario selezionare una delle opzioni seguenti per determinare le modalità di accesso del servizio all'account di archiviazione:

    • Usa HTTP. Si tratta dell'opzione standard. Ad esempio http://<account name>.blob.core.windows.net.

    • Scegliere Usa HTTPS per una connessione sicura. Ad esempio https://<accountname>.blob.core.windows.net.

    • Scegliere Specifica endpoint personalizzati per ciascuno dei tre servizi. È quindi possibile digitare questi endpoint nel campo per il servizio specifico.

      noteNota
      Se si creano endpoint personalizzati, consente all'utente di creare una stringa di connessione più complessa. Quando si utilizza questo formato stringa, è possibile specificare endpoint del servizio di archiviazione che includono un nome di dominio personalizzato registrato per l'account di archiviazione con il servizio Blob. Inoltre, è possibile concedere l'accesso solo alle risorse BLOB in un singolo contenitore, tramite una firma di accesso condiviso. Per altre informazioni sulla creazione di endpoint personalizzati, vedere Configurazione delle stringhe di connessione di Azure.

  12. Per salvare queste modifiche della stringa di connessione, scegliere il pulsante OK, quindi scegliere il pulsante Salva sulla barra degli strumenti.

    Dopo avere salvato queste modifiche, è possibile ottenere il valore di questa stringa di connessione nel codice tramite GetConfigurationSettingValue. Quando si pubblica l'applicazione a Azure, scegliere la configurazione del servizio che contiene l'account di archiviazione di Azure per la stringa di connessione. Dopo la pubblicazione, verificare che l'applicazione funzioni come previsto rispetto ai servizi di archiviazione Azure

Vedere anche

Microsoft sta conducendo un sondaggio in linea per comprendere l'opinione degli utenti in merito al sito Web di MSDN. Se si sceglie di partecipare, quando si lascia il sito Web di MSDN verrà visualizzato il sondaggio in linea.

Si desidera partecipare?
Mostra:
© 2014 Microsoft