Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Schema di configurazione dei servizi di Windows Azure (file .cscfg)

Aggiornamento: febbraio 2014

Il file di configurazione del servizio specifica il numero di istanze del ruolo da distribuire per ogni ruolo del servizio, i valori di tutte le impostazioni di configurazione e le identificazioni digitali per qualsiasi certificato associato a un ruolo. Se il servizio fa parte di una rete virtuale, le informazioni di configurazione della rete devono essere specificate nel file di configurazione del servizio nonché nel file di configurazione della rete virtuale. L'estensione predefinita del file di configurazione del servizio è .cscfg.

Il modello del servizio è descritto dallo Schema di definizione dei servizi di Windows Azure (file .csdef).

Per impostazione predefinita, il file dello schema di configurazione della diagnostica di Windows Azure viene installato nella directory C:\Program Files\Microsoft SDKs\Windows Azure\.NET SDK\<version>\schemas. Sostituire <version> con la versione installata di Windows Azure SDK.

Per ulteriori informazioni sulla configurazione dei ruoli in un servizio, vedere Procedura: Configurazione dei ruoli di un'applicazione Windows Azure con Visual Studio.

Il formato di base del file di configurazione del servizio è il seguente.


<ServiceConfiguration serviceName="<service-name>" osFamily="<osfamily-number>" osVersion="<os-version>" schemaVersion="<schema-version>">
  <Role …>
         …
  </Role>
  <NetworkConfiguration>  
         …
  </NetworkConfiguration>
</ServiceConfiguration>

Negli argomenti seguenti viene illustrato lo schema per l'elemento ServiceConfiguration:

Lo spazio dei nomi XML per il file di configurazione del servizio è:

http://schemas.microsoft.com/ServiceHosting/2008/10/ServiceConfiguration

ServiceConfiguration è l'elemento di livello principale del file di configurazione del servizio.

Nella tabella seguente vengono descritti gli attributi dell'elemento ServiceConfiguration. Tutti i valori degli attributi sono di tipo stringa.

 

Attributo Descrizione

serviceName

Obbligatorio. Nome del servizio cloud. Il nome specificato qui deve corrispondere a quello indicato nel file di definizione del servizio.

osFamily

Facoltativo. Specifica il sistema operativo guest che verrà eseguito sulle istanze del ruolo nel servizio cloud. Per informazioni sulle versioni del sistema operativo guest supportate, vedere Rilasci del sistema operativo guest Windows Azure e matrice di compatibilità SDK.

Se non si include un valore osFamily e non si imposta l'attributo osVersion su una versione specifica del sistema operativo guest, verrà utilizzato per impostazione predefinita il valore 1.

osVersion

Facoltativo. Specifica la versione del sistema operativo guest che verrà eseguito sulle istanze del ruolo nel servizio cloud. Per ulteriori informazioni sulle versioni del sistema operativo guest, vedere Rilasci del sistema operativo guest Windows Azure e matrice di compatibilità SDK.

È possibile specificare che il sistema operativo guest venga automaticamente aggiornato alla versione più recente, impostando il valore dell'attributo osVersion su *. Se si imposta il valore su *, le istanze del ruolo vengono distribuite utilizzando la versione più recente del sistema operativo guest per la famiglia di sistemi operativi specificata e l'aggiornamento verrà eseguito automaticamente al rilascio di nuove versioni del sistema operativo guest.

Per specificare manualmente una determinata versione, utilizzare la Configuration String dalla tabella nella sezione Versioni del sistema operativo guest future, correnti e di transizione dell'argomento Rilasci del sistema operativo guest Windows Azure e matrice di compatibilità SDK.

Il valore predefinito per l'attributo osVersion è *.

schemaVersion

Facoltativo. Specifica la versione dello schema di configurazione del servizio. La versione dello schema consente in Visual Studio di selezionare gli strumenti SDK corretti da utilizzare per la convalida dello schema se sono stati installati in modalità side-by-side più SDK. Per ulteriori informazioni sulla compatibilità dello schema e della versione, vedere Rilasci del sistema operativo guest Windows Azure e matrice di compatibilità SDK.

Il file di configurazione del servizio deve contenere un elemento ServiceConfiguration. L'elemento ServiceConfiguration può includere un numero illimitato di elementi Role e nessuno o 1 elemento NetworkConfiguration.

Microsoft sta conducendo un sondaggio in linea per comprendere l'opinione degli utenti in merito al sito Web di MSDN. Se si sceglie di partecipare, quando si lascia il sito Web di MSDN verrà visualizzato il sondaggio in linea.

Si desidera partecipare?
Mostra:
© 2014 Microsoft