Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Scambiare la distribuzione

Aggiornamento: aprile 2014

L'operazione Swap Deployment avvia uno scambio di IP virtuale tra gli ambienti di distribuzione di gestione temporanea e di produzione per un servizio. Se il servizio è in esecuzione nell'ambiente di gestione temporanea, viene trasferito all'ambiente di produzione. Se in esecuzione nell'ambiente di produzione, viene trasferito all'ambiente di gestione temporanea. Per ulteriori informazioni su questo tipo di aggiornamento, vedere Performing Virtual IP Swap Upgrades.

L'operazione Swap Deployment è un'operazione asincrona. Per determinare se il servizio di gestione ha terminato l'elaborazione della richiesta, chiamare Ottenere lo stato delle operazioni. Per ulteriori informazioni sulle operazioni asincrone, vedere Rilevamento delle richieste asincrone di gestione del servizio.

La richiesta di Swap Deployment può essere specificata come indicato di seguito. Sostituire <subscription-id> con l'ID sottoscrizione e <cloudservice-name> con il nome del servizio cloud.

 

Metodo URI della richiesta Versione HTTP

POST

https://management.core.windows.net/<subscription-id>/services/hostedservices/<cloudservice-name>

HTTP/1.1

Nessuno.

Nella tabella seguente vengono descritte le intestazioni delle richieste.

 

Intestazione della richiesta Descrizione

Content-Type

Obbligatoria. Impostare questa intestazione su application/xml.

x-ms-version

Obbligatoria. Specifica la versione dell'operazione da utilizzare per questa richiesta. Questa intestazione deve essere impostata su 2009-10-01 o una versione successiva. Per ulteriori informazioni sulle intestazioni di controllo delle versioni, vedere Controllo delle versioni di gestione del servizio.

Il formato del corpo della richiesta è il seguente:


<?xml version="1.0" encoding="utf-8"?>
<Swap xmlns="http://schemas.microsoft.com/windowsazure">
  <Production>production-deployment-name</Production>
  <SourceDeployment>deployment-name-to-be-swapped-with-production</SourceDeployment>
</Swap>

L'ordine degli elementi nel corpo della richiesta è significativo. Se un elemento è necessario, deve essere visualizzato nel contenuto XML nell'ordine sopra indicato.

Nella tabella seguente vengono descritti gli elementi chiave del corpo della richiesta:

 

Nome elemento Descrizione

Produzione

Obbligatorio. Nome della distribuzione in produzione.

SourceDeployment

Obbligatorio. Nome della distribuzione di origine.

Nella risposta sono inclusi un codice di stato HTTP e un set di intestazioni per la risposta.

Poiché Swap Deployment è un'operazione asincrona, restituisce sempre il codice di stato 202 (Accettato). Per determinare il codice di stato per l'operazione dopo che è stata completata, chiamare Ottenere lo stato delle operazioni. Il codice di stato è incorporato nella risposta per questa operazione; se ha esito positivo, sarà 200 (OK). Per informazioni sui codici di stato, vedere Codici di stato e di errore relativi alla gestione dei servizi.

Nella risposta per questa operazione sono incluse le intestazioni riportate di seguito; inoltre, possono essere incluse intestazioni HTTP standard aggiuntive. Tutte le intestazioni standard sono conformi alla specifica del protocollo HTTP/1.1.

 

Intestazione della risposta Descrizione

x-ms-request-id

Valore che identifica in modo univoco una richiesta effettuata nel servizio di gestione. Per un'operazione asincrona, è possibile chiamare lo stato di operazione get con il valore dell'intestazione per determinare se l'operazione è completata, non riuscita o in corso. Per ulteriori informazioni, vedere Rilevamento delle richieste asincrone di gestione del servizio.

Per eseguire l'autenticazione di questa operazione, è possibile utilizzare un qualsiasi certificato di gestione associato alla sottoscrizione specificata da <subscription-id>. Per ulteriori dettagli, vedere Autenticazione di richieste di gestione dei servizi.

Se l'operazione Swap Deployment viene specificata con nomi di distribuzione che non corrispondono a quelli attualmente in produzione e gestione temporanea, viene restituito il codice di stato 409 (Conflitto).

È possibile sostituire gli indirizzi VIP solo se il numero degli endpoint specificati dalla definizione del servizio è identico per entrambe le distribuzioni. Ad esempio, se si aggiunge un endpoint HTTPS a un ruolo Web che ha esposto un solo endpoint HTTP, non è possibile aggiornare il servizio scambiando gli indirizzi VIP; è necessario eliminare la distribuzione di produzione e ridistribuire. È possibile ottenere informazioni sugli endpoint utilizzati tramite l'operazione Ottenere la distribuzione.

Microsoft sta conducendo un sondaggio in linea per comprendere l'opinione degli utenti in merito al sito Web di MSDN. Se si sceglie di partecipare, quando si lascia il sito Web di MSDN verrà visualizzato il sondaggio in linea.

Si desidera partecipare?
Mostra:
© 2014 Microsoft