Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Riferimento all'API REST di gestione dei servizi

Aggiornamento: settembre 2014

L'API di gestione dei servizi fornisce l'accesso a livello di codice alla maggior parte delle funzionalità disponibili attraverso il portale di gestione.

L'API di gestione dei servizi è un'API REST. Tutte le operazioni dell'API vengono eseguite su SSL e autenticate reciprocamente utilizzando i certificati X.509 v3.

Una sottoscrizione Microsoft Azure è un account utente univoco in Azure. Tutte le risorse disponibili tramite l'API di gestione dei servizi sono organizzate nella sottoscrizione. Quando si crea una sottoscrizione Azure, questa viene identificata in modo univoco da un ID sottoscrizione. L'ID sottoscrizione fa parte dell'URI di ogni chiamata effettuata all'API di gestione dei servizi..

Un account di archiviazione è un endpoint univoco per i servizi Blob, di accodamento e tabelle di Azure. Per altre informazioni sui servizi Blob, di accodamento e tabelle, vedere Riferimento all'API REST dei servizi di archiviazione di Windows Azure.

È necessario creare un account di archiviazione per utilizzare i servizi Blob, di accodamento e tabelle. Il nome assegnato all'account di archiviazione diventa il nome host nell'URI che è possibile utilizzare per indirizzare le risorse Blob, di accodamento e tabelle. Ad esempio, per indirizzare una risorsa contenitore nel servizio Blob, utilizzare un URI simile alla seguente, dove <storage-account> è il nome dell'account di archiviazione:

http://<storage-account>.blob.core.windows.net/mycontainer

A ogni account di archiviazione sono associate due chiavi di accesso, una chiave primaria e una chiave secondaria. Queste chiavi vengono utilizzate per autenticare le richieste effettuate nell'account di archiviazione.

È possibile utilizzare l'API di gestione dei servizi per gestire un account di archiviazione esistente. L'API include le operazioni per elencare gli account di archiviazione nella sottoscrizione, per restituire le proprietà dell'account di archiviazione, per recuperare le chiavi di accesso primarie e secondarie o per rigenerare le chiavi. Per un elenco completo delle operazioni API, vedere Operazioni sugli account di archiviazione.

Un servizio cloud è un contenitore per le distribuzioni di applicazioni in Azure. Il nome associato al servizio cloud deve essere univoco in Azure. Questo nome fa parte dell'URI per le chiamate effettuate all'API di gestione dei servizi per intervenire su questo servizio cloud.

Diverse operazioni dell'API di gestione dei servizi consentono di gestire il servizio cloud facendo riferimento a una distribuzione in base al nome della distribuzione oppure facendo riferimento all'ambiente di distribuzione (gestione temporanea o produzione) in cui viene eseguita la distribuzione.

Per un elenco completo delle operazioni API, vedere Operazioni sui servizi cloud.

È possibile caricare i certificati di gestione nell'archivio certificati di Azure per la sottoscrizione, utilizzando il portale di gestione. I certificati vengono ora compressi in pacchetti e caricati separatamente dai file binari per il servizio. Ciò significa che i certificati possono ora essere gestiti da altri, ad esempio da un responsabile IT. Il file di definizione del servizio specifica un nome logico per il certificato e il nome e il percorso dell'archivio locale in cui è possibile trovarlo e associa il certificato a un endpoint servizio cloud. Il file di configurazione del servizio associa il nome logico del certificato con la propria identificazione digitale.

Per un elenco completo delle operazioni API, vedere Operazioni sui certificati di servizio.

Quando si crea un servizio cloud o un account di archiviazione, è necessario specificare una località geografica. È possibile specificare la località di un data center o fare in modo che il servizio cloud o l'account di archiviazione faccia parte di un gruppo di affinità. Si noti che è necessario scegliere uno o l'altro, non è possibile specificarli entrambi.

Un gruppo di affinità assicura che i servizi cloud vengano posizionati insieme nei data center di Azure. Se i servizi cloud nella sottoscrizione devono essere utilizzati insieme, ad esempio il servizio cloud archivia dati nel servizio Blob o tabelle o si basa sul servizio di accodamento per il flusso di lavoro, è possibile organizzare il servizio cloud e l'account di archiviazione in un gruppo di affinità per ottenere prestazioni ottimali.

Un gruppo di affinità viene definito a livello di sottoscrizione ed è disponibile a tutti i servizi cloud o agli account di archiviazione creati. È possibile creare un gruppo di affinità quando si crea un account di archiviazione o un servizio cloud. È quindi possibile associare altri servizi cloud al gruppo di affinità man mano che vengono creati.

noteNota
Se si crea un servizio cloud o un account di archiviazione e non lo si associa a un gruppo di affinità al momento della creazione, sarà necessario eliminare e ricreare il servizio per poterlo associare a un gruppo di affinità.

È possibile utilizzare l'API di gestione dei servizi per creare, elencare, eliminare, aggiornare e ottenere le proprietà di un gruppo di affinità e di posizioni all'interno della sottoscrizione. Per un elenco completo delle operazioni API, vedere Operazioni sui gruppi di affinità e Operazioni sulle posizioni.

È possibile visualizzare la cronologia delle sottoscrizioni per un intervallo di tempo specificato utilizzando l'API di gestione dei servizi. Ad esempio, è possibile elencare tutti i servizi cloud creati nel mese scorso. Per un elenco completo delle operazioni API, vedere Operazioni sulle sottoscrizioni.

È possibile creare e gestire le macchine virtuali tramite l'API di gestione dei servizi. Per un elenco completo delle operazioni API, vedere quanto segue:

È possibile impostare e gestire la configurazione di reti virtuali. Per un elenco completo delle operazioni API, vedere Operazioni sulle reti virtuali e Operazioni relative ai gateway di rete virtuale.

È possibile gestire operazioni per i database SQL di Azure:

Vedere anche

Microsoft sta conducendo un sondaggio in linea per comprendere l'opinione degli utenti in merito al sito Web di MSDN. Se si sceglie di partecipare, quando si lascia il sito Web di MSDN verrà visualizzato il sondaggio in linea.

Si desidera partecipare?
Mostra:
© 2014 Microsoft