Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Aggiungere server PowerPivot a una farm di SharePoint

Se si prevede un volume elevato di richieste per l'elaborazione di query PowerPivot in una farm SharePoint, è possibile configurare una distribuzione con scalabilità orizzontale aggiungendo istanze di SQL Server PowerPivot per SharePoint a server applicazioni nuovi o esistenti nella farm.

Utilizzare le istruzioni in questo argomento per aggiungere server PowerPivot aggiuntivi a una farm di SharePoint. Queste istruzioni presuppongono che si disponga già di un server PowerPivot nella farm e che si intenda aggiungere un secondo server per gestire un carico di elaborazione aggiuntivo. Fatta eccezione per le differenze nei requisiti di installazione, nella configurazione post-installazione e nella verifica, i passaggi per la distribuzione di una soluzione con scalabilità orizzontale sono identici all'aggiunta di un singolo server PowerPivot a una farm esistente.

In questo argomento sono contenute le sezioni seguenti:

Prerequisiti

Determinare l'account di servizio Analysis Services

Installare PowerPivot per SharePoint

Verificare l'installazione per istanze del servizio PowerPivot aggiuntive

Risolvere i problemi relativi all'installazione

Passaggi post-installazione

È necessario installare l'istanza del server PowerPivot in un computer che dispone di una distribuzione di SharePoint 2010. Per il server SharePoint deve essere creato un join alla stessa farm che include l'altra istanza del server PowerPivot.

Per eseguire il programma di installazione di SQL Server, è necessario essere un amministratore locale.

Per aggiungere Analysis Services alla farm, è necessario essere amministratore della farm. Se l'account dell'amministratore della farm non è membro del gruppo Amministratore locale, è necessario aggiungerlo ora in modo che sia possibile installare PowerPivot per SharePoint e aggiungere il servizio alla farm. È possibile rimuovere l'account dal gruppo Amministratore al termine dell'installazione.

È necessario conoscere il nome del server database per la farm.

È necessario conoscere l'account di servizio con il quale viene eseguito il Servizio Analysis Services esistente.

In una farm multiserver, tutte le istanze di PowerPivot devono essere della stessa versione. Se sono stati applicati Service Pack o aggiornamenti ad altri server PowerPivot già presenti nella farm, la nuova istanza che si intende distribuire deve essere aggiornata alla stessa versione al termine dell'installazione. Dopo l'installazione, la nuova istanza non sarà disponibile finché non sono stati applicati gli aggiornamenti necessari.

NotaNota

Per aggiungere PowerPivot per SharePoint a una topologia della farm, è necessario sapere quali componenti server sono necessari per le diverse configurazioni. Per ulteriori informazioni sull'ordine di installazione e sui requisiti della libreria client per i server dedicati di una farm, vedere Pianificare una distribuzione di PowerPivot in una farm di SharePoint.

Tramite il programma di installazione di SQL Server verrà richiesto di specificare un account del servizio per l'istanza del Servizio Analysis Services. È necessario specificare lo stesso account del servizio utilizzato dalle altre istanze del Servizio Analysis Services nella farm. L'account deve essere un account utente di dominio. Se il servizio viene eseguito con un account predefinito quale Servizio di rete o Amministrazione Locale, modificarlo prima di aggiungere un secondo server alla farm. Per ulteriori informazioni, vedere Pianificare una distribuzione di PowerPivot in una farm di SharePoint.

Utilizzare uno degli approcci per determinare l'account di servizio:

  • Nella sezione Sicurezza di Amministrazione centrale scegliere Configura account di servizio. Selezionare Servizio Windows - SQL Server Analysis Services. Dopo avere selezionato il servizio, il nome dell'account di servizio verrà visualizzato nella pagina.

  • In un server che dispone già di un'installazione del servizio PowerPivot, aprire l'applicazione console Servizi in Strumenti di amministrazione. Fare doppio clic su SQL Server Analysis Services. Fare clic sulla scheda Accedi per visualizzare l'account di servizio.

    Nota importanteImportante

    Utilizzare unicamente Amministrazione centrale per modificare gli account di servizio. Se si utilizza un altro strumento o un altro approccio, le autorizzazioni non verranno aggiornate correttamente nella farm.

Eseguire il programma di installazione di SQL Server 2008 R2 per installare SQL Server PowerPivot per SharePoint utilizzando l'opzione Farm esistente.

  1. In un computer che dispone già di un'installazione di SharePoint 2010, inserire i supporti di installazione o aprire una cartella che contiene i file di installazione per SQL Server 2008 R2.

  2. Eseguire il programma di installazione di SQL Server con autorizzazioni di amministratore. Fare clic con il pulsante destro del mouse su Setup.exe e selezionare Esegui come amministratore.

  3. Fare clic su Installazione nel riquadro di navigazione a sinistra.

  4. Fare clic su Nuova installazione autonoma di SQL Server o aggiunta di caratteristiche a un'installazione esistente.

  5. In Regole di supporto dell'installazione, fare clic su OK se non sono stati rilevati problemi. In caso contrario, seguire le istruzioni nella pagina per risolvere i problemi e riavviare il programma di installazione. Per continuare, fare clic su Installa.

  6. In Tipo di installazione selezionare Esegui una nuova installazione di SQL Server 2008 R2. Questa pagina viene visualizzata solo se è già stata installata un'istanza esistente. Non selezionare Aggiungi caratteristiche a un'istanza esistente. PowerPivot per SharePoint deve essere installato come nuova istanza.

  7. In "Product Key" specificare l'edizione Evaluation o immettere un codice "Product Key" per una copia concessa in licenza dell'edizione Enterprise. Fare clic su Avanti.

  8. Accettare le Condizioni di licenza software Microsoft, quindi scegliere Avanti.

  9. In File di supporto per l'installazione, fare clic su Installa.

  10. In Regole di supporto dell'installazione, fare clic su Avanti.

  11. In Impostazione ruolo selezionare SQL Server PowerPivot per SharePoint.

  12. Nella pagina Impostazione ruolo, in Aggiungi servizio PowerPivot a:, selezionare Farm esistente. Fare clic su Avanti.

  13. In Selezione caratteristiche, visualizzare un elenco in sola lettura delle caratteristiche che verranno installate. Questo elenco viene visualizzato a scopo informativo. Non è possibile aggiungere o rimuovere elementi preselezionati per questo ruolo. Fare clic su Avanti.

  14. In Regole di installazione, fare clic su Avanti.

  15. In Configurazione dell'istanza, un nome dell'istanza in sola lettura di 'PowerPivot' viene visualizzato a scopo informativo. Questo nome dell'istanza è obbligatorio e non può essere modificato. È tuttavia possibile immettere un ID istanza univoco per specificare un nome di directory descrittivo e chiavi del Registro di sistema. Fare clic su Avanti.

  16. In Requisiti di Spazio su disco verificare di disporre della quantità di spazio su disco sufficiente per installare la caratteristica, quindi fare clic su Avanti.

  17. In Configurazione server specificare un account utente di dominio per SQL Server Analysis Services. Obbligatorio per l'installazione di Analysis Services in una farm di SharePoint. Per ulteriori informazioni sulle indicazioni relative agli account, vedere Pianificare una distribuzione di PowerPivot in una farm di SharePoint. Fare clic su Avanti.

  18. In Configurazione di Analysis Services fare clic Aggiungi... e immettere l'account utilizzato dall'applicazione del servizio PowerPivot installata in un server PowerPivot esistente nella farm.

    Per ottenere le informazioni sull'account necessarie, utilizzare Amministrazione centrale SharePoint e aprire la pagina Configura account di servizio nella sezione Sicurezza.

    Verrà concessa l'autorizzazione di amministratore di sistema dell'account per l'istanza del Servizio Analysis Services. È possibile modificare questo account in un secondo momento al termine dell'installazione. Per ulteriori informazioni, vedere Modificare gli account e le password di servizio (PowerPivot per SharePoint).

  19. Nella stessa pagina, aggiungere l'account utente di Windows di qualsiasi persona che richiede autorizzazioni amministrative per l'istanza di Analysis Services. Qualsiasi utente che desidera connettersi a un Servizio Analysis Services in SQL Server Management Studio per risolvere problemi di connessione al database o ottenere informazioni sulla versione deve disporre delle autorizzazioni di amministratore di sistema nel server. Aggiungere l'account utente di qualsiasi persona che potrebbe avere la necessità di risolvere problemi o amministrare il server.

  20. Fare clic su Avanti.

  21. Fare clic su Avanti in tutte le pagine rimanenti finché non si giunge alla pagina Inizio installazione.

  22. Fare clic su Installa.

Per verificare l'elaborazione di query PowerPivot nel server appena installato, effettuare le operazioni seguenti:

  1. In Amministrazione centrale, aprire la pagina Gestisci servizi nella pagina del server per confermare che vengano visualizzati il server e i relativi servizi.

    1. In Server fare clic sulla freccia giù, su Cambia server, quindi selezionare il server in cui è presente la nuova installazione di PowerPivot per SharePoint.

    2. Verificare che SQL Server Analysis Services e il servizio di sistema SQL Server PowerPivot siano avviati.

  2. In Amministrazione centrale arrestare altri server PowerPivot per SharePoint in modo che il server appena installato sia l'unico disponibile. Per ulteriori informazioni, vedere Avviare o arrestare servizi in un'istanza di PowerPivot per SharePoint.

  3. Fare clic su una cartella di lavoro di PowerPivot per aprirlo dalla raccolta.

  4. Fare clic su un filtro dei dati o eseguire il pivot dei dati per avviare una query. I dati PowerPivot verranno caricati in background. Nel passaggio successivo verrà effettuata la connessione al server per verificare che i dati vengano caricati e memorizzati nella cache.

  5. Avviare SQL Server Management Studio dal gruppo di programmi Microsoft SQL Server 2008 R2 nel menu Start. Se questo strumento non è installato nel server, è possibile ignorare l'ultimo passaggio per confermare la presenza di file memorizzati nella cache.

  6. In Tipo di server selezionare Analysis Services.

  7. In Nome server immettere <server-name>\powerpivot, dove <server-name> è il nome del computer contenente la nuova installazione di PowerPivot per SharePoint.

  8. Fare clic su Connetti.

  9. In Esplora oggetti fare clic su Database per visualizzare l'elenco di file di dati PowerPivot caricati.

  10. Nel file system del computer, controllare la cartella seguente per determinare se i file vengono memorizzati nella cache su disco. La presenza di file memorizzati nella cache è un'ulteriore verifica che la distribuzione è operativa. Per visualizzare la cache dei file, spostarsi nella cartella \Programmi\Microsoft SQL Server\MSAS10_50.POWERPIVOT\OLAP\Backup.

  11. Riavviare i servizi arrestati precedentemente.

Se vengono generati errori anziché le pagine e le caratteristiche previste, effettuare le operazioni seguenti:

  • Esaminare le note sulla versione di SharePoint 2010 e di SQL Server 2008 R2 per ottenere soluzioni alternative a problemi di installazione noti. Le note sulla versione vengono fornite con il supporto di installazione oppure sono disponibili nel sito Microsoft da cui si scarica il software.

  • Vedere la pagina relativa alla risoluzione dei problemi di installazione di PowerPivot per SharePoint in Microsoft TechNet WIKI.

  • Fare riferimento agli articoli sulla distribuzione di SharePoint nel sito Web Microsoft. Tali articoli includono i passaggi per la configurazione delle impostazioni in Internet Explorer. Per ulteriori informazioni, vedere Distribuire un server singolo con SQL Server.

Non sono necessari altri passaggi. Non è necessario creare applicazioni di servizio, attivare caratteristiche, distribuire soluzioni o modificare account di servizio. Il nuovo software server verrà individuato e utilizzato automaticamente dalle applicazioni di servizio e dalle applicazioni Web esistenti.

Aggiunte alla community

AGGIUNGI
Mostra:
© 2014 Microsoft