Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Eseguire il monitoraggio del Servizio cache gestito di Azure

Aggiornamento: luglio 2010

noteNota
Per indicazioni sulla scelta dell'offerta di Cache di Azure più adatta alla propria applicazione, vedere Qual è l'offerta di Cache di Azure più adatta alle mie esigenze?.

Una volta integrato nell'applicazione, Servizio cache gestito di Azure gioca un ruolo chiave nel mantenimento delle prestazioni e dell'affidabilità. Le attività di manutenzione nel back-end o il modo in cui viene usata la capacità allocata possono occasionalmente influire sulla disponibilità del servizio. In alcuni scenari, inoltre, può essere necessario avere a disposizione dati dettagliati sui diversi parametri e contatori del servizio per risolvere i problemi specifici dell'applicazione client.

Il portale di gestione fornisce la funzionalità seguente per monitorare l'integrità del servizio e visualizzare i contatori delle prestazioni per risolvere eventuali problemi.

  • Il dashboard di memorizzazione nella cache offre una panoramica dell'integrità e dell'uso della cache, nonché informazioni sulle diverse proprietà del servizio.

  • La scheda Monitoraggio consente di usare il portale di gestione per visualizzare numerosi contatori delle prestazioni del servizio utili per la risoluzione dei problemi.

È possibile accedere al dashboard del servizio dal portale di gestione, selezionando la voce corrispondente al servizio e aprendo la scheda Dashboard.

Dashboard servizi del Servizio cache di Azure

Il dashboard visualizza l'endpoint della cache, lo stato della cache (ad esempio In esecuzione), l'offerta di cache corrente e un grafico con le metriche fornite dai sei contatori delle prestazioni seguenti.

  • Larghezza di banda usata (%)

  • Mancato riscontro nella cache (%)

  • Calcolo usato (%)

  • Memoria usata (%)

  • Richieste di lettura/sec

  • Richieste di scrittura/sec

Le informazioni visualizzate e le metriche fornite dai contatori delle prestazioni consentono di monitorare le prestazioni della cache nelle aree indicate di seguito.

Nel caso in cui l'endpoint della cache sia attualmente non disponibile a causa di attività di manutenzione o per problemi del servizio, il dashboard riporta un errore di stato nella parte superiore della pagina. Queste informazioni di errore vengono visualizzate anche nella scheda Tutti gli elementi del portale di gestione. Verrà indicato se la cache risulta completamente non disponibile a causa di un guasto o se si è verificato un problema temporaneo in grado di compromettere il servizio in modo intermittente.

Di seguito sono elencati i diversi errori correlati alla non disponibilità che possono essere visualizzati sul dashboard.

  1. Servizio Cache non disponibile: questo errore viene visualizzato quando si verificano problemi relativi al servizio e quando l'endpoint della cache o l'endpoint SSL (sicuro) della cache non è disponibile. Queste situazioni vengono attivamente monitorate da Microsoft al fine di risolvere rapidamente i problemi e ripristinare la disponibilità del servizio. Se il problema persiste, contattare il Supporto tecnico Microsoft.

  2. Servizio Cache parzialmente non disponibile o con errori intermittenti: questo avviso viene visualizzato quando il servizio non risulta completamente non disponibile. Poiché è in corso un'attività di manutenzione, è possibile che vengano effettuate chiamate al servizio per segnalare gli errori o che non sia momentaneamente possibile accedere ad alcune delle chiavi. Quando si verificano queste situazioni, le procedure consigliate prevedono l'implementazione di un blocco dei tentativi nell'applicazione client.

Il servizio Cache viene distribuito come infrastruttura dedicata. I contatori della capacità mostrano l'uso dell'infrastruttura dedicata, espresso come percentuale della capacità totale disponibile, riguardo alle risorse di memoria, larghezza di banda e calcolo. Se il risultato di uno qualsiasi dei contatori si avvicina al 100%, si consiglia di aggiungere capacità di memoria al servizio Cache. Per altre informazioni sulla pianificazione della capacità, vedere Pianificazione della capacità per il Servizio cache gestito di Azure. I contatori indicati di seguito sono importanti per il monitoraggio della capacità.

 

Contatore Dettagli

Memoria usata (%)

La quantità di memoria allocata per la cache viene usata per archiviare i dati utente e i metadati relativi agli oggetti che la cache deve archiviare per soddisfare le richieste. Questo contatore indica la quantità di memoria della cache disponibile già utilizzata.

Tenere presente che potrebbe non essere visualizzata un'esatta corrispondenza nella quantità di dati inseriti rispetto all'uso. Questo dato può infatti variare in base alla dimensione dell'oggetto e all'uso di funzionalità quali tag, aree e notifiche.

Larghezza di banda usata (%)

La cache viene ospitata in un'infrastruttura dedicata che fornisce al sistema larghezza di banda in arrivo e in uscita. Il valore di utilizzo della larghezza di banda riflette il modo in cui questa viene usata. Se nel sistema sono presenti numerosi oggetti di grandi dimensioni, l'utilizzo della larghezza di banda può essere elevato.

Calcolo usato (%)

Il servizio Cache usa risorse di calcolo per elaborare le richieste di cache. Per applicazioni con una velocità effettiva elevata, le risorse di calcolo rese disponibili per l'infrastruttura dedicata possono esaurirsi. È quindi importante per queste applicazioni monitorare la percentuale di risorse di calcolo usate per garantire che non sia superiore al 70-80%. In questo modo si garantirà l'efficienza della cache e l'accesso ai dati con bassa latenza.

noteNota
In alcuni casi, i valori dei contatori possono superare il 100%. Questo si verifica quando si usa più capacità di quella acquistata. In questo caso, le latenze e la disponibilità dei dati possono risultare compromesse o può verificarsi una perdita di dati. Quando si verificano queste situazioni, si consiglia di scalare immediatamente la cache per evitare l'interruzione del servizio. Per altre informazioni, vedere Scalare una cache per il Servizio cache gestito di Azure.

I parametri chiave in grado di influenzare l'efficienza della cache per l'applicazione client sono il numero di richieste inviate alla cache stessa e la percentuale di quelle elaborate/non riuscite. Questi parametri sono disponibili anche sul dashboard.

 

Contatore Dettagli

Richieste di lettura/sec

Numero di richieste di lettura (Bulk Get, Get ed Enumeration) ricevute al secondo da tutti i client a partire dall'avvio del servizio Cache.

Richieste di scrittura/sec

Numero di richieste di scrittura al secondo a partire dall'avvio del servizio Cache. I metodi Put, Add e Lock sono inclusi nelle operazioni di scrittura.

Mancato riscontro nella cache (%)

Percentuale di richieste cache non riuscite rispetto al numero totale di richieste a partire dall'avvio del servizio Cache.

noteNota
raccoglie e aggrega i dati del servizio Cache a intervalli regolari. I dati vengono visualizzati sul dashboard con un ritardo di qualche minuto.

Anche se il dashboard fornisce una rapida panoramica delle sei metriche di uso comune, l'elenco completo dei contatori delle prestazioni del Servizio cache gestito è disponibile e può essere visualizzato nella scheda Monitoraggio relativa alla cache presente nel portale di gestione.

È possibile scegliere fino a dodici metriche nell'apposita tabella e quindi tracciarne sei nel grafico selezionando le caselle di controllo in base alle intestazioni della tabella. È anche possibile scegliere gli intervalli di visualizzazione delle metriche: 1 ora, 24 ore o 7 giorni.

Scheda Monitoraggio del servizio di memorizzazione nella cache

Per configurare le metriche desiderate, fare clic su Aggiungi metriche.

Selezione della metrica nella scheda Monitoraggio del servizio di memorizzazione nella cache

Per un elenco completo dei contatori delle prestazioni disponibili per il Servizio cache gestito, vedere Contatori delle prestazioni del Servizio cache gestito di Azure.

Microsoft sta conducendo un sondaggio in linea per comprendere l'opinione degli utenti in merito al sito Web di MSDN. Se si sceglie di partecipare, quando si lascia il sito Web di MSDN verrà visualizzato il sondaggio in linea.

Si desidera partecipare?
Mostra:
© 2014 Microsoft