Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Come copiare i file di dati e dell'installazione di SQL Server in un disco dati dall'ambiente locale a Azure

Aggiornamento: marzo 2014

SQL Server in Macchine virtuali di Microsoft Azure fornisce un percorso di migrazione semplice per spostare applicazioni e database nel cloud così come sono. È possibile creare la macchina virtuale utilizzando le immagini di SQL Server fornite dalla piattaforma oppure pubblicare la propria versione di SQL Server concessa in licenza nel cloud.

In questo argomento viene illustrato come copiare i bit di installazione o i file di dati di SQL Server in una macchina virtuale in Azure utilizzando un'unità disco rigido virtuale (VHD) a dimensione fissa locale e il cmdlet Add-AzureVhd.

In questo argomento si presuppone che l'utente:

Nelle sezioni che seguono viene illustrato come copiare i file di dati o i bit di installazione di SQL Server in una macchina virtuale in Azure utilizzando un disco dati e il cmdlet Add-AzureVHD:

Creare un file dell'unità disco rigido virtuale (VHD) sul server

  1. Con Windows Server 2008 R2 fare clic sul pulsante Start, scegliere Tutti i programmi - Strumenti di amministrazione, quindi fare clic su Gestione computer. Con Windows Server 2012 premere il tasto LOGO WINDOWS per aprire la schermata Start. Digitare Gestione computer nella schermata Start. Fare quindi doppio clic su Gestione computer.

  2. In Gestione computer fare clic su Archiviazione, quindi fare clic con il pulsante destro del mouse su Gestione disco. Scegliere Crea file VHD.

  3. Nella finestra di dialogo Crea e collega disco rigido virtuale, fare clic su Sfoglia per passare alla cartella in cui si desidera inserire il file VHD. Digitare MyTestData come nome file. Fare clic su Salva. Selezionare quindi Dimensione fissa come formato del disco rigido virtuale. Impostare Dimensioni disco rigido virtuale sul valore necessario. Fare clic su OK.

  4. Selezionare il nuovo disco nella finestra Gestione disco. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul disco e scegliere Inizializza disco. Nella finestra di dialogo Inizializza disco scegliere il nuovo disco e selezionare inoltre MBR (Record di avvio principale, Master Boot Record).

  5. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul disco non allocato. Fare clic su Nuovo volume semplice. Quando si utilizza Creazione guidata nuovo volume semplice, mantenere tutti i valori predefiniti. Impostare la lettera di unità, ad esempio G:\. Fare clic su Avanti. Fare clic su Esegui formattazione veloce. Impostare Etichetta di volume, ad esempio MyTestData. Fare clic su Avanti. Scegliere Fine.

  6. Al termine della procedura guidata, sarà possibile visualizzare il nuovo volume MyTestData in Esplora risorse.

Copiare i file di dati o i bit di installazione di SQL Server nel file VHD

  1. Copiare i file di dati o i bit di installazione di SQL Server sul nuovo volume (ad esempio, G:\). Il processo di copia potrebbe richiedere alcuni minuti oppure ore a seconda delle dimensioni dei file.

  2. Con Windows Server 2008 R2 fare clic sul pulsante Start, scegliere Tutti i programmi - Strumenti di amministrazione, quindi fare clic su Gestione computer. Con Windows Server 2012 nella schermata Start digitare Strumenti di amministrazione, quindi nella barra Cerca fare clic su Impostazioni. Nei risultati di Impostazioni fare clic su Strumenti di amministrazione. Fare quindi doppio clic su Gestione computer.

  3. In Gestione computer fare clic con il pulsante destro del mouse sul nuovo volume, ad esempio G:\. Scegliere Scollega file VHD in modo che sia possibile caricarlo in Azure. Nella finestra di dialogo Scollega disco rigido virtuale non selezionare l'opzione Elimina file del disco rigido virtuale dopo la rimozione del disco. Fare clic su OK.

Creare e installare un certificato di gestione

  1. Per caricare un'unità disco rigido virtuale contenuta in un file VHD in Azure, è necessario creare e installare un certificato di gestione. Ottenere quindi l'identificazione personale del certificato e l'ID sottoscrizione e impostare la connessione alla sottoscrizione nel portale di gestione della piattaforma Microsoft Azure.

    È possibile utilizzare lo strumento di creazione certificati (makecert.exe) per creare un certificato X.509 utilizzato per autenticare le operazioni con una sottoscrizione di Azure. Per creare un certificato, aprire il prompt dei comandi di Visual Studio come amministratore. Digitare quindi il comando seguente:

    makecert -sky exchange -r -n "CN=<CertificateName>" -pe -a sha1 -len 2048 -ss My "<CertificateName>.cer"
    
    

    Dove <CertificateName> corrisponde al nome da utilizzare per il certificato. Deve avere un'estensione .cer. Per ulteriori informazioni, vedere Creare e caricare un certificato di gestione per Azure.

    Dopo aver creato il certificato, aggiungerlo alla sottoscrizione in Azure.

  2. Accedere al portale di gestione della piattaforma Microsoft Azure.

  3. Fare clic su Impostazioni, quindi su Certificati di gestione.

  4. Fare clic sulla freccia Carica certificato di gestione.

  5. Nella finestra di dialogo Carica certificato di gestione passare al file del certificato. In Campo sottoscrizione selezionare la sottoscrizione di Azure a cui si desidera aggiungere il certificato di gestione. Fare clic su OK.

  6. Nel riquadro centrale fare clic sul certificato, quindi registrare l'ID digitale e l'ID sottoscrizione dal riquadro copiandoli e incollandoli in un percorso in cui sia possibile recuperarli in seguito.

Caricare il file VHD in Azure utilizzando Add-AzureVHD

  1. Prima di caricare un file VHD in Azure, verificare di disporre di un account di archiviazione. Se non si dispone di questo certificato, crearne uno (ad esempio denominandolo sqldeploymentstorage). Per informazioni, vedere la pagina relativa alla creazione e al caricamento di un disco rigido virtuale contenente il sistema operativo Windows Server.

  2. È necessario preparare la connessione a Windows Azure. A tale scopo, eseguire il seguente comando nella finestra di Azure PowerShell:

    Get-AzurePublishSettingsFile
    
    

    Questo comando apre una finestra del browser e scarica automaticamente un file con estensione publishsettings contenente informazioni e un certificato per la sottoscrizione di Azure. Salvare il file publishsettings.

  3. Eseguire il seguente comando nella finestra di Azure PowerShell:

    Import-AzurePublishSettingsFile –PublishSettingsFile ‘<FullPathToPublishSettingsFile>’
    
    
  4. Impostare la sottoscrizione di Azure corrente come indicato di seguito:

    Select-AzureSubscription -SubscriptionName "YourSubscriptionName "
    
    
  5. Impostare la proprietà -CurrentStorageAccount della sottoscrizione per specificare l'account di archiviazione da utilizzare per l'archiviazione VHD:

    Set-AzureSubscription -SubscriptionName '<SubscriptionName>' -CurrentStorageAccount ‘<YourStorageAccount>'
    
    
  6. È necessario quindi caricare il file VHD in Azure utilizzano il cmdlet Add-AzureVHD nella finestra di Azure PowerShell:

    Add-AzureVhd -Destination <BlobStorageURL>/<YourVHDFolder>/<VHDName> -LocalFilePath <PathToVHDFile> 
    
    
    

    Si noti che BlobStorageURL è l'URL dell'account di archiviazione creato precedentemente e YourVHDFolder è il contenitore nell'archiviazione BLOB in cui si desidera archiviare i dischi rigidi virtuali. VHDName è l'etichetta visualizzata nel portale di gestione per identificare il disco rigido virtuale. PathToVHDFile è il nome e il percorso completo del file VHD nel computer locale.

    Il processo di caricamento potrebbe richiedere alcuni minuti.

Accedere ai file di dati o ai bit di installazione di SQL Server nella macchina virtuale di Azure

  1. Una volta completate le operazioni di Add-AzureVHD, accedere al portale di gestione della piattaforma Microsoft Azure.

  2. Fare clic su Dischi nel pannello Macchine virtuali. Nella finestra di dialogo Crea disco da VHD specificare SQLServerSetupFiles in Nome. Passare quindi all'URL del disco rigido virtuale. Scegliere l'account di archiviazione "sqldeploymentstorage" e il contenitore "vhdcontainer" e quindi SQLSetupFiles.vhd. Non selezionare l'opzione "Il disco rigido virtuale contiene un sistema operativo".

  3. Fare clic sulla macchina virtuale a cui si desidera collegare il disco dati. Per ulteriori informazioni sulla creazione di una macchina virtuale SQL Server in Azure utilizzando l'immagine fornita dalla piattaforma, vedere l'articolo relativo al provisioning di una macchina virtuale SQL Server in Azure. È inoltre possibile creare una macchina virtuale con Windows Server utilizzando l'immagine Windows Server fornita dalla piattaforma.

  4. Fare clic su Collega nel pannello inferiore. Selezionare Collega disco. Nella finestra di dialogo Associa un disco alla macchina virtuale scegliere il disco da collegare. Selezionare il disco caricato di recente, ad esempio SQLServerSetupFiles.vhd. Per completare il processo, fare clic sul segno di spunta.

  5. Una volta che il disco viene collegato alla macchina virtuale, connettersi alla macchina virtuale utilizzando il pulsante di connessione del desktop remoto, CONNETTI.

  6. Quando si accede alla macchina virtuale, dovrebbe essere visualizzato il nuovo volume (ad esempio MyTestData) in Esplora risorse. Se il nuovo volume include i bit di installazione di SQL Server, è possibile eseguire setup.exe per installare SQL Server nella macchina virtuale in Azure. Se contiene i file di database, è possibile collegarli o ripristinarli nella macchina virtuale in Azure.

Vedere anche

Aggiunte alla community

AGGIUNGI
Mostra:
© 2014 Microsoft