Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Come creare una macchina virtuale SQL Server in Azure utilizzando il disco di SQL Server locale

Aggiornamento: febbraio 2014

In questo argomento viene descritto come creare una macchina virtuale SQL Server in Azure utilizzando il file dell'unità disco rigido virtuale (VHD) di SQL Server locale.

  1. Creare una macchina virtuale di Windows Server seguendo i passaggi descritti in Come creare una macchina virtuale di base locale utilizzando Hyper-V.

  2. Eseguire un'installazione completa di SQL Server nella macchina virtuale.

  3. Prima di caricare qualsiasi file VHD di macchina virtuale in Azure, verificare che il desktop remoto sia abilitato. Poiché Windows Firewall limita la comunicazione tra il computer e Internet, potrebbe essere necessario modificare le impostazioni di Connessione desktop remoto in modo che funzioni correttamente. Per informazioni dettagliate su come abilitare la connessione desktop remoto, vedere l'articolo relativo all'abilitazione del desktop remoto. È inoltre necessario rimuovere la macchina virtuale dalla rete locale, se è già connessa. Per ulteriori informazioni, vedere la pagina relativa alla connessione in Windows Server Essentials.

  4. Arrestare la macchina virtuale.

    Importante: non è necessario eseguire Sysprep nella macchina virtuale poiché in questo argomento viene descritto come caricarla in Azure come disco.

  5. Per caricare un'unità disco rigido virtuale contenuta in un file VHD in Azure, è necessario creare e installare un certificato di gestione. Per ulteriori informazioni su come creare un certificato di gestione, vedere la sezione Create and install a management certificate nell'argomento Come copiare i file di dati e dell'installazione di SQL Server in un disco dati dall'ambiente locale a Azure.

  6. Seguire quindi le istruzioni contenute nella sezione Upload the VHD file to Windows Azure using Add-AzureVHD dell'argomento Come copiare i file di dati e dell'installazione di SQL Server in un disco dati dall'ambiente locale a Azure. Aprire la finestra di Azure PowerShell, connettersi alla sottoscrizione ed eseguire il cmdlet Add-AzureVHD. Nel codice di esempio riportato di seguito viene mostrato come utilizzare il cmdlet Add-AzureVHD:

    Add-AzureVhd -Destination <BlobStorageURL>/<YourImagesFolder>/<VHDName> -LocalFilePath <PathToVHDFile>
    

    Dove BlobStorageURL è l'URL dell'account di archiviazione creato in precedenza. È possibile inserire il file VHD in qualsiasi punto dell'archiviazione BLOB. YourImagesFolder è il contenitore nell'archiviazione BLOB in cui si desidera archiviare le immagini. VHDName è l'etichetta visualizzata nel portale di gestione della piattaforma Azure per identificare l'unità disco rigido virtuale. PathToVHDFile è il nome e il percorso completo del file VHD.

    Il processo di caricamento potrebbe richiedere alcuni minuti.

  7. Accedere al portale di gestione della piattaforma Azure.

  8. Dopo aver caricato il file VHD in Azure, è necessario aggiungerlo come disco all'elenco di dischi personalizzati associati alla sottoscrizione.

  9. Fare clic su Dischi nel pannello Macchine virtuali. Nella finestra di dialogo Crea disco da VHD specificare SQLVM1NoSysPrep in Nome. Passare quindi a URL VHD. Scegliere l'account di archiviazione, il contenitore e quindi il file VHD, ad esempio SQLVM1Disk.vhd. Selezionare l'opzione Il disco rigido virtuale contiene un sistema operativo. Selezionare Windows come famiglia di sistemi operativi.

  10. Fare clic su Dischi. Dovrebbe essere possibile vedere l'unità disco rigido virtuale appena caricata, ad esempio SQLVM1NoSysPrep come uno dei dischi.

  11. Fare clic su Macchine virtuali, Nuovo, Calcola, Macchina virtuale, Da raccolta.

  12. Fare clic su Dischi personali. Dovrebbe essere possibile vedere l'unità disco rigido virtuale appena caricata, ad esempio SQLVM1NoSysPrep come uno dei dischi.

  13. Selezionare il disco del sistema operativo appena caricato, ad esempio SQLVM1NoSysPrep.vhd. Per continuare, fare clic sulla freccia avanti.

  14. Nella finestra di dialogo Configurazione macchina virtuale digitare Nome macchina virtuale, ad esempio SQLVMNoSys. Selezionare Dimensioni come Grande (4 core, 7 GB di memoria). Per continuare, fare clic sulla freccia avanti.

  15. Nelle finestre di dialogo Modalità macchina virtuale scegliere Macchina virtuale autonoma, digitare SQLVMNoSYS come Nome DNS e scegliere un'area. Per continuare, fare clic sulla freccia avanti.

  16. Nella pagina delle opzioni della macchina virtuale, mantenere i valori predefiniti. Fare clic sul segno di spunta.

  17. Al termine del provisioning, è possibile connettersi alla nuova macchina virtuale utilizzando Connessione desktop remoto.

Mostra:
© 2014 Microsoft