Esporta (0) Stampa
Espandi tutto
Il presente articolo è stato tradotto automaticamente. Passare il puntatore sulle frasi nell'articolo per visualizzare il testo originale. Ulteriori informazioni.
Traduzione
Originale

Metodo HttpWebRequest.AddRange (String, Int64)

Aggiunge un'intestazione relativa all'intervallo a una richiesta per un intervallo specifico, a partire dall'inizio o dalla fine dei dati richiesti.

Spazio dei nomi:  System.Net
Assembly:  System (in System.dll)

public void AddRange(
	string rangeSpecifier,
	long range
)

Parametri

rangeSpecifier
Tipo: System.String
La descrizione dell'intervallo.
range
Tipo: System.Int64
Il punto iniziale o finale dell'intervallo.

EccezioneCondizione
ArgumentNullException

rangeSpecifier è null.

ArgumentException

rangeSpecifier non è valido.

InvalidOperationException

Impossibile aggiungere l'intestazione di intervallo.

Il metodo HttpWebRequest.AddRange aggiunge un'intestazione Range alla richiesta.

Se range è positivo, il parametro range specifica il punto iniziale dell'intervallo. Il server dovrebbe iniziare l'invio dei dati a partire dal parametro range specificato alla fine dei dati nell'entità HTTP.

Se range è negativo, il parametro range specifica il punto finale dell'intervallo. Il server dovrebbe iniziare l'invio dei dati a partire dai dati nell'entità HTTP fino al parametro range specificato.

Poiché tutte le entità HTTP vengono rappresentate nei messaggi HTTP come sequenze di byte, il concetto di un intervallo di byte è significativo per qualsiasi entità HTTP. Non tutti i client e i server devono supportare tuttavia operazioni dell'intervallo di byte.

L'intestazione Range in una richiesta consente un client di indicare che desidera ricevere solo una parte dell'intervallo specificato di byte in un'entità HTTP. I server non sono necessari per supportare richieste dell'intestazione Range.

Il parametro rangeSpecifier verrebbe specificato generalmente come un "byte" poiché questo è l'unico l'identificatore di intervallo riconosciuto dalla maggior parte dei server HTTP. L'impostazione del parametro rangeSpecifier su altre stringhe consente il supporto di identificatori di intervallo personalizzati diversi dai byte (l'identificatore di intervallo di byte definito in RFC 2616 da IETF).

Un esempio di un'intestazione Range in una richiesta del protocollo HTTP relativa ai primi 100 byte può essere il seguente:

Range: bytes=-99\r\n\r\n

Per questo esempio, il parametro rangeSpecifier sarebbe specificato come "byte" e il parametro range sarebbe -99.

Un server HTTP indica il supporto per le intestazioni Range con l'intestazione Accept-Ranges nella risposta. Un esempio di intestazione Accept-Ranges da un server che supporta intervalli di byte può essere il seguente:

Accept-Ranges: bytes\r\n\r\n

Se un'intestazione Accept-Ranges non viene ricevuta nell'intestazione della risposta dal server, il server non supporta intestazioni Range. Un esempio di intestazione Accept-Ranges da un server che non supporta intervalli, ma riconosce l'intestazione Accept-Ranges, può essere il seguente:

Accept-Ranges: none\r\n\r\n

Quando si riceve la risposta da una richiesta di intervallo, solo le intestazioni HTTP associate all'intera richiesta verranno analizzate e rese disponibili tramite proprietà impostate sulla classe HttpWebResponse. Le intestazioni associate a ogni intervallo verranno restituite nella risposta.

.NET Framework

Supportato in: 4.5, 4

.NET Framework Client Profile

Supportato in: 4

Windows 8.1, Windows Server 2012 R2, Windows 8, Windows Server 2012, Windows 7, Windows Vista SP2, Windows Server 2008 (ruoli di base del server non supportati), Windows Server 2008 R2 (ruoli di base del server supportati con SP1 o versione successiva, Itanium non supportato)

.NET Framework non supporta tutte le versioni di ciascuna piattaforma. Per un elenco delle versioni supportate, vedere Requisiti di sistema di .NET Framework.

Aggiunte alla community

AGGIUNGI
Mostra:
© 2014 Microsoft