Esporta (0) Stampa
Espandi tutto
Il presente articolo è stato tradotto manualmente. Passare il puntatore sulle frasi nell'articolo per visualizzare il testo originale. Ulteriori informazioni.
Traduzione
Originale

Configurazione di Lab Management per ambienti SCVMM

Per creare e gestire ambienti SCVMM (System Center Virtual Machine Manager), è necessario innanzitutto configurare i componenti necessari per Lab Management. Questi componenti sono:

  • Host Hyper-V

  • SCVMM

  • Team Foundation Server

  • Un controller di test

Per altre informazioni su Lab Management, vedere Using a Lab Environment for Your Application Lifecycle.

Se si esegue l'aggiornamento dalle versioni precedenti di Lab Management o SCVMM, vedere upgrading.

Nota Nota

Qualsiasi computer utilizzato come server di libreria (incluso il computer SCVMM che dispone di un server di libreria predefinito) e come host Hyper-V deve trovarsi in una rete Gigabit connessa a un commutatore di rete comune. Una maggiore velocità della rete consentirà di migliorare le prestazioni quando si distribuiscono macchine virtuali agli host e quando si salvano le macchine virtuali nella libreria dall'host.

L'amministratore di Team Foundation Server deve installare e configurare Team Foundation Server prima di configurare Lab Management. Per altre informazioni su come installare e configurare Team Foundation Server, vedere la Guida all'installazione di Team Foundation Server. Dopo che l'amministratore ha configurato Team Foundation Server e ha creato una raccolta di progetti team predefinita, assicurarsi di disporre delle informazioni seguenti:

  • TfsMachine: nome del computer che esegue Team Foundation Server.

  • domain: dominio di Active Directory usato da tutti i computer.

  • tfssvc: account su cui è in esecuzione Team Foundation Server.

    Nota Nota

    Per configurare un ambiente SCVMM per Lab Management, è necessario utilizzare un account utente di dominio e una password per l'account TFSservice.

  • domain\tfsadmin: account per l'amministratore di Team Foundation Server.

Nella tabella seguente vengono riepilogati i requisiti hardware e software minimi e consigliati per i computer utilizzati con Lab Management. Per semplificare la comprensione dei requisiti, ogni ruolo è suddiviso come se fosse installato in un computer separato. Per semplificare l'installazione, è possibile eseguire il computer HyperVHost, VmmMachine e LibraryMachine nello stesso computer.

Ruolo/Sistema

Processore

Sistema operativo supportato

RAM

(min/

consigliata)

Disco rigido (minimo/consigliato)

HyperVHost

64 bit con virtualizzazione hardware abilitata

Sistema operativo Windows Server 2012 R2 con Hyper-V a 64 bit, edizioni Standard, Enterprise e Datacenter

Sistema operativo VMM Server 2012 R2 con Hyper-V a 64 bit, edizioni Standard, Enterprise e Datacenter

Server host Hyper-V e di libreria 2012 R2. I server host Hyper-V e di libreria possono essere in esecuzione in Windows Server 2012 con il server VMM in esecuzione nella versione 2012 R2.

Sistema operativo Windows Server 2008 R2 con Hyper-V a 64 bit, edizioni Standard, Enterprise e Datacenter

Windows Server 2008 R2: installazione dei componenti di base del server, edizioni standard, Enterprise e Datacenter

Sistema operativo Windows Server 2008 con Hyper-V a 64 bit, edizioni Standard, Enterprise e Datacenter con Service Pack 2

Sistema operativo Hyper-V Server 2008 R2

4 GB/8 GB

100 GB/200 GB

VmmMachine

64 bit

Sistema operativo Windows Server 2012 R2 con Hyper-V a 64 bit, edizioni Standard, Enterprise e Datacenter

Sistema operativo VMM Server 2012 R2 con Hyper-V a 64 bit, edizioni Standard, Enterprise e Datacenter

Server host Hyper-V e di libreria 2012 R2. I server host Hyper-V e di libreria possono essere in esecuzione in Windows Server 2012 con il server VMM in esecuzione nella versione 2012 R2.

Sistema operativo Windows Server 2008 R2 a 64 bit, edizioni Standard, Enterprise e Datacenter

Sistema operativo Windows Server 2008, edizioni Standard, Enterprise e Datacenter con Service Pack 2

2 GB/4 GB

200 GB

LibraryMachine

64 bit

Sistema operativo Windows Server 2012 R2 con Hyper-V a 64 bit, edizioni Standard, Enterprise e Datacenter

Sistema operativo VMM Server 2012 R2 con Hyper-V a 64 bit, edizioni Standard, Enterprise e Datacenter

Server host Hyper-V e di libreria 2012 R2. I server host Hyper-V e di libreria possono essere in esecuzione in Windows Server 2012 con il server VMM in esecuzione nella versione 2012 R2.

Sistema operativo Windows Server 2008 R2 a 64 bit, edizioni Standard, Enterprise e Datacenter

2 GB/4 GB

200 GB/500 GB

TfsMachine

x86 a32 bit

x64 a 64 bit

Tutti i sistemi operativi supportati da Team Foundation Server sono supportati da Visual Studio Lab Management, eccetto i client e i server Windows 8.

2 GB/4 GB

120 GB/230 GB

ControllerMachine

x86 a32 bit

x64 a 64 bit

Tutti i sistemi operativi supportati da Team Foundation Server sono supportati anche da Visual Studio Lab Management, eccetto quelli che non sono uniti a un dominio.

2 GB/4 GB

120 GB/230 GB

Nella tabella seguente sono descritte le procedure a cui è necessario attenersi per completare la configurazione di Hyper-V, SCVMM e Lab Management nonché le autorizzazioni richieste. Per semplificare l'installazione, il computer HyperVHost, VmmMachine e LibraryMachine possono essere nello stesso computer.

Nota Nota

Tutti i computer utilizzati per Lab Management devono essere uniti allo stesso dominio o a domini legati da una relazione di trust bidirezionale.

Numero del passaggio

Procedura

Dettagli

Nome del computer nella procedura

Autorizzazioni necessarie

Passaggio completato

1

Installare e configurare host Hyper-V

Hyper-V consente di gestire le macchine virtuali e le relative risorse.

HyperVHost

Amministratore di HyperVHost

2

Installare e configurare SCVMM

SCVMM consente di gestire le macchine virtuali e i modelli, nonché la posizione e la modalità con cui vengono archiviati.

VmmMachine

Nota Nota
È possibile usare un computer separato come LibraryMachine per la condivisione della libreria per archiviare le macchine virtuali.

Amministratore di VmmMachine

3

Configurare Team Foundation Server per abilitare Lab Management

TFS viene configurato per poter accedere alle macchine virtuali e ai modelli creati.

TfsMachine

Amministratore di Team Foundation Server.

4

Verificare la configurazione tramite Microsoft Test Manager

Verificare che sia possibile connettersi a un progetto team e accedere a Centro lab tramite Microsoft Test Manager.

DesktopClient

Qualsiasi account utente aggiunto al computer

5

Installare un controller di test

Se si desidera compilare e distribuire l'applicazione tramite Team Foundation Build ed eseguire test, saranno necessari i controller di compilazione e i controller di test.

TfsMachine

Nota Nota
Si consiglia di usare un computer separato come ControllerMachine per installare il controller di test.

Amministratore della raccolta di progetti team

Per installare Hyper-V è possibile effettuare una delle seguenti operazioni:

  • Abilitare il ruolo Hyper-V nel computer in cui è installato Windows Server 2008 R2 o Windows Server 2012. Se il ruolo Hyper-V non è abilitato nel computer HyperVHost, è necessario abilitarlo con Server Manager in tutti gli host Hyper-V in modo da creare e gestire le macchine virtuali usando i passaggi descritti nella seguente procedura. Per altre informazioni su Hyper V, vedere il seguente sito Web Microsoft.

  • Installare Hyper-V Server 2008 R2 in HyperVHost. Per informazioni sul server Hyper-V e sulle modalità di installazione, vedere il seguente sito Web Microsoft.

Per abilitare il ruolo Hyper-V in ogni host Hyper-V con Windows Server

  1. Nell'host Hyper-V accedere come amministratore.

  2. Scegliere Start, Strumenti di amministrazione, quindi scegliere Server Manager.

  3. Nel riquadro sinistro di Server Manager fare clic con il pulsante destro del mouse su Ruoli e scegliere Aggiungi ruoli.

  4. Attenersi all'Aggiunta guidata ruoli. È possibile fare clic su Avanti in tutte le pagine della procedura guidata, tranne le seguenti:

    1. Nella pagina Selezione ruoli server selezionare Hyper-V, quindi scegliere Avanti.

    2. Nella pagina Crea reti virtuali è necessario selezionare una scheda di rete attiva, quindi scegliere Avanti.

      Nota Nota

      Per trovare le schede di rete attive, utilizzare il comando ipconfig per visualizzare quali schede di rete dispongono di indirizzi IP. Nella procedura guidata selezionare la scheda di rete da utilizzare per la creazione di una rete virtuale. È necessario selezionare una scheda connessa alla stessa rete degli altri computer del lab. Se sono presenti più schede, selezionare la scheda a cui devono essere connesse le macchine virtuali create da Lab Management.

    3. Nella pagina Conferma selezioni per l'installazione scegliere Installa.

    4. Nella pagina Risultati installazione scegliere Chiudi.

    5. Nella finestra di dialogo Riavviare il computer ora scegliere .

      Il computer verrà riavviato e si continuerà con la Ripresa guidata configurazione.

    6. Nella pagina Risultati installazione verrà visualizzato il messaggio Installation succeeded. Scegliere Chiudi.

  5. Installare l'aggiornamento descritto in questo sito Web Microsoft. Questo aggiornamento supporta la funzionalità di isolamento rete di ambienti SCVMM.

Dd380687.collapse_all(it-it,VS.120).gifMigliorare l'affidabilità di Gestione remota Windows

Gestione remota Windows viene utilizzato da SCVMM per comunicare con gli host Hyper-V. È necessario apportare le seguenti modifiche alle impostazioni di configurazione predefinite di Gestione remota Windows. Le modifiche apportate alle impostazioni consentono di migliorare l'affidabilità di Gestione remota Windows in quanto Lab Management esegue un numero maggiore di operazioni negli host Hyper-V rispetto a quelle eseguite in uno scenario di produzione tipico per Hyper-V. Queste modifiche alle impostazioni di Gestione remota Windows devono essere apportate anche nei computer utilizzati per una condivisione di libreria.

Per modificare le impostazioni di configurazione di Gestione remota Windows

  1. Scegliere Start, aprire il menu di scelta rapida per il Prompt dei comandi quindi scegliere Esegui come amministratore.

    Nota Nota

    È necessario essere un utente di dominio aggiunto al gruppo Administrators per questo computer.

  2. Al prompt dei comandi, eseguire il comando seguente:

    winrm set winrm/config @{MaxTimeoutms = "1800000"}

  3. Riavviare il servizio Gestione remota Windows e l'agente SCVMM nell'host utilizzando i seguenti comandi:

    net stop winrm

    net start winrm

    net start scvmmagent

  4. Se il sistema operativo dell'host è Windows Server 2008: 

    1. Eseguire il comando seguente:

      winrm set winrm/config/Service @{MaxConcurrentOperations="200"}

    2. Riavviare Gestione remota Windows e l'agente SCVMM nell'host utilizzando i seguenti comandi:

      net stop winrm

      net start winrm

      net start scvmmagent

Dd380687.collapse_all(it-it,VS.120).gifVerificare l'installazione di Hyper-V

Per verificare che Hyper-V sia installato correttamente e sia funzionante

  • Creare una macchina virtuale utilizzando Hyper-V e verificare che possa essere avviata.

    Se il ruolo Hyper-V è abilitato per HyperVHost, creare una macchina virtuale usando le informazioni contenute nel seguente sito Web Microsoft.

    Nota Nota

    È possibile modificare le impostazioni per la macchina virtuale in base alle proprie esigenze. È possibile aggiornare la dimensione del disco rigido e la memoria. Per altre informazioni su queste impostazioni, vedere il seguente sito Web Microsoft.

    Se si usa Hyper-V Server, creare una macchina virtuale basandosi sulle informazioni contenute nella seguente Guida introduttiva di Hyper-V Server disponibile nel sito Web Microsoft.

    Nota Nota

    Se si dispone di più unità disco rigido sul computer Hyper-V, è necessario configurare i percorsi affinché le macchine virtuali rappresentino il disco più grande, altrimenti lo spazio su disco potrebbe essere insufficiente per creare le macchine virtuali.

Per altre informazioni su Hyper-V, vedere questa panoramica di Hyper-V.

Nota Nota

Durante la creazione o l'avvio di una macchina virtuale possono verificarsi problemi dovuti al software antivirus. Per altre informazioni, vedere il seguente sito Web Microsoft.

Per accedere alle macchine virtuali create con Hyper-V da Lab Management, è necessario installare e configurare SCVMM. SCVMM è uno strumento che consente di gestire i computer host Hyper-V da una console centrale. Lab Management comunica con SCVMM per poter utilizzare le macchine virtuali e i modelli per la creazione di ambienti. Sono due le versioni di System Center Virtual Machine Manager supportate per Lab Management: SCVMM 2012 o SCVMM 2008 R2.

Nota Nota

Se si usa il sistema operativo Hyper-V Server 2008 R2 autonomo, è necessario installare SCVMM in un computer VmmMachine separato. Non è possibile usare il computer HyperVHost. Per altre informazioni sulle caratteristiche specifiche di Hyper-V Server 2008 R2, vedere il seguente sito Web Microsoft

Dd380687.collapse_all(it-it,VS.120).gifInstallare e configurare SCVMM 2012

Per informazioni sui prerequisiti, vedere Requisiti di sistema: Server di gestione VMM

Installare il server SCVMM e la relativa console di amministrazione in VmmMachine

  1. In VmmMachine, accedere come utente di dominio che ha anche il ruolo di amministratore locale del computer.

  2. Eseguire setup.exe.

  3. Nella finestra di installazione di System Center 2012, scegliere Installa.

    Suggerimento Suggerimento

    Se Microsoft .NET Framework 3.5 SP1 non è installato, ne viene richiesta l'installazione dal programma di installazione di VMM. Scegliere OK.

  4. In Selezionare le funzionalità da aggiungere, selezionare Server di gestione VMM quindi scegliere Avanti. La Console VMM verrà installata automaticamente con il server.

  5. Digitare il nome, l'organizzazione e il codice Product Key, quindi scegliere Avanti.

  6. Selezionare la casella Ho letto, ho compreso e accetto le condizioni del contratto di licenza e scegliere Avanti.

  7. Scegliere se partecipare al programma Analisi utilizzo software, quindi scegliere Avanti.

  8. Per accettare il percorso di installazione consigliato, scegliere Avanti.

  9. Specificare l'istanza di SQL Server da utilizzare, nonché tutti i dettagli relativi e scegliere Avanti.

  10. Specificare l'account di sistema locale o l'account di dominio come identità che sarà utilizzata dal servizio VMM e scegliere Avanti.

  11. Scegliere Avanti per accettare le assegnazioni predefinite delle porte o per immettere valori diversi.

  12. Scegliere Crea nuova condivisione di libreria e scegliere Avanti.

  13. Nella schermata Riepilogo installazione, scegliere Installa, quindi Chiudi dopo aver completato la procedura guidata.

Dopo aver installato Virtual Machine Manager, è necessario aggiungere i computer host Hyper-V a un gruppo host e, facoltativamente, aggiungere più condivisioni di libreria.

Per configurare SCVMM

  1. Aprire la console di Virtual Machine Manager.

    1. Scegliere Start, Tutti i programmi, Microsoft System Center 2012, Virtual Machine Manager, quindi Console Virtual Machine Manager.

    2. Nella finestra di dialogo Connetti al server, digitare localhost:<numero di porta>o <nome del server SCVMM>:<numero di porta>, quindi scegliere Connetti.

  2. Per aggiungere computer HyperVHost a un gruppo di host in SCVMM, scegliere Infrastruttura, Aggiungi risorse e infine Host e cluster Hyper-V. Scegliere Avanti in tutte le pagine della procedura guidata, tranne le seguenti:

    1. In Specificare le credenziali da utilizzare per l'individuazione, scegliere Immetti manualmente le credenziali, digitare le credenziali di amministratore per l'host Hyper-V e scegliere Avanti.

    2. Nella pagina della procedura guidata Selezionare l'ambito di ricerca per i candidati host della macchina virtuale scegliere Specificare i computer con Windows Server dai nomi; nella casella Nomi computer, digitare il nome del computer dell'host che si sta aggiungendo a SCVMM (ad esempio, HyperVHost), quindi scegliere Avanti.

    3. Nella pagina Selezionare il computer che si desidera aggiungere come host, selezionare i computer host Hyper-V e scegliere Avanti.

    4. Nella pagina Riepilogo della procedura guidata, scegliere Fine.

      Nota Nota

      Si consiglia di configurare un gruppo host separato per ogni raccolta di progetti team. Ad esempio, se si intende configurare Lab Management in due raccolte di progetti in Team Foundation Server, è possibile creare due gruppi host in System Center Virtual Machine Manager.

  3. (Facoltativo) Per impostazione predefinita, SCVMM configura il computer nel quale è installato in modo che funga da server di libreria. Inoltre, installa nel computer una condivisione di libreria predefinita. Per migliorare le prestazioni è possibile aggiungere ulteriori server o condivisioni di libreria.

    1. Per aggiungere un nuovo server di libreria a SCVMM, scegliere Libreria, quindi scegliere il pulsante Aggiungi server di libreria nella barra multifunzione e seguire le istruzioni della procedura guidata.

    2. Per aggiungere una nuova condivisione di libreria a SCVMM, creare innanzitutto una condivisione file di Windows in un server di libreria. Scegliere quindi Libreria nel riquadro di spostamento, selezionare il server di libreria in cui è stata creata la condivisione file di Windows e scegliere Server di libreria dal menu. Nella barra multifunzione scegliere Aggiungi condivisioni di libreria e seguire le istruzioni nella procedura guidata.

      Nota Nota

      Si consiglia di configurare una condivisione di libreria distinta per ogni raccolta di progetti team.

  4. Per assicurarsi che l'avvio delle macchine virtuali sia rapido e che il servizio host e tutti gli agenti di rete non superino il valore di timeout, impostare la quantità di memoria minima che il computer HyperVHost avrà sempre come riserva. Le riserve di memoria predefinite sul computer host sono spesso troppo basse per far fronte al tempo di avvio più lungo richiesto per le macchine virtuali.

    1. Nella Console di amministrazione SCVMM scegliere Infrastruttura.

    2. Nel riquadro di spostamento espandere Server, Tutti gli host, selezionare il computer host Hyper-V, quindi scegliere il pulsante Proprietà dalla barra multifunzione.

    3. Nella finestra di dialogo delle proprietà scegliere Riserve, quindi selezionare la casella di controllo Esegui l'override delle impostazioni delle riserve host dal gruppo host padre.

    4. Nella casella di modifica Memoria (MB) immettere o selezionare 1024, quindi scegliere OK.

    5. Ripetere i passaggi da b. a d. per ciascun host.

Dd380687.collapse_all(it-it,VS.120).gifInstallare e configurare SCVMM 2008 R2

Per installare il server SCVMM e la Console di amministrazione SCVMM in VmmMachine

  1. In VmmMachine, accedere come utente di dominio che ha anche il ruolo di amministratore del computer.

  2. Per installare System CenterVirtual Machine Manager eseguire setup.exe.

  3. Per installare il server SCVMM, in Installazione scegliere Server VMM. Scegliere Accetto i termini del contratto. Successivamente scegliere Avanti in tutte le pagine della procedura guidata, tranne le seguenti:

    1. Nella pagina della procedura guidata Impostazioni SQL Server fare clic su Installa SQL Server 2005 Express Edition SP3, quindi scegliere Avanti.

      Nota Nota

      Se si dispone di un'istanza esistente di SQL che si desidera utilizzare, selezionare Usa una versione supportata di SQL Server.

    2. Nella pagina della procedura guidata Impostazioni condivisione di libreria selezionare Crea nuova condivisione di libreria.

      Nota Nota

      È possibile accettare i nomi predefiniti e i percorsi per la condivisione di libreria o immettere valori diversi.

    3. Nella pagina della procedura guidata Impostazioni di installazione è possibile accettare i numeri di porta e l'account del servizio VMM predefiniti o immettere altri valori.

    4. Nella pagina Riepilogo impostazioni della procedura guidata scegliere Installa.

    5. Nella pagina Installazione della procedura guidata scegliere Chiudi.

  4. Per installare la console di amministrazione Virtual Machine Manager, in Installazione scegliere Console di amministrazione VMM. Scegliere Accetto i termini del contratto. Successivamente scegliere Avanti in tutte le pagine della procedura guidata, tranne le seguenti:

    1. Nella pagina Riepilogo impostazioni della procedura guidata scegliere Installa.

    2. Nella pagina Installazione della procedura guidata scegliere Chiudi.

  5. Nella pagina iniziale System Center Virtual Machine Manager 2008 scegliere Esci.

Dopo aver installato Virtual Machine Manager, è necessario aggiungere il computer host Hyper-V a un gruppo host e, facoltativamente, aggiungere più condivisioni di libreria.

Nota Nota

Un gruppo host consente di raggruppare i computer host Hyper-V in modo significativo in base allo scopo del computer host. Ad esempio, un set di computer host potrebbe appartenere a un particolare reparto dell'azienda.

Per configurare SCVMM

  1. Aprire la Console di amministrazione Virtual Machine Manager.

    1. Fare clic su Start, scegliere Tutti i programmi, Microsoft System Center, Virtual Machine Manager 2008 R2 e infine Console di amministrazione Virtual Machine Manager.

    2. Nella finestra di dialogo Connetti al server, immettere localhost:<numero di porta>o <nome del server SCVMM>:<numero di porta>, quindi scegliere Connetti.

      Nota Nota

      Se si riceve un messaggio di errore in cui è specificato che non è possibile connettersi perché il servizio non è in esecuzione, eseguire services.msc e verificare che il servizio Virtual Machine Manager sia in esecuzione.

  2. Per aggiungere i computer HyperVHost a un gruppo host in SCVMM, scegliere Aggiungi host nel riquadro Azioni. Scegliere Avanti in tutte le pagine della procedura guidata, tranne le seguenti:

    1. Nella pagina Seleziona percorso host della procedura guidata Aggiungi host immettere le credenziali di un amministratore per l'host Hyper-V.

    2. Nella pagina della procedura guidata Selezione server host, immettere il nome computer dell'host che si sta aggiungendo a SCVMM, ad esempio HyperVHost, quindi scegliere Aggiungi.

    3. Nella pagina Riepilogo della procedura guidata scegliere Aggiungi host.

      Nota Nota

      Si consiglia di configurare un gruppo host distinto per ogni raccolta di progetti team. Ad esempio, se si intende configurare Lab Management in due raccolte di progetti in Team Foundation Server, è possibile creare due gruppi host in System Center Virtual Machine Manager.

  3. (Facoltativo) Per impostazione predefinita, SCVMM configura il computer nel quale è installato in modo che funga da server di libreria. Inoltre, installa nel computer una condivisione di libreria predefinita. Per migliorare le prestazioni è possibile aggiungere ulteriori server o condivisioni di libreria.

    1. Per aggiungere un nuovo server di libreria a SCVMM, scegliere Aggiungi server di libreria nel riquadro Azioni sul lato destro e seguire le istruzioni della procedura guidata.

    2. Per aggiungere una nuova condivisione di libreria a SCVMM, creare innanzitutto una condivisione file di Windows in un server di libreria. Selezionare quindi il server di libreria nella scheda Libreria della console di amministrazione SCVMM e scegliere Aggiungi condivisioni di libreria nel riquadro Azioni sul lato destro.

      Nota Nota

      Si consiglia di configurare una condivisione di libreria distinta per ogni raccolta di progetti team.

    3. In ciascun server di libreria SCVMM, installare l'aggiornamento descritto in questo sito Web Microsoft. Questo aggiornamento supporta la funzionalità di isolamento rete di ambienti SCVMM.

  4. Per assicurarsi che l'avvio delle macchine virtuali sia rapido e che il servizio host e tutti gli agenti di rete non superino il valore di timeout, impostare la quantità di memoria minima che il computer HyperVHost avrà sempre come riserva. Le riserve di memoria predefinite sul computer host sono spesso troppo basse per far fronte al tempo di avvio più lungo richiesto per le macchine virtuali.

    1. Nella Console di amministrazione SCVMM scegliere Vai, Host.

    2. Nel riquadro centrale Tutti gli host aprire il menu di scelta rapida relativo al nome del computer host, quindi scegliere Proprietà.

    3. Nella finestra di dialogo Proprietà gruppo host percomputer host, scegliere la scheda Riserve.

    4. Nella casella di modifica Memoria immettere o selezionare 1024, quindi scegliere OK. Per altre informazioni sulla quantità di memoria minima richiesta per gli host Hyper-V, vedere questo sito Web Microsoft.

    5. Ripetere i passaggi da b a d per ciascun host.

Nota importante Importante

Se si dispone di due server SCVMM, entrambi configurati per essere utilizzati da Lab Management con una versione specifica di Team Foundation Server, è necessario configurare ogni server SCVMM in modo che utilizzi un intervallo MAC univoco. Per configurare l'intervallo MAC, nella finestra di navigazione in basso a sinistra della Console di amministrazione Virtual Machine Manager scegliere Amministrazione, Rete, infine aprire Intervallo indirizzi MAC statico globale. Per altre informazioni su come configurare l'intervallo MAC, vedere il seguente sito Web Microsoft.

Per verificare che SCVMM sia installato correttamente e sia funzionante

  1. Nel riquadro Azioni sul lato destro della Console di amministrazione Virtual Machine Manager scegliere Nuova macchina virtuale. Scegliere Avanti in tutte le pagine della procedura guidata, tranne le seguenti.

    1. Nella pagina Seleziona origine della procedura guidata selezionare Crea la nuova macchina virtuale con un disco rigido virtuale vuoto.

    2. Nella pagina Identità macchina virtuale della procedura guidata lasciare vuota la casella Nome macchina virtuale.

    3. Nella pagina Seleziona destinazione della procedura guidata selezionare Distribuisci la macchina virtuale in un host.

    4. Nella pagina Seleziona host della procedura guidata visualizzare le classificazioni, quindi scegliere Avanti.

      Vengono visualizzati tutti i computer HyperVHost usati per Lab Management. Tutti i computer devono disporre di classificazioni a stelle positive. In caso contrario, potrebbe essersi verificato un problema che deve essere corretto. Per determinare il motivo per cui i computer HyperVHost non possono essere usati da SCVMM, esaminare Spiegazione classificazione.

    5. Nella pagina Riepilogo della procedura guidata scegliere Crea.

      Viene creata una nuova macchina virtuale denominata vuoto senza errori che sarà visibile nella scheda Macchine virtuali di SCVMM. Si potrebbe visualizzare un avviso relativo all'impossibilità di individuare il volume di avvio da parte di SCVMM. La visualizzazione di questo avviso è prevista e può essere ignorata.

  2. In Console di amministrazione Virtual Machine Manager scegliere Macchine virtuali, aprire il menu di scelta rapida per la macchina virtuale visualizzata nell'elenco, quindi scegliere Avvia. Se la macchina virtuale non viene avviata, rivedere le informazioni disponibili sui siti seguenti per identificare la causa del problema:

  3. Una volta che la casella Stato della macchina virtuale è impostata su In esecuzione, aprire il menu di scelta rapida per la macchina virtuale e scegliere Arresta.

    In questo modo viene confermato che gli host Hyper-V sono correttamente configurati.

  4. Per archiviare la macchina virtuale nella libreria, aprire il menu di scelta rapida per la macchina virtuale, quindi scegliere Archivia nella libreria.

    1. Nella pagina Selezione server di libreria della procedura guidata scegliere una delle condivisioni di libreria.

    2. Nella pagina della procedura guidata Seleziona percorso passare al percorso per la condivisione di libreria che si intende utilizzare per la raccolta di progetti team in Team Foundation Server.

    3. Al termine, verificare che una macchina virtuale denominata vuoto venga visualizzata nel riquadro Libreria nella console di amministrazione SCVMM.

      In questo modo viene confermato che la condivisione di libreria è correttamente configurata.

È possibile utilizzare la procedura riportata di seguito per migliorare le prestazioni dei trasferimenti della macchina virtuale dalla condivisione di libreria SCVMM a un host e anche in caso di archiviazione di una macchina virtuale nella condivisione di libreria SCVMM. Questo miglioramento delle prestazioni consente di rimuovere la crittografia e le relative implicazioni di sicurezza se le immagini vengono trasmesse non crittografate sulla rete.

Per migliorare le prestazioni dei trasferimenti della macchina virtuale

  1. Abilitare i trasferimenti di file non crittografati per i server di libreria.

    1. Scegliere la scheda Libreria nella console di amministrazione SCVMM. Aprire il menu di scelta rapida per ogni server di libreria nell'albero Server di libreria, quindi scegliere Proprietà.

    2. Selezionare Consenti trasferimenti file non crittografati.

    3. Scegliere OK per chiudere la finestra di dialogo.

  2. Abilitare i trasferimenti di file non crittografati per i gruppi host.

    1. Scegliere la scheda Host nella console di amministrazione SCVMM. Aprire il menu di scelta rapida per ogni gruppo host nell'albero Host, quindi scegliere Proprietà.

    2. Selezionare Consenti trasferimenti file non crittografati.

    3. Scegliere OK per chiudere la finestra di dialogo.

Per consentire a Team Foundation Server di comunicare con il server SCVMM, è necessario installare anche la console di amministrazione SCVMM in TfsMachine se il computer è diverso da quello usato come VmmMachine.

Nota Nota

Se la distribuzione di Team Foundation Server dispone di più di un computer livello applicazione, installare la console su ciascun livello di applicazione nella distribuzione.

Per installare la console di SCVMM 2012 in <TFSMachine>

  1. Accedere a TfsMachine come domain\tfsadmin.

  2. Per installare la console di amministrazione Virtual Machine Manager, eseguire setup.exe per Virtual Machine Manager.

  3. Nella finestra di installazione di VMM scegliere Installa.

  4. È possibile fare clic su Avanti in tutte le pagine della procedura guidata, tranne le seguenti:

    1. Nella pagina Selezionare le funzionalità da installare scegliere Console VMM, quindi scegliere Avanti.

    2. Nella pagina della licenza è necessario selezionare Accetto i termini di questo avviso, quindi scegliere Avanti.

    3. Nella pagina Riepilogo installazione scegliere Installa.

    4. Nella pagina Installazione completata scegliere Chiudi.

Per installare la console di amministrazione di SCVMM 2008 R2 in <TfsMachine>

  1. Accedere a TfsMachine come domain\tfsadmin.

  2. Per installare la console di amministrazione Virtual Machine Manager, eseguire setup.exe per Virtual Machine Manager.

  3. In Installazione nella pagina di avvio della procedura guidata System Center Virtual Machine Manager 2008 R2 scegliere Console di amministrazione VMM.

  4. È possibile fare clic su Avanti in tutte le pagine della procedura guidata, tranne le seguenti:

    1. Nella pagina Riepilogo impostazioni della procedura guidata scegliere Installa.

    2. Nella pagina Installazione della procedura guidata scegliere Chiudi.

Dd380687.collapse_all(it-it,VS.120).gifConfigurare Lab Management per Team Foundation Server

È necessario configurare Lab Management in Team Foundation Server. In questo modo diventa possibile accedere alle macchine virtuali e ai modelli creati da Microsoft Test Manager. È quindi possibile usare queste macchine virtuali o questi modelli per creare ambienti SCVMM e archiviarli in una condivisione di libreria. A tal fine è necessario selezionare il server SCVMM da utilizzare con Team Foundation Server.

Per configurare Lab Management per Team Foundation Server

  1. In TfsMachine, scegliere Start, Tutti i programmi, Microsoft Visual Studio Team Foundation Server 2012, quindi scegliere Console di amministrazione di Team Foundation Server.

    Nota Nota

    È necessario accedere a TfsMachine come domain\tfsadmin.

  2. Nel nodo Livello applicazione della console di amministrazione scegliere Lab Management.

  3. Scegliere Configura.

    Verrà visualizzata la finestra di dialogo Impostazioni di Lab Management.

  4. Nella scheda Virtual Machine Manager in Nome server VMM, digitare il nome di VmmMachine, il server che esegue Virtual Machine Manager e che verrà usato per gestire le macchine virtuali.

  5. Scegliere Test per determinare se Team Foundation Server è in grado di comunicare con il server SCVMM.

    1. Se l'account del servizio di Team Foundation Server non dispone delle autorizzazioni appropriate per il server SCVMM specificato, verrà visualizzata una finestra di dialogo nella quale sarà chiesto di immettere un nome utente e una password.

    2. Specificare le credenziali di un membro esistente del ruolo di amministratore di SCVMM. Tramite questo nome utente e password, l'account del servizio di Team Foundation Server sarà aggiunto al ruolo di amministratore di SCVMM.

    Se Team Foundation Server non riesce a contattare il server SCVMM, vengono visualizzati una X rossa e un messaggio di errore. Per altre informazioni su come risolvere i problemi di installazione, vedere Troubleshooting Your Virtual Lab.

  6. È possibile utilizzare l'isolamento rete in Visual Studio Lab Management per abilitare l'esecuzione contemporanea di più copie di un ambiente lab senza provocare conflitti di rete, ad esempio conflitti nei nomi di computer e nella registrazione DNS (Domain Name System). Per altre informazioni sull'isolamento rete, vedere How to: Isolate an Environment from Your Network or Workgroup. Nella scheda Isolamento rete attenersi alla procedura seguente:

    1. In Blocco IP digitare l'intervallo di indirizzi IP (Internet Protocol) da assegnare alle macchine virtuali in un ambiente quando viene creata una rete isolata.

      È necessario digitare il Blocco IP utilizzando la notazione Classless Inter-Domain Routing (CIDR). La notazione CIDR è costituita dall'indirizzo IP, dalla barra (/) e dalla dimensione del prefisso. Ad esempio, 192.168.0.0/24.

      Gli indirizzi specificati vengono utilizzati solo per il routing interno tra macchine virtuali e non vengono esposti oltre i limiti di un ambiente. È pertanto possibile specificare qualsiasi intervallo di indirizzi non utilizzato all'interno della rete pubblica. Nella maggior parte dei casi, è possibile utilizzare l'intervallo predefinito 192.168.23.0/24.

    2. In Suffisso DNS digitare il suffisso del nome di dominio da assegnare all'ambiente quando viene creata una rete isolata.

      Team Foundation Server utilizza il suffisso immesso al momento della registrazione di un nome esterno univoco con DNS per ogni macchina virtuale in un ambiente di isolamento rete. Il record dell'alias DNS rende possibile la comunicazione tra i computer e gli altri oggetti fuori della rete isolata con i computer nella rete isolata. Poiché Team Foundation Server entra nella zona DNS per registrare il record dell'alias, l'account del servizio in cui è in esecuzione Team Foundation deve disporre delle autorizzazioni per aggiungere o eliminare record di alias nella zona DNS specificata.

      Se la distribuzione di Team Foundation Server dispone di più di un livello applicazione e ogni livello applicazione è in esecuzione in un account di servizio diverso, ogni account del servizio livello applicazione deve disporre delle autorizzazioni per modificare i record di alias DNS creati dagli altri livelli applicazione.

      Scegliere Test per determinare se Team Foundation Server è in grado di utilizzare il suffisso.

      Se il suffisso è valido, viene visualizzato un segno di spunta verde. Scegliere OK.

      Se il suffisso non è valido, verranno visualizzati una X rossa e un messaggio di errore. È necessario correggere l'errore per poter continuare.

  7. Se la distribuzione di Team Foundation Server dispone di più computer livello applicazione, ripetere i passaggi seguenti in ognuno di questi computer:

    1. Nella console di amministrazione di Team Foundation Server, scegliere il nodo Livello applicazione, Lab Management, quindi scegliere Riconfigura.

      Verrà visualizzata la finestra di dialogo Impostazioni di Lab Management.

    2. Scegliere la scheda Virtual Machine Manager, quindi scegliere Test per determinare se il livello applicazione è in grado di comunicare con SCVMM.

      Se l'account del servizio di Team Foundation Server non dispone delle autorizzazioni appropriate per il server SCVMM specificato, viene visualizzata una finestra di dialogo nella quale sarà chiesto di immettere un nome utente e una password. Immettere le credenziali di un membro esistente del ruolo di amministratore di SCVMM. Dopo aver immesso il nome utente e la password e aver scelto OK, l'account del servizio di Team Foundation Server di questo livello applicazione verrà aggiunto al ruolo di amministratore di SCVMM.

È necessario configurare il gruppo host e la condivisione di libreria dal computer SCVMM che si desidera utilizzare con ogni raccolta di progetti team. Ad esempio, è possibile decidere di allocare un gruppo host a ogni raccolta di progetti team per dividere uniformemente le risorse della macchina virtuale.

Per usare la funzionalità del flusso di lavoro da una definizione di compilazione di Team Foundation Build per distribuire l'applicazione o eseguire test tramite un controller di test negli ambienti SCVMM, è necessario aggiungere un account utente di dominio che sarà utilizzato dagli agenti di test e dagli agenti di compilazione.

Nota Nota

È necessario aver già creato una raccolta di progetti team per questo passaggio della configurazione.

Per configurare Lab Management per ogni raccolta di progetti team

  1. Per selezionare la condivisione di libreria da utilizzare per archiviare le macchine virtuali, i modelli e gli ambienti SCVMM, scegliere Raccolte di progetti team in Livello applicazione.

    Nota importante Importante

    È necessario configurare una condivisione di libreria per ogni raccolta di progetti team che si desidera configurare per Lab Management.

  2. Nel riquadro destro scegliere la raccolta di progetti team appropriata dall'elenco di raccolte di progetti.

  3. Scegliere la scheda Lab Management, quindi scegliere Configura condivisioni di libreria.

    Verrà visualizzata la finestra di dialogo Impostazioni di Lab Management.

  4. Nella scheda Condivisioni di libreria scegliere Aggiungi e verifica.

    Verrà visualizzata la finestra di dialogo Seleziona condivisioni di libreria.

  5. Nella finestra di dialogo Seleziona condivisioni di libreria scegliere una o più condivisioni di libreria SCVMM che verranno utilizzate da questa raccolta di progetti team, quindi scegliere Aggiungi.

    Con il processo di verifica verrà a questo punto confermato che Team Foundation Server è in grado di connettersi alla condivisione di libreria. Se la verifica non riesce viene generato un log, il quale potrà essere visualizzato per identificare e risolvere i problemi. Una volta risolti i problemi, è possibile scegliere Verifica per confermare che Team Foundation Server è in grado di connettersi alla condivisione di libreria.

  6. Per aggiungere la condivisione di libreria a ciascun progetto team contenuto nella raccolta di progetti team, selezionare la casella di controllo Provisioning automatico per la condivisione di libreria.

    Nota Nota

    Se si seleziona il provisioning automatico della condivisione di libreria, tale condivisione di libreria verrà automaticamente aggiunta da Team Foundation Server a tutti i progetti team presenti nella raccolta di progetti team. Per i progetti team non ancora creati, la condivisione di libreria viene aggiunta quando si crea il progetto tramite la Creazione guidata nuovo progetto team. Per i progetti team già stati creati nella raccolta di progetti team, la condivisione di libreria viene aggiunta quando le impostazioni vengono salvate. Se si deseleziona Provisioning automatico, la condivisione di libreria non verrà più aggiunta ai nuovi progetti team che si aggiungono alla raccolta di progetti team.

  7. Per selezionare il gruppo host da utilizzare per una raccolta di progetti team, scegliere Gruppi host.

    Nota importante Importante

    È necessario selezionare il gruppo host per ogni raccolta di progetti team che si desidera configurare per Lab Management.

  8. Nella scheda Gruppi host scegliere Aggiungi e verifica.

  9. Nella finestra di dialogo Seleziona gruppi di host scegliere uno o più gruppi host SCVMM che verranno utilizzati da questa raccolta di progetti team, quindi scegliere Aggiungi.

  10. Per aggiungere il gruppo host a ciascun progetto team contenuto nella raccolta di progetti team, selezionare la casella di controllo Provisioning automatico per il gruppo host.

    Nota Nota

    Se si sceglie di eseguire il provisioning automatico del gruppo host, tale gruppo host verrà automaticamente aggiunto da Team Foundation Server a tutti i progetti team presenti nella raccolta di progetti team. Per i progetti team non ancora creati, il gruppo host viene aggiunto quando si crea il progetto tramite la Creazione guidata nuovo progetto team. Per i progetti team che sono già stati creati in questa raccolta di progetti team, il gruppo host viene aggiunto quando queste impostazioni vengono salvate. Se si deseleziona Provisioning automatico, il gruppo host non sarà più aggiunto ai nuovi progetti team che si aggiungono alla raccolta di progetti team.

È possibile utilizzare Lab Management per distribuire un'applicazione nell'ambiente SCVMM e anche per eseguire i test in tale ambiente. In questo caso è richiesto un controller di test. Per altre informazioni su come eseguire test tramite le impostazioni di test e gli ambienti, vedere Setting Up Test Machines to Run Tests or Collect Data.

Per installare il controller di test

  1. Installare il controller di test in ControllerMachine o in un altro computer. Per informazioni sull'installazione e configurazione di un controller di test, vedere Installing and Configuring Visual Studio Agents.

    Nota Nota

    È necessario registrare il controller di test con la raccolta di progetti team utilizzata per Lab Management.

  2. Specificare l'account utente da utilizzare per la comunicazione tra gli agenti di test e gli agenti di compilazione e tra i controller di test e Team Foundation Server.

    Nota di avviso Attenzione

    L'account del servizio specificato deve essere un account di dominio. Per motivi di sicurezza, questo account deve avere privilegi limitati. L'account utilizzato non deve disporre di alcuna autorizzazione amministrativa o essere l'account utilizzato da un servizio attendibile, inclusi il controller di compilazione e il controller di test.

    È consigliabile creare due account da utilizzare per questo account del servizio. Per altre informazioni su come passare da un account all'altro e sul modo in cui gli ambienti esistenti vengono aggiornati con l'account del servizio, vedere Procedura: configurare l'account del servizio lab.

    È necessario configurare l'account utente per ogni raccolta di progetti team che si desidera configurare per Lab Management.

Aggiunte alla community

AGGIUNGI
Microsoft sta conducendo un sondaggio in linea per comprendere l'opinione degli utenti in merito al sito Web di MSDN. Se si sceglie di partecipare, quando si lascia il sito Web di MSDN verrà visualizzato il sondaggio in linea.

Si desidera partecipare?
Mostra:
© 2014 Microsoft