Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Denominazione di code e metadati

Aggiornamento: novembre 2013

In questo argomento vengono descritte le regole per la denominazione delle code e dei relativi metadati.

Nomi di coda

Ogni coda in un account deve avere un nome univoco. Il nome della coda deve essere un nome DNS valido e non può essere modificato dopo la creazione. I nomi di coda devono rispettare le regole seguenti:

  1. Un nome di coda deve iniziare con una lettera o un numero e può contenere solo lettere, numeri e il carattere del trattino (-).

  2. La prima e l'ultima lettera di un nome di coda devono essere alfanumeriche. Il trattino (-) non può essere né il primo né l'ultimo carattere. Non è consentito utilizzare caratteri di trattino consecutivi in un nome di coda.

  3. Tutte le lettere di un nome di coda devono essere minuscole.

  4. Un nome di coda deve avere una lunghezza compresa tra 3 e 63 caratteri.

Nomi di metadati

I metadati per una risorsa coda sono archiviati come coppie nome-valore. A partire dall'API REST versione 2009-09-19, i nomi dei metadati devono essere conformi alle regole di denominazione per gli identificatori C#. I nomi dei metadati esistenti non conformi a queste regole di denominazione possono essere utilizzati con le versioni precedenti del servizio di accodamento, ma non con l'API REST versione 2009-09-19 o successive.

Si noti che i nomi dei metadati mantengono la distinzione tra maiuscole e minuscole con cui sono stati creati, ma quando vengono impostati o letti tale distinzione è irrilevante. Se vengono inviate due o più intestazioni di metadati con lo stesso nome per una risorsa, il servizio di accodamento restituisce il codice di stato 400 (Richiesta non valida).

Vedere anche

Mostra:
© 2014 Microsoft