Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Cos'è Azure?

Aggiornamento: aprile 2014

Azure è una piattaforma di servizi e di calcolo basata su Internet ospitata nei data center gestiti o supportati da Microsoft. Offre diverse funzionalità distinte con servizi per sviluppatori corrispondenti utilizzabili singolarmente o insieme.

Di seguito vengono illustrate graficamente le funzionalità offerte da Azure. Verificare quali servizi Azure sono disponibili nella propria area geografica.

È inoltre possibile visualizzare o scaricare l'infografica su Microsoft Azure, in cui sono illustrate visivamente e più in dettaglio le caratteristiche di Azure.

Se si esegue Windows 8 o versione successiva, provare l'applicazione Server Posterpedia. che consente di applicare lo zoom e di interagire con numerosi poster su vari prodotti Microsoft, tra cui Azure.

Nel sito Web Azure.microsoft.com sono disponibili esercitazioni, download e guide alle procedure per imparare a sviluppare in Azure.

Nelle sezioni seguenti viene descritta la documentazione MSDN disponibile per Azure.

Azure SDK per .NET, Node.js, Java, PHP, Python e Ruby offrono risorse e strumenti comuni che è possibile utilizzare per creare il pacchetto dell'applicazione e per testarla e distribuirla. In Azure SDK per .NET sono inclusi gli strumenti di Azure per Microsoft Visual Studio che ampliano le funzionalità di Visual Studio per consentire la creazione, la compilazione, l'assemblaggio, l'esecuzione e il debug di servizi e applicazioni Web scalabili in Azure. Sono disponibili le risorse di apprendimento seguenti:

Il portale di gestione di Azure fornisce l'accesso per distribuire e gestire le funzionalità di Azure, oltre a grafici e informazioni sullo stato che indicano l'integrità e le prestazioni di servizi e account.

È possibile eseguire applicazioni in Azure utilizzando Siti Web di Microsoft Azure, Servizi cloud (noto in precedenza come servizi ospitati), Macchine virtuali (che supportano IaaS) e Servizi mobili. Per ulteriori informazioni, vedere le risorse seguenti:

  • Macchine virtuali: offrono la funzionalità IaaS (Infrastructure As a Service). È pertanto possibile acquisire il controllo completo su un server nel cloud e gestirlo in base alle esigenze aziendali. Scegliere da una raccolta di immagini, tra cui Windows Server e Linux con diverse applicazioni aggiuntive preinstallate, come ad esempio database di Oracle e Microsoft SQL Server. In alternativa, è possibile creare e caricare un'immagine personalizzata.

  • Siti Web - È possibile iniziare gratuitamente e adattare in base ai consumi. Utilizzare qualsiasi strumento o sistema operativo per creare un sito Web con .NET, PHP, Python, Java o Node.js ed effettuare la distribuzione in pochi secondi.

  • Servizi mobili: Servizi mobili è stato progettato per semplificare la creazione di app mobili altamente funzionali utilizzando Azure. È infatti disponibile un set di servizi che offrono funzionalità back-end per le app.

  • Servizi cloud: è possibile distribuire e gestire rapidamente applicazioni multilivello dove Azure gestisce i dettagli, ovvero provisioning, bilanciamento del carico e monitoraggio dell'integrità per una disponibilità continua.

Data Services consente di archiviare, modificare ed elaborare report su dati in Azure. Tra i vantaggi figurano la facilità di gestione, la disponibilità e la scalabilità elevate e un modello di sviluppo noto. Sono disponibili le risorse di apprendimento seguenti:

  • Archiviazione di Microsoft Azure è una funzionalità completa che include tre servizi per sviluppatori.

    1. BLOB: consentono l'archiviazione di file di dati binari o di testo di grandi dimensioni, ad esempio file di log, video, audio e immagini.

    2. Tabelle: consentono l'archiviazione di grandi quantità di dati non relazionali non strutturati (NoSQL).

    3. Code di archiviazione: offre un servizio di messaggistica persistente e affidabile tra livelli applicazione in esecuzione in Azure. Vedere anche le code di Service Bus, che sono simili, ma presentano vantaggi e limitazioni differenti.

  • Database SQL: consentono l'archiviazione di grandi quantità di dati relazionali.

  • Sincronizzazione dati SQL: consente la creazione e la pianificazione di sincronizzazioni regolari tra il database SQL e database SQL Server locali o altre istanze del database SQL.

  • HDInsight: basato su Apache Hadoop. Semplifica l'utilizzo di dati di grandi dimensioni attraverso l'integrazione con strumenti quali Microsoft Office e System Center. Ulteriori informazioni sono disponibili in Big Data

  • Gestione ripristino Hyper-V: consente di orchestrare e gestire la replica del data center principale in un sito secondario ai fini della gestione dati, della continuità e del ripristino di emergenza. È possibile utilizzare l'automazione remota per controllare i cloud privati locali che sono definiti in System Center 2012 Service Pack 1 (SP1) e in System Center 2012 R2 Virtual Machine Manager (VMM).

  • Backup: è possibile proteggere i dati importanti del server conservandoli in un'altra posizione grazie all'esecuzione di backup automatizzati in Azure, da dove possono essere facilmente ripristinati.

  • Cache: è una soluzione scalabile, in memoria, distribuita mediante la quale è possibile creare applicazioni estremamente scalabili e reattive garantendo un accesso velocissimo ai dati. È incluso uno scenario molto comune di memorizzazione nella cache dell'output e stato della sessione in ASP.NET. La memorizzazione nella cache migliora le prestazioni e riduce il traffico archiviando temporaneamente le informazioni provenienti da altre origini back-end e aggiornandole a intervalli controllati. In una soluzione Azure il servizio Cache consente di ridurre i costi ed estendere la scalabilità di altri servizi di archiviazione, tra cui Database SQL o Archiviazione di Azure.

  • Report SQL di Azure: è un servizio di creazione report basato sul cloud che sfrutta le tecnologie di SQL Server Reporting Services. Consente di compilare le funzionalità di creazione report nelle applicazioni Azure. Poiché il rendering dei report può ora essere eseguito sul desktop, l'infrastruttura di creazione report esistente non è più necessaria. NOTA: Report SQL verrà deprecato a favore dell'esecuzione di SQL Reporting Services in una macchina virtuale di Azure. La documentazione viene fornita a supporto esclusivo degli utenti esistenti.

I servizi di rete offrono la connettività generale e il routing a livello di DNS e TCP/IP.

  • Hub di notifica: forniscono un'infrastruttura di facile utilizzo che consente di inviare notifiche push SMS/MMS da qualsiasi back-end (nel cloud o in locale) a qualsiasi piattaforma mobile. È infatti possibile inviare senza difficoltà notifiche push personalizzate da una piattaforma all'altra, astraendo i dettagli dei diversi sistemi PNS (Platform Notification System). Mediante un'unica chiamata all'API, è possibile raggiungere utenti singoli o interi segmenti di destinatari contenenti milioni di utenti, indipendentemente dal dispositivo utilizzato.

  • Service Bus: offre un'infrastruttura ospitata, sicure e altamente disponibile per una comunicazione capillare, una distribuzione di eventi su larga scala, denominazione e pubblicazione di servizi. Tramite Service Bus vengono fornite opzioni di connettività per Windows Communication Foundation (WCF) e altri endpoint servizio, inclusi gli endpoint REST.

    Le code di archiviazione e le code di Azure Service Bus offrono diversi vantaggi. Dopo avere letto il materiale introduttivo per ogni funzionalità, vedere la pagina Code di Azure e Azure Service Bus: confronto e contrapposizioni per ulteriori informazioni.

  • Servizi multimediali: costituisce una piattaforma basata sul cloud estensibile che consente agli sviluppatori di compilare applicazioni di distribuzione e gestione di contenuti multimediali altamente scalabili.

  • Servizi BizTalk: fornisce funzionalità di integrazione comuni, ovvero bridge, trasformazioni o messaggistica B2B, in Azure. Offre infatti endpoint di messaggistica completa per l'elaborazione e la trasformazione dei messaggi, consente lo scambio di messaggi tra aziende e facilita le organizzazioni nell'integrazione di applicazioni diverse, sia nel cloud sia in locale.

  • Active Directory: offre più servizi per il controllo e l'utilizzo dell'identità in un'applicazione cloud.

  • Utilità di pianificazione: è un servizio dell'applicazione multi-tenant in Azure per la pianificazione di azioni attendibili da eseguire in modo ricorrente o in base a un calendario. Le azioni pianificate vengono eseguite in modo affidabile anche in caso di problemi relativi alla rete, alla macchina e al data center. L'API REST dell'utilità di pianificazione fornisce supporto nella gestione delle comunicazioni per tali azioni.

  • Rete per la distribuzione di contenuti: memorizza nella cache gli oggetti Blob di Azure e l'output di contenuto statico delle istanze di calcolo in percorsi strategici per riservare la larghezza di banda massima alla distribuzione dei contenuti agli utenti.

  • Multi-factor Authentication: riduce i rischi organizzativi e facilita la conformità normativa offrendo un ulteriore livello di autenticazione oltre alle credenziali dell'account di un utente. È possibile utilizzare Microsoft Azure Multi-Factor Authentication sia in applicazioni locali che in applicazioni del cloud e può essere abilitato per gli utenti di Microsoft Azure Active Directory o per le applicazioni personalizzate con SDK o l'applicazione locale con il server Multi-Factor Authentication.

  • Visual Studio Online: precedentemente noto come Team Foundation Service, consente di attivare ed eseguire Visual Studio in pochi minuti in Azure senza dover installare o configurare un server. È possibile configurare ambienti con repository Git ospitati e strumenti per tenere traccia dei progetti, l'integrazione continua e un ambiente IDE e pagare un costo mensile per ogni utente. È inoltre possibile connettere progetti mediante strumenti di sviluppo locali, quali ad esempio Visual Studio, Eclipse o Xcode.

I servizi di rete offrono la connettività generale e il routing a livello di DNS e TCP/IP.

  • Rete virtuale: consente il provisioning e la gestione di reti VPN (Virtual Private Network) da sito a sito e da punto a sito in Azure e il collegamento sicuro di tali reti all'infrastruttura IT locale. Consente di utilizzare Azure come se si trattasse di una succursale o come rete virtuale privata protetta nel cloud.

  • ExpressRoute: è un servizio che consente di stabilire connessioni private tra data center di Azure e uno o più ambienti locali o con percorso condiviso. Le connessioni ExpressRoute non sfruttano la rete Internet pubblica e offrono un livello di sicurezza superiore, maggiore affidabilità, velocità più elevate e minori latenze rispetto alle connessioni Internet tradizionali.

  • Traffic Manager: consente il bilanciamento del carico del traffico in entrata tra più servizi accessibili su Internet utilizzando criteri basati su DNS.

Sia in Azure Store sia sul Marketplace è possibile acquistare o vendere le sottoscrizioni dati e le applicazioni Azure. A differenza del Marketplace, Azure Store è integrato al portale di gestione di Azure.

Vedere anche

Mostra:
© 2014 Microsoft