Esporta (0) Stampa
Espandi tutto
Espandi Riduci a icona

sp_configure_peerconflictdetection (Transact-SQL)

Configura il rilevamento dei conflitti per una pubblicazione coinvolta in una topologia di replica transazionale peer-to-peer. Per ulteriori informazioni, vedere Procedura: Configurazione del rilevamento di conflitti per la replica transazionale peer-to-peer (programmazione Transact-SQL della replica). Questa stored procedure viene eseguita nel database di pubblicazione del server di pubblicazione.

Icona di collegamento a un argomento Convenzioni della sintassi Transact-SQL


sp_configure_peerconflictdetection [ @publication = ] 'publication'
    [ , [ @action = ] 'action']
    [ , [ @originator_id = ] originator_id ]
    [ , [ @conflict_retention = ] conflict_retention ]
    [ , [ @continue_onconflict = ] 'continue_onconflict']
    [ , [ @local = ] 'local']
    [ , [ @timeout = ] timeout ]

[ @publication =] 'publication'

Nome della pubblicazione per cui configurare il rilevamento dei conflitti. publication è di tipo sysname e non prevede alcun valore predefinito.

[ @action = ] 'action'

Specifica se abilitare o disabilitare il rilevamento dei conflitti per una pubblicazione. action è di tipo nvarchar(5) e può essere uno dei valori seguenti.

Valore

Descrizione

enable

Abilita il rilevamento dei conflitti per una pubblicazione.

disable

Disabilita il rilevamento dei conflitti per una pubblicazione.

NULL (valore predefinito)

 

[ @originator_id = ] originator_id

Specifica un ID per un nodo in una topologia peer-to-peer. originator_id è di tipo int e il valore predefinito è NULL. Questo ID viene utilizzato per il rilevamento dei conflitti se action è impostato su enable. Specificare un ID positivo diverso da zero che non sia mai stato utilizzato nella topologia. Per un elenco degli ID che sono già stati utilizzati, eseguire una query sulla tabella di sistema Mspeer_originatorid_history.

[ @conflict_retention = ] conflict_retention

Identificato solo a scopo informativo. Non supportato. Non è garantita la compatibilità con le versioni future.

[ @continue_onconflict = ] 'continue_onconflict' ]

Determina se l'agente di distribuzione continua a elaborare le modifiche dopo il rilevamento di un conflitto. continue_onconflict è di tipo nvarchar(5) e il valore predefinito è FALSE.

Nota di attenzione Attenzione

È consigliabile utilizzare il valore predefinito FALSE. Quando questa opzione è impostata su TRUE, l'agente di distribuzione tenta di garantire la convergenza dei dati nella topologia applicando la riga in conflitto dal nodo con ID di origine maggiore. Questo metodo non garantisce la convergenza. Dopo il rilevamento di un conflitto, è necessario assicurarsi che la topologia sia coerente. Per ulteriori informazioni, vedere la sezione relativa alla gestione dei conflitti in Rilevamento dei conflitti nella replica peer-to-peer.

[ @local = ] 'local'

Identificato solo a scopo informativo. Non supportato. Non è garantita la compatibilità con le versioni future.

[ @timeout = ] timeout

Identificato solo a scopo informativo. Non supportato. Non è garantita la compatibilità con le versioni future.

0 (esito positivo) o 1 (esito negativo)

sp_configure_peerconflictdetection è utilizzato nella replica transazionale peer-to-peer. Per utilizzare il rilevamento dei conflitti, è necessario che in tutti i nodi sia in esecuzione SQL Server 2008 o versioni successive. Il rilevamento deve inoltre essere abilitato per tutti i nodi.

È richiesta l'appartenenza al ruolo predefinito del server sysadmin o al ruolo predefinito del database db_owner.

Aggiunte alla community

AGGIUNGI
Mostra:
© 2014 Microsoft