Esporta (0) Stampa
Espandi tutto
Il presente articolo è stato tradotto manualmente. Passare il puntatore sulle frasi nell'articolo per visualizzare il testo originale. Ulteriori informazioni.
Traduzione
Originale

Novità di Visual Studio 2013

In questo articolo vengono presentate le funzionalità nuove e avanzate di Visual Studio 2013. Per informazioni sugli aggiornamenti di Visual Studio 2012, vedere Novità di Visual Studio 2012.

Bb386063.collapse_all(it-it,VS.120).gifVisual C++

  • Supporto migliorato per gli standard ISO C/C++:

    • Linguaggio di base

    • Libreria di modelli standard

    • Librerie C99

  • Miglioramenti della libreria di Visual C++:

    • C++ REST SDK (Casablanca)

    • Supporto trama di C++ AMP

    • Debug di attività PPL

  • Miglioramento delle prestazioni delle applicazioni C++

  • Miglioramenti per lo sviluppo di applicazioni Windows Store

Per ulteriori informazioni, vedere Novità relative a Visual C++ in Visual Studio 2013.

Bb386063.collapse_all(it-it,VS.120).gifJavaScript

Le nuove funzionalità nell'editor JavaScript includono:

  • Note per gli elementi deprecati in IntelliSense. Se un elemento dell'API Windows è stato deprecato in Windows 8.1, nelle descrizioni comandi di IntelliSense viene identificato come "[deprecato]".

  • Comando Vai a definizione per gli spazi dei nomi. È possibile aprire il menu di scelta rapida per uno spazio dei nomi utilizzato nel codice, ad esempio WinJS.UI, e quindi scegliere Vai a definizione per andare alla riga in cui è definito lo spazio dei nomi.

  • Evidenziazione dell'identificatore. Se nell'origine si seleziona un identificatore, ad esempio una variabile, un parametro o un nome di funzione, nel codice sorgente verranno evidenziati tutti gli utilizzi dell'identificatore.

Per informazioni sulle nuove funzionalità, vedere Novità di JavaScript.

Nota importante Importante

Per ulteriori informazioni su come creare applicazioni Windows Store in JavaScript, incluse informazioni sull'editor JavaScript di Visual Studio e altre funzionalità, vedere Develop Windows Store apps using Visual Studio 2013.

Bb386063.collapse_all(it-it,VS.120).gifF#

  • I campi denominati nelle unioni discriminate rendono il codice più chiaro. Vedere Unioni discriminate (F#).

  • È possibile utilizzare più facilmente il codice di vettori e matrici con le nuove funzionalità di sezionamento delle matrici per le matrici multidimensionali. Vedere Matrici (F#).

  • È possibile scrivere algoritmi generici più efficaci con il supporto esteso di F# per i membri di estensione generici. Vedere Estensioni di tipo (F#).

  • È possibile ottenere un supporto migliore per il debug quando si utilizzano quotation F# con la nuova opzione del compilatore e dell'interprete –quotations-debug. Vedere Opzioni del compilatore (F#).

  • È possibile semplificare il codice omettendo le annotazioni di tipo in molte espressioni lambda particolarmente comuni quando si utilizzano i metodi di estensione LINQ come Where e Select.

  • È possibile utilizzare le librerie portabili di .NET Framework 4.5 e Windows Store.

  • È possibile gestire i progetti utilizzando sia la versione corrente che le versioni precedenti di Visual Studio. Vedere la pagina relativa alle sequenze di andata e ritorno in Visual Studio 2012.

  • È possibile visualizzare le descrizioni comandi e utilizzare la funzionalità Vai a definizione per gli operatori F#.

  • Con la nuova implementazione più veloce di printf in F# è possibile ottenere miglioramenti in termini di velocità fino a 40x.

  • Durante le sessioni interattive di F# è possibile aggiungere riferimenti utilizzando il nuovo comando Invia a Interactive su qualsiasi nodo di riferimento in Esplora soluzioni.

Per ulteriori informazioni su queste nuove funzionalità nelle versioni 4.5 e 4.5.1, vedere Novità di .NET Framework 4.5.

I miglioramenti della versione 4.5.1 includono il reindirizzamento automatico dell'associazione per gli assembly. Quando si compila un'applicazione destinata a .NET Framework 4.5.1, è possibile aggiungere reindirizzamenti dell'associazione al file di configurazione dell'applicazione se l'applicazione o i relativi componenti fanno riferimento a più versioni dello stesso assembly. Vedere Procedura: abilitare e disabilitare il reindirizzamento di associazione automatico.

Per informazioni su come sviluppare le applicazioni Windows Store, vedere Windows 8.1 Preview: nuove API e funzionalità.

  • Creazione di un'applicazione stile hub. Creare un'applicazione Windows Store in cui il contenuto venga visualizzato con panoramica orizzontale e sia in grado di attirare l'attenzione degli utenti fornendo vari modi di accesso al contenuto. Utilizzare il modello di progetto Applicazione hub per iniziare.

  • Verifica delle applicazioni su dispositivi remoti. Verificare l'applicazione sui dispositivi remoti prima di inviarla per la certificazione e la presentazione in Windows Store. Eseguire un programma in ogni dispositivo che si desidera utilizzare per la verifica. Quindi, connettersi a quel dispositivo dalla procedura guidata Crea pacchetti dell'applicazione per verificare l'applicazione. Vedere Verificare i pacchetti dell'applicazione.

  • Generazione di bundle dell'app. Generare un bundle dell'app per ridurre le dimensioni dell'applicazione scaricata dagli utenti. L'applicazione richiede meno spazio sui dispositivi e gli utenti possono scaricarla più velocemente perché scaricano solo gli asset necessari. Vedere Come decidere se generare un bundle dell'app.

Bb386063.collapse_all(it-it,VS.120).gifDebugger

Bb386063.collapse_all(it-it,VS.120).gifGrafica

Bb386063.collapse_all(it-it,VS.120).gifStrumenti di diagnostica

Bb386063.collapse_all(it-it,VS.120).gifDebug e diagnostica per le applicazioni Windows Store

  • DOM Explorer. L'editor dei fogli di stile CSS supporta il miglioramento della funzionalità di modifica, di IntelliSense, del supporto dello stile in linea, della sintassi abbreviata, della specificità e della notifica di proprietà non valide. Nei riquadri Calcolati, Stili e Layout vengono visualizzati i valori calcolati, viene fornito un mapping più appropriato al codice sorgente e viene fornito il codice a colori per la corrispondenza con gli elementi selezionati. DOM Explorer supporta la ricerca, la modifica in formato HTML, IntelliSense e gli stack di annullamento.

  • Console JavaScript. La console supporta l'anteprima e la visualizzazione di oggetti, nuove API, funzioni multiriga, IntelliSense, la valutazione di elementi quali oggetti o HTML e le modalità di documenti legacy.

  • Profiler di memoria JavaScript. Nella visualizzazione Dominatori viene visualizzata l'allocazione di memoria mantenuta da ogni oggetto. Il profiler notifica all'utente potenziali perdite di memoria causate dai nodi DOM scollegati o disconnessi. I valori delle operazioni contraddistinti dal colore mostrano come gli oggetti siano stati modificati rispetto agli snapshot precedenti.

  • Il profiler Velocità di risposta interfaccia utente XAML consente di migliorare le prestazioni della visualizzazione dell'applicazione.

  • Lo strumento Utilizzo di energia consente di analizzare il consumo di energia delle applicazioni Windows Store eseguite su tablet ARM Windows RT 8.1 con un minore consumo di energia.

MSBuild 12.0 è incluso in Visual Studio anziché in .NET Framework. MSBuild 12.0 funziona insieme alle versione distribuite con le versioni precedenti di .NET Framework ed è anche disponibile tramite un programma di installazione autonomo per gli scenari del server di compilazione. Vedere Novità di MSBuild 12.0.

All'IDE di Visual Studio sono state apportate modifiche importanti: icone migliorate, più contrasto nell'interfaccia utente, possibilità di eseguire ricerche direttamente nella finestra Opzioni e altri miglioramenti.

È possibile trovare nuovi tasti di scelta rapida di utilizzo comune dell'IDE in Suggerimenti su Visual Studio.

Bb386063.collapse_all(it-it,VS.120).gifNuova esperienza di avvio

  • Accesso a Visual Studio. È possibile accedere a Visual Studio utilizzando un account Microsoft. Ciò consente di personalizzare e ottimizzare l'esperienza di sviluppo di Visual Studio. Il nuovo IDE collegato utilizza l'account Microsoft per connettersi al profilo di Visual Studio, inclusi gli account del team per Team Foundation Services. La prima volta che si avvia Visual Studio, fornire le credenziali per l'account Microsoft. In base a tale autenticazione, Visual Studio cerca e applica la licenza e sincronizza le impostazioni (ad esempio i tipi, la preferenza di lingua e le configurazioni della tastiera) in tutti i computer. Vedere Accesso a Visual Studio e Impostazioni sincronizzate in Visual Studio.

  • La prima volta che si avvia Visual Studio, è possibile scegliere uno dei tre temi di Visual Studio: nero, bianco o blu. È possibile modificare l'impostazione in un secondo momento. La selezione del tema fa parte delle impostazioni di roaming. Fintanto che si è connessi a Visual Studio, il tema verrà visualizzato in tutti i computer.

  • La nuova Area di notifica, nell'angolo superiore destro dell'IDE accanto alla finestra Avvio veloce, invia avvisi come parte dell'esperienza IDE connessa. Ad esempio, se l'installazione non è stata registrata e la licenza sta per scadere, è possibile ricevere un messaggio di avviso nell'area di notifica.

  • La pagina iniziale conterrà ora più notizie e annunci.

Bb386063.collapse_all(it-it,VS.120).gifNuove funzionalità dell'editor di codice

È ora possibile utilizzare molte funzionalità comuni dell'editor di codice di Visual Studio che prima erano disponibili solo negli strumenti avanzati di produttività:

  • Visualizza definizione. È possibile cercare e modificare le definizioni di codice di Visual Basic, C# e C++ senza aprire una nuova scheda del documento. Vedere Procedura: visualizzare e modificare il codice utilizzando la finestra Visualizza definizione (ALT+F12).

  • Barra di scorrimento ottimizzata. È possibile impostare la barra di scorrimento in modo che indichi i marcatori di codice come gli errori, gli avvisi, le modifiche e i punti di interruzione. Vedere Procedura: tenere traccia del codice personalizzando la barra di scorrimento.

  • Passa a (CTRL+,). I miglioramenti includono la visualizzazione in anteprima dei risultati in diretta e un'esperienza inline ottimizzata dell'interfaccia utente.

  • Altre nuove funzionalità includono la possibilità di spostare una riga o una selezione verso l'alto o il basso tramite i tasti di scelta rapida e il completamento di parentesi graffe automatico.

Bb386063.collapse_all(it-it,VS.120).gifEditor XAML

  • L'editor XAML supporta IntelliSense per l'associazione dati e risorse, l'inserimento intelligente di commenti e il comando Vai a definizione.

Per informazioni sui miglioramenti apportati a Application Lifecycle Management e Team Foundation, vedere Novità relative alla gestione del ciclo di vita delle applicazioni in Visual Studio 2013.

Per informazioni sulle nuove funzionalità, vedere Novità per ASP.NET 4.5.1 e sviluppo Web in Visual Studio 2013.

Per informazioni sui modelli Web, vedere Creazione di un progetto Web ASP.NET in Visual Studio 2013.

  • È possibile connettere le applicazioni client sia a Windows Store che a Servizi mobili di Windows Azure.

  • È possibile utilizzare Servizi mobili di Windows Azure e Servizi notifica Push Windows per aggiungere notifiche push all'applicazione.

  • È possibile creare e visualizzare Servizi mobili di Windows Azure e tabelle.

  • È possibile aggiornare gli script di tabella di Servizi mobili di Windows Azure.

  • È possibile risolvere i problemi relativi agli script sul lato server visualizzando i registri del servizio mobile da Esplora server.

Per ulteriori informazioni, vedere Servizi mobili di Windows Azure.

Blend contiene diverse funzionalità nuove e migliorate.

Bb386063.collapse_all(it-it,VS.120).gifStrumenti di progettazione in HTML per le applicazioni Windows Store

  • Animazione CSS. È possibile creare e visualizzare in anteprima le animazioni CSS3 tramite la sequenza temporale di animazione.

  • Comportamenti JavaScript. È possibile aggiungere interattività senza scrivere codice rilasciando i comportamenti JavaScript su ogni elemento. È possibile scegliere da un elenco di comportamenti predefiniti oppure creare comportamenti personalizzati.

  • Incorporare tipi di caratteri personalizzati. È possibile incorporare in modo semplice i tipi di carattere personalizzati e includerli nell'applicazione.

  • Associazione dati. È possibile creare un'associazione ai dati in fase di progettazione per visualizzare in anteprima il pannello dati e per progettare i modelli di dati.

  • Righelli e guide. È possibile trascinare le guide visive dai righelli per posizionare gli elementi in modo più preciso e creare layout personalizzati.

  • Raggio bordo. È possibile utilizzare handle di facile manipolazione sugli elementi per creare ellissi e angoli arrotondati.

  • Ricercare e impostare le proprietà CSS. È possibile impostare i valori di proprietà CSS in modo rapido direttamente nella casella di ricerca o di impostazione del pannello Proprietà CSS.

  • Trovare elementi con la sintassi CSS. È possibile cercare il DOM attivo utilizzando la sintassi CSS.

Bb386063.collapse_all(it-it,VS.120).gifStrumenti di progettazione XAML

  • Righelli e guide. È possibile trascinare le guide visive dai righelli per posizionare gli elementi in modo più preciso e creare layout personalizzati.

  • Supporto di modifica dello stile migliorato. La modifica dello stile e del modello sul posto supporta la creazione e la modifica dei modelli direttamente nel contesto di visualizzazione dell'applicazione.

  • Supporto dei dati di esempio. È possibile creare un'associazione ai dati di esempio, inclusi i dati in formato JSON.

  • Creazione dello stato di visualizzazione. È possibile modificare le proprietà dello stato di visualizzazione ad esempio Larghezze bordo e minima per le visualizzazioni allineate al bordo direttamente nel riquadro Dispositivo.

  • Comportamenti. È possibile aggiungere i comportamenti al markup in modo interattivo rilasciandoli su qualsiasi elemento. È possibile scegliere da un elenco di comportamenti predefiniti oppure creare comportamenti personalizzati.

  • Supporto MVC. È possibile utilizzare il nuovo modello MVC (Model-View Controller) in Office e SharePoint 2013 per creare applicazioni. Nelle applicazioni per SharePoint, è possibile scegliere l'applicazione Web MVC ASP.NET come applicazione Web per il progetto. È anche possibile pubblicare le applicazioni nei siti Web di Windows Azure.

  • Creare un modello di progetto Cloud Business App. È possibile creare applicazioni line-of-business ospitate in SharePoint per Office 365 basate sulle tecnologie di Visual Studio LightSwitch.

  • Creazione del pacchetto e pubblicazione dell'applicazione. Il processo di pubblicazione e creazione di pacchetti delle applicazioni per SharePoint e delle applicazioni per Office è stato semplificato e migliorato. La finestra di dialogo di pubblicazione è stata aggiornata in modo da fornire tutte le informazioni necessarie per pubblicare l'applicazione in un percorso di destinazione. Consente inoltre di connettersi al sito Seller Dashboard in modo da inviare l'applicazione all'Office Store. Vedere Procedura: Pubblicare un'applicazione per SharePoint tramite Visual Studio e Procedura: Pubblicare un'applicazione per Office.

  • Aggiungere funzionalità di ricerca alle applicazioni per SharePoint. È possibile distribuire le configurazioni di ricerca personalizzate in un sito abilitato alla ricerca. Vedere Procedura: Distribuire configurazioni di ricerca personalizzate utilizzando Visual Studio.

  • Eseguire il debug di ricevitori di eventi remoti e di flussi di lavoro remoti. I ricevitori di eventi e i flussi di lavoro remoti contenuti nelle applicazioni per SharePoint supportano ora il debug completo. Vedere Sviluppo di applicazioni per SharePoint in un sistema remoto.

  • Supporto migliorato per lo sviluppo in team con il nuovo modello di progetto segmentato.

  • Il controllo tabella JQuery Mobile per i client HTML visualizza i dati tabulari.

  • I campi Creato da e Autore modifica per le tabelle intrinseche forniscono un'esperienza di controllo incorporata.

  • Il tipo di dati semantici Person viene connesso ad Active Directory.

  • Il tipo di dati semantici DateTimeOffset archivia date e ora in formato UTC.

Aggiunte alla community

AGGIUNGI
Mostra:
© 2014 Microsoft