VENDITE: 1-800-867-1389

Migrazione di applicazioni per l'utilizzo dell'archiviazione locale

Aggiornamento: aprile 2014

L'archiviazione locale viene fornita come parte dell'offerta di Calcolo di Windows Azure ed offre l'archiviazione temporanea per un'istanza dell'applicazione in esecuzione. Quando si esegue l'applicazione in Windows Azure, viene ospitata in una macchina virtuale contenente un disco rigido virtuale ad essa connesso. L'archiviazione locale rappresenta una directory nel file system sul disco rigido.

È possibile creare più risorse di archiviazione locale per ogni istanza. Le dimensioni predefinite dell'archiviazione locale sono pari a 1 MB. Le dimensioni dello spazio di archiviazione possono essere aumentate fino al massimo consentito dall'istanza di calcolo. Lo spazio su disco massimo per un'istanza di calcolo dipende dalle dimensioni della macchina virtuale selezionata per l'istanza.

Autore: Sreedhar Pelluru
Revisori: Valery Mizonov, Kun Cheng, Steve Howard

Nelle applicazioni Windows Azure nel cloud possono essere utilizzate le API NTFS esistenti per accedere all'archiviazione locale. In questo modo è più facile eseguire la migrazione di applicazioni locali in cui viene utilizzata l'API NTFS, o l'API di .NET Framework standard quale FileStream, per archiviare e accedere ai dati temporanei su un file system nella piattaforma Windows Azure con modifiche minime al codice.

È importante notare che l'archiviazione locale su una macchina virtuale è accessibile solo dalle istanze locali dell'applicazione nella macchina virtuale. Può essere configurata per la persistenza quando il ruolo Web o di lavoro in cui viene eseguita l'istanza viene riciclato; tuttavia, questa condizione si riferisce solo a un riciclo semplice del ruolo. Se l'istanza viene riavviata su un hardware diverso, ad esempio in caso di errore o manutenzione dell'hardware, i dati nell'archiviazione locale non vengono spostati insieme all'istanza, anche se configurata per la persistenza tramite un riciclo.

Se si necessita di durabilità affidabile dei dati, si desidera condividere dati tra istanze o accedere a dati esterni a Windows Azure, utilizzare il servizio Tabella di Windows Azure o il servizio BLOB di Windows Azure o il database SQL di Windows Azure anziché l'archiviazione locale. Se si desidera condividere i dati tra istanze con una sola istanza con l'accesso in scrittura, si consideri l'utilizzo di unità Azure. Per un confronto dettagliato tra queste archiviazioni, vedere l'apposita tabella disponibile in Migrazione dei dati a tabelle e BLOB in Windows Azure.

Vedere anche

Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.
Mostra:
© 2014 Microsoft