VENDITE: 1-800-867-1389

Procedura: Utilizzare la Migrazione guidata SQL Azure

Aggiornamento: aprile 2014

La Migrazione guidata database SQL di Windows Azure è uno strumento dell'interfaccia utente di origine condivisa tramite cui viene facilitata la migrazione dei database di SQL Server al database SQL di Microsoft Azure. Oltre alla migrazione dei dati, questo strumento può essere utilizzato anche per identificare i problemi di compatibilità, correggerli dove possibile, nonché segnalare all'utente i problemi rilevati.

Autore: Shaun Tinline-Jones

La Migrazione guidata database SQL è uno strumento flessibile e semplice tramite cui viene eseguita la migrazione di database di SQL Server semplici al database SQL. Per i database più complessi, la procedura guidata è uno strumento ideale per identificare le modifiche necessarie per soddisfare i requisiti del database SQL di Microsoft Azure.

La Migrazione guidata database SQL supporta tre attività principali:

  • Migrazione dello schema e dei dati di un database semplice al database SQL di Microsoft Azure. La procedura guidata può essere configurata per effettuare più operazioni di copia bulk simultanee quando si caricano grandi quantità di dati.

  • Analisi di database più grandi e complessi durante le fasi di definizione degli obiettivi o pianificazione:

    • Analisi del database per oggetti non supportati dal database SQL di Microsoft Azure.

    • Revisione di un file Transact-SQL per la sintassi non supportata dal database SQL di Microsoft Azure. Tramite la procedura guidata può essere analizzato un file di script Transact-SQL o un file di traccia di SQL Server Profiler.

Prima di eseguire la procedura guidata, scaricare e rivedere il manuale nella scheda relativa alla documentazione nel progetto Codeplex.

La procedura guidata può essere eseguita in modalità grafica o di utilità del prompt dei comandi. Nella procedura guidata vengono utilizzati due file di configurazione che è possibile modificare per personalizzare l'operazione della procedura guidata. Tramite i file di configurazione viene stabilito il comportamento predefinito durante l'esecuzione in modalità grafica, il quale viene controllato durante l'esecuzione in modalità del prompt dei comandi.

  • Nel file NotSupportedByAzureFile.config sono contenute voci Regex tramite cui vengono definiti gli oggetti non supportati dal database SQL di Microsoft Azure. Il file di configurazione può essere personalizzato per cercare ulteriori criteri che si desidera escludere da qualsiasi database che si intende ospitare nel database SQL di Microsoft Azure.

  • Tramite il file SQLAzureMW.exe.config vengono controllati i comportamenti dell'utilità, ad esempio la modalità di esecuzione delle connessioni, il file Transact-SQL da analizzare o i comportamenti di copia dei dati. Il file può essere modificato per personalizzare i comportamenti predefiniti della procedura guidata per il sito.

Nella Migrazione guidata database SQL vengono combinate tre funzionalità per supportare operazioni di copia bulk più affidabili a velocità più elevate rispetto ad altre opzioni, ad esempio l'utilizzo di un file BACPAC di applicazione livello dati.

  • Nella Migrazione guidata database SQL è inclusa la logica per gestire la perdita di connessione. Gli aggiornamenti dello schema vengono divisi in singoli batch in cui ognuno di essi viene gestito come transazione separata. La procedura guidata viene eseguita finché tramite il database SQL di Microsoft Azure non viene interrotta la connessione. Se durante la procedura guidata si verifica un errore di connessione prima del completamento degli aggiornamenti dello schema, viene ristabilita una nuova connessione con il database SQL di Microsoft Azure e l'elaborazione viene ripresa dopo l'ultima transazione il cui commit è stato completato correttamente. Nello stesso modo, in caso di utilizzo di bcp per caricare i dati nel database SQL di Microsoft Azure, tramite la procedura guidata i dati vengono bloccati in singoli batch e viene utilizzata la logica di tentativi per determinare l'ultimo record caricato correttamente prima che la connessione venisse chiusa. Successivamente, tramite bcp viene riavviato il caricamento dati con il set successivo di record.

  • La procedura guidata può essere configurata in modo da utilizzare più processi di copia bulk simultanei per velocizzare il caricamento di grandi quantità di dati. Tramite la procedura guidata non possono essere effettuate più operazioni di copia bulk simultanee in una singola tabella, ma è possibile pianificarle in tabelle diverse.

  • Si può ridurre la probabilità di limitazione della procedura guidata da parte del database SQL di Microsoft Azure specificando un periodo di attesa tra i batch di copia bulk e configurando un batch di dimensioni ridotte. Le dimensioni del batch devono essere bilanciate rispetto al numero di batch. La presenza di batch di dimensioni troppo ridotte potrebbe determinare un numero elevato di batch da trasmettere singolarmente nella rete, creando così problemi di latenza di rete. Effettuare alcuni tentativi per individuare dimensioni del batch sufficientemente ridotte da evitare la limitazione, ma abbastanza elevate da ridurre la latenza di rete.

[Inizio pagina]

noteNota
La Migrazione guidata database SQL è uno strumento di origine condivisa compilato e supportato dalla community.

Nella Migrazione guidata database SQL non è incluso un parser Transact-SQL, ma sono compresi criteri di ricerca basati sulle definizioni Regex nel file NotSupportedByAzureFile.config. Alcuni criteri di ricerca potrebbero essere dei falsi positivi. Inoltre, non è garantito che nel file config supportato con la procedura guidata siano presenti criteri per tutti gli elementi non supportati dal database SQL di Microsoft Azure. Per poter continuare a spostare il progetto di migrazione, è possibile aggiornare il file di configurazione per aggiungere criteri nel momento in cui vengono individuati. Per problemi generali, è anche possibile inviarli al progetto CodePlex affinché vengano incorporati nelle versioni future della procedura guidata. Se nel progetto è richiesta un'analisi più rigorosa di un database, è consigliabile estrarre un file del pacchetto di applicazione livello dati e importarlo in un progetto SQL Server Data Tools in cui il database SQL può essere impostato come destinazione del progetto. Tramite SQL Server Data Tools il progetto verrà analizzato utilizzando un parser Transact-SQL, ma potrebbero non essere individuate tutte le incompatibilità del database SQL di Microsoft Azure in un database.

Il modo più affidabile per determinare se tutti i problemi dello schema siano stati risolti consiste nell'effettuare una distribuzione di prova del nuovo schema di database nel database SQL di Microsoft Azure, mentre quello per determinare l'eventuale risoluzione di tutti i problemi Transact-SQL nel codice dell'applicazione consiste nell'effettuare un test funzionale dell'applicazione eseguita in una copia del database distribuito nel database SQL di Microsoft Azure.

La procedura guidata è uno strumento ideale per l'analisi iniziale di qualsiasi database. Altri strumenti, tuttavia, sono migliori per la gestione del lavoro di sviluppo in database complessi per i quali sono richieste molte modifiche prima di poter essere eseguiti nel database SQL di Microsoft Azure. Ad esempio, nella definizione dei criteri Regex è possibile specificare sostituzioni per i criteri individuati dalla procedura guidata, tuttavia questa funzionalità è limitata. Per gestire modifiche più complesse, è consigliabile utilizzare un altro strumento, ad esempio l'estrazione di un file del pacchetto di applicazione livello dati e la relativa importazione in un progetto SQL Server Data Tools.

La generazione di una traccia del profiler da un sistema di produzione può determinare una diminuzione eccessiva delle prestazioni. È preferibile generare una traccia da un sistema di prova. Se è necessario eseguire il profiling di un sistema di produzione, ridurre al minimo l'impatto tenendo traccia solo degli eventi di istruzioni completate.

[Inizio pagina]

La Migrazione guidata database SQL può essere scaricata dal relativo progetto in Codeplex. Decomprimere il pacchetto nel computer locale ed eseguire SQLAzureMW.exe.

[Inizio pagina]

Per eseguire la migrazione di un database:

  1. Selezionare il processo da completare tramite la procedura guidata.

  2. Selezionare il codice sorgente da includere nello script.

  3. Selezionare gli oggetti di database da includere nello script.

  4. Generare lo script. È possibile modificare lo script in un secondo momento.

  5. Immettere le informazioni per connettersi al server di destinazione. È possibile creare il database di destinazione nel database SQL di Microsoft Azure.

  6. Eseguire lo script nel server di destinazione.

[Inizio pagina]

Per analizzare un database per problemi di migrazione:

  1. Selezionare il processo da completare tramite la procedura guidata.

  2. Selezionare il codice sorgente che si desidera analizzare.

  3. Selezionare gli oggetti di database da analizzare.

  4. Generare lo script.

  5. Esaminare i problemi presenti nel riquadro dei risultati di riepilogo segnalati dalla procedura guidata.

[Inizio pagina]

Per analizzare un database per problemi di migrazione:

  1. Selezionare il processo da completare tramite la procedura guidata.

  2. Selezionare il file Transact-SQL che si desidera analizzare come origine.

  3. Generare lo script.

  4. Esaminare i problemi presenti nel riquadro dei risultati di riepilogo segnalati dalla procedura guidata.

[Inizio pagina]

Per analizzare un database per problemi di migrazione:

  1. Selezionare il processo da completare tramite la procedura guidata.

  2. Selezionare il file di traccia che si desidera analizzare come origine.

  3. Generare lo script.

  4. Esaminare i problemi presenti nel riquadro dei risultati di riepilogo segnalati dalla procedura guidata.

[Inizio pagina]

Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.
Microsoft sta conducendo un sondaggio in linea per comprendere l'opinione degli utenti in merito al sito Web di MSDN. Se si sceglie di partecipare, quando si lascia il sito Web di MSDN verrà visualizzato il sondaggio in linea.

Si desidera partecipare?
Mostra:
© 2014 Microsoft