VENDITE: 1-800-867-1389

sys.dm_exec_describe_first_result_set

Aggiornamento: aprile 2011

Questo argomento è OBSOLETO. La versione più recente è disponibile in Guida di riferimento a Transact-SQL 14.

ImportantImportante
Argomento non aggiornato. Per la versione corrente, vedere sys.dm_exec_describe_first_result_set.

Questa funzione a gestione dinamica accetta un'istruzione Transact-SQL come parametro e descrive i metadati del primo set di risultati per l'istruzione.

sys.dm_exec_describe_first_result_set presenta la stessa definizione del set di risultati di sys.dm_exec_describe_first_result_set_for_object ed è simile a sp_describe_first_result_set (Transact-SQL).

Convenzioni della sintassi Transact-SQL


sys.dm_exec_describe_first_result(@tsql, @params, @include_browse_information)

@tsql
Una o più istruzioni Transact-SQL. Transact-SQL_batch può essere nvarchar(n)nvarchar(max).

@params
@params fornisce una stringa di dichiarazione per i parametri del batch Transact-SQL simile a sp_executesql. I parametri possono essere nvarchar(n) o nvarchar(max).

Stringa che contiene le definizioni di tutti i parametri incorporati in Transact-SQL_batch. La stringa deve essere una costante o una variabile Unicode. Ogni definizione di parametro è costituita da un nome di parametro e da un tipo di dati. n è un segnaposto che indica definizioni di parametri aggiuntive. Ogni parametro specificato in stmt deve essere definito in @params. Se l'istruzione Transact-SQL o il batch nell'istruzione non contiene parametri, @params non è necessario. Il valore predefinito per questo parametro è NULL.

@include_browse_information
Se impostato su 1, ogni query viene analizzata come se per essa fosse stata specificata un'opzione FOR BROWSE. Vengono restituite informazioni sulla tabella di origine e colonne chiave aggiuntive.

Questi metadati comuni vengono restituiti come un set di risultati. In una riga di ogni colonna nei metadati dei risultati viene fornita la descrizione del tipo e l'ammissione di valori Null della colonna nel formato illustrato nella tabella seguente. Se la prima istruzione non esiste per ogni percorso di controllo, viene restituito un set di risultati con zero righe.

 

Nome della colonna Tipo di dati Descrizione

is_hidden

bit

Specifica che la colonna è una colonna aggiuntiva inserita a scopo informativo e di esplorazione che non compare effettivamente nel set di risultati.

column_ordinal

int

Contiene la posizione ordinale della colonna nel set di risultati. La posizione della prima colonna viene specificata come 1.

name

sysname

Contiene il nome della colonna se è possibile determinare un nome. In caso contrario, conterrà NULL.

is_nullable

bit

Contiene i valori seguenti:

  • Valore 1 se la colonna ammette valori NULL.

  • Valore 0 se la colonna non ammette valori NULL.

  • Valore 1 se non è possibile determinare se la colonna ammette valori NULL.

system_type_id

int

Contiene il system_type_id del tipo di dati della colonna come specificato in sys.types. Per i tipi CLR, anche se la colonna system_type_name restituisce NULL, in questa colonna viene restituito il valore 240.

system_type_name

nvarchar(256)

Contiene il nome e gli argomenti, ad esempio lunghezza, precisione e scala, specificati per il tipo di dati della colonna.

Se il tipo di dati è un tipo di alias definito dall'utente, il tipo di sistema sottostante viene specificato qui.

Se il tipo di dati è un tipo CLR definito dall'utente, in questa colonna viene restituito NULL.

max_length

smallint

Lunghezza massima in byte della colonna.

-1 = Il tipo di dati della colonna è varchar(max), nvarchar(max), varbinary(max) o xml.

Per le colonne di tipo text, il valore max_length sarà 16 o il valore impostato da sp_tableoption 'text in row'.

precision

tinyint

Precisione della colonna se basata su valori numerici. In caso contrario, restituisce 0.

scale

tinyint

Scala della colonna se basata su valori numerici. In caso contrario, restituisce 0.

collation_name

sysname

Nome delle regole di confronto della colonna se basata su caratteri. In caso contrario, viene restituito NULL.

user_type_id

int

Per i tipi di alias e CLR, contiene il valore user_type_id del tipo di dati della colonna come specificato in sys.types. In caso contrario, è NULL.

user_type_database

sysname

Per i tipi di alias e CLR, contiene il nome del database in cui è definito il tipo. In caso contrario, è NULL.

user_type_schema

sysname

Per i tipi di alias e CLR, contiene il nome dello schema in cui è definito il tipo. In caso contrario, è NULL.

user_type_name

sysname

Per i tipi di alias e CLR, contiene il nome del tipo. In caso contrario, è NULL.

assembly_qualified_type_name

nvarchar(4000)

Per i tipi CLR, restituisce il nome dell'assembly e la classe che definisce il tipo. In caso contrario, è NULL.

xml_collection_id

int

Contiene il valore xml_collection_id del tipo di dati della colonna come specificato in sys.columns. Questa colonna restituisce NULL se il tipo restituito non è associato a una raccolta XML Schema.

xml_collection_database

sysname

Contiene il database in cui viene definita la raccolta XML Schema associata a questo tipo. Questa colonna restituisce NULL se il tipo restituito non è associato a una raccolta XML Schema.

xml_collection_schema

sysname

Contiene lo schema in cui viene definita la raccolta XML Schema associata a questo tipo. Questa colonna restituisce NULL se il tipo restituito non è associato a una raccolta XML Schema.

xml_collection_name

sysname

Contiene il nome della raccolta XML Schema associata a questo tipo. Questa colonna restituisce NULL se il tipo restituito non è associato a una raccolta XML Schema.

is_xml_document

bit

Restituisce 1 se il tipo di dati restituito è XML ed è garantito che questo tipo sia un documento XML completo (incluso un nodo radice), contrariamente a un frammento XML. In caso contrario, restituisce 0.

is_case_sensitive

bit

Restituisce 1 se la colonna è di un tipo stringa con distinzione tra maiuscole e minuscole. In caso contrario, restituisce 0.

is_fixed_length_clr_type

bit

Restituisce 1 se la colonna è di un tipo CLR a lunghezza fissa. In caso contrario, restituisce 0.

source_server

sysname

Nome del server di origine (se ha origine in un server remoto). Il nome viene specificato come viene visualizzato in sys.servers. Restituisce NULL se la colonna ha origine nel server locale o se non è possibile determinare in quale server ha origine. Viene popolata solo se sono richieste informazioni di esplorazione.

source_database

sysname

Nome del database di origine restituito dalla colonna in questo risultato. Restituisce NULL se non è possibile determinare il database. Viene popolata solo se sono richieste informazioni di esplorazione.

source_schema

sysname

Nome dello schema di origine restituito dalla colonna in questo risultato. Restituisce NULL se non è possibile determinare lo schema. Viene popolata solo se sono richieste informazioni di esplorazione.

source_table

sysname

Nome della tabella di origine restituita dalla colonna in questo risultato. Restituisce NULL se non è possibile determinare la tabella. Viene popolata solo se sono richieste informazioni di esplorazione.

source_column

sysname

Nome della colonna di origine restituita dalla colonna del risultato. Restituisce NULL se non è possibile determinare la colonna. Viene popolata solo se sono richieste informazioni di esplorazione.

is_identity_column

bit

Restituisce 1 se la colonna è una colonna Identity e 0 in caso contrario. Restituisce NULL se non è possibile determinare se la colonna è una colonna Identity.

is_part_of_unique_key

bit

Restituisce 1 se la colonna fa parte di un indice univoco, inclusi vincoli univoci e primari, e 0 in caso contrario. Restituisce NULL se non è possibile determinare se la colonna fa parte di un indice univoco. Viene popolata solo se sono richieste informazioni di esplorazione.

is_updateable

bit

Restituisce 1 se la colonna può essere aggiornata e 0 in caso contrario. Restituisce NULL se non è possibile determinare se la colonna può essere aggiornata.

is_computed_column

bit

Restituisce 1 se la colonna è una colonna calcolata e 0 in caso contrario. Restituisce NULL se non è possibile determinare se la colonna è una colonna calcolata.

is_sparse_column_set

bit

Restituisce 1 se la colonna è una colonna di tipo sparse e 0 in caso contrario. Restituisce NULL se non è possibile determinare se la colonna fa parte di un set di colonne di tipo sparse.

ordinal_in_order_by_list

smallint

La posizione della colonna è nell'elenco ORDER BY. Restituisce NULL se la colonna non compare nell'elenco ORDER BY o se l'elenco ORDER BY non può essere determinato in modo univoco.

order_by_list_length

smallint

Lunghezza dell'elenco ORDER BY. Restituisce NULL se non è presente alcun elenco ORDER BY o se l'elenco ORDER BY non può essere determinato in modo univoco. Si noti che questo valore sarà lo stesso per tutte le righe restituite da sp_describe_first_result_set.

order_by_is_descending

smallint NULL

Se ordinal_in_order_by_list non è NULL, la colonna order_by_is_descending indica la direzione della clausola ORDER BY per questa colonna. In caso contrario, restituisce NULL.

error_number

int

Contiene il numero dell'errore restituito dalla funzione. La colonna contiene NULL se non si è verificato alcun errore.

error_severity

int

Contiene la gravità restituita dalla funzione. La colonna contiene NULL se non si è verificato alcun errore.

error_state

int

Contiene il messaggio sullo stato attuale restituito dalla funzione. La colonna contiene NULL se non si è verificato alcun errore.

error_message

nvarchar(4096)

Contiene il messaggio restituito dalla funzione. La colonna contiene NULL se non si è verificato alcun errore.

error_type

int

Contiene un numero intero che rappresenta l'errore restituito. Viene eseguito il mapping a error_type_desc. Vedere l'elenco nelle osservazioni.

error_type_desc

nvarchar(60)

Contiene una breve stringa in caratteri maiuscoli che rappresenta l'errore restituito. Viene eseguito il mapping a error_type. Vedere l'elenco nelle osservazioni.

Questa funzione utilizza lo stesso algoritmo di sp_describe_first_result_set. Per ulteriori informazioni, vedere sp_describe_first_result_set (Transact-SQL).

Nella tabella seguente vengono elencati i tipi di errore con le relative descrizioni

 

error_type error_type Descrizione

1

MISC

Tutti gli errori che non sono stati descritti.

2

SYNTAX

Errore di sintassi nel batch.

3

CONFLICTING_RESULTS

Impossibile determinare il risultato a causa di un conflitto tra due possibili prime istruzioni.

4

DYNAMIC_SQL

Impossibile determinare il risultato perché codice SQL dinamico potrebbe potenzialmente restituire il primo risultato.

5

CLR_PROCEDURE

Impossibile determinare il risultato perché una stored procedure CLR potrebbe potenzialmente restituire il primo risultato.

6

CLR_TRIGGER

Impossibile determinare il risultato perché un trigger CLR potrebbe potenzialmente restituire il primo risultato.

7

EXTENDED_PROCEDURE

Impossibile determinare il risultato perché una stored procedure estesa potrebbe potenzialmente restituire il primo risultato.

8

UNDECLARED_PARAMETER

Non è stato possibile determinare il risultato perché il tipo di dati di una o più colonne del set di risultati dipende potenzialmente da un parametro non dichiarato.

9

RECURSION

Non è stato possibile determinare il risultato perché il batch contiene un'istruzione ricorsiva.

10

TEMPORARY_TABLE

Non è stato possibile determinare il risultato perché il batch contiene una tabella temporanea e non è supportato da sp_describe_first_result_set.

11

UNSUPPORTED_STATEMENT

Non è stato possibile determinare il risultato perché il batch contiene un'istruzione che non è supportata da sp_describe_first_result_set, ad esempio FETCH, REVERT e così via.

12

OBJECT_TYPE_NOT_SUPPORTED

Il valore @object_id passato alla funzione non è supportato (non una stored procedure).

13

OBJECT_DOES_NOT_EXIST

Impossibile trovare il valore @object_id passato alla funzione nel catalogo di sistema.

Richiede l'autorizzazione per eseguire l'istruzione @tsql.

È possibile adattare esempi aggiuntivi nell'argomento sp_describe_first_result_set (Transact-SQL) per l'utilizzo di sys.dm_exec_describe_first_result_set.

Nel codice seguente vengono restituite informazioni sui risultati di un'istruzione Transact-SQL.

USE AdventureWorks2012;
GO
SELECT * FROM sys.dm_exec_describe_first_result_set
(N'SELECT object_id, name, type_desc FROM sys.indexes', null, 0) ;

Nell'esempio seguente viene creata una stored procedure denominata pr_TestProc che restituisce due set di risultati. Nell'esempio viene dimostrato che sys.dm_exec_describe_first_result_set restituisce informazioni sul primo set di risultati nella procedura.

USE AdventureWorks2012;
GO

CREATE PROC Production.TestProc
AS
SELECT Name, ProductID, Color FROM Production.Product ;
SELECT Name, SafetyStockLevel, SellStartDate FROM Production.Product ;
GO

SELECT * FROM sys.dm_exec_describe_first_result_set
('Production.TestProc', NULL, 0) ;

Nell'esempio seguente viene valutato un batch che contiene due istruzioni Transact-SQL. Il set di risultati descrive il primo set di risultati restituito.

USE AdventureWorks2012;
GO

SELECT * FROM sys.dm_exec_describe_first_result_set(
N'SELECT CustomerID, TerritoryID, AccountNumber FROM Sales.Customer WHERE CustomerID = @CustomerID;
SELECT * FROM Sales.SalesOrderHeader;',
N'@CustomerID int', 0) AS a;
GO

Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.
Microsoft sta conducendo un sondaggio in linea per comprendere l'opinione degli utenti in merito al sito Web di MSDN. Se si sceglie di partecipare, quando si lascia il sito Web di MSDN verrà visualizzato il sondaggio in linea.

Si desidera partecipare?
Mostra:
© 2014 Microsoft