VENDITE: 1-800-867-1389

Elencare i servizi cloud

Aggiornamento: agosto 2014

Tramite l'operazione List Cloud Services vengono elencati i servizi cloud disponibili nella sottoscrizione specificata.

La richiesta di List Cloud Services può essere specificata come indicato di seguito. Sostituire <subscription-id> con l'ID sottoscrizione.

 

Metodo URI della richiesta

GET

https://management.core.windows.net/<subscription-id>/services/hostedservices

È necessario verificare che la richiesta effettuata al servizio di gestione sia sicura. Per altri dettagli, vedere Autenticazione di richieste di gestione dei servizi.

Nessuno.

Nella tabella seguente vengono descritte le intestazioni delle richieste.

 

Intestazione della richiesta Descrizione

x-ms-version

Obbligatorio. Specifica la versione dell'operazione da usare per questa richiesta. Questa intestazione deve essere impostata su 01/10/2009 o una versione successiva. Per altre informazioni sulle intestazioni di controllo delle versioni, vedere Controllo delle versioni di gestione del servizio.

x-ms-continuation-token

Facoltativo. Specifica un token di continuità che consente di ottenere il resto della risposta se sono presenti più servizi cloud da elencare di quanti ne possano essere restituiti nel tempo allocato. Il valore del token viene restituito nell'intestazione di una risposta precedente e verrà restituito solo se devono essere elencati servizi cloud aggiuntivi.

Nella risposta sono inclusi un codice di stato HTTP, un set di intestazioni per la risposta e il corpo di una risposta.

Un'operazione completata correttamente restituisce il codice di stato 200 (OK). Per informazioni sui codici di stato, vedere Codici di stato e di errore relativi alla gestione dei servizi.

Nella risposta per questa operazione sono incluse le intestazioni riportate di seguito; inoltre, possono essere incluse intestazioni HTTP standard aggiuntive. Tutte le intestazioni standard sono conformi alla specifica del protocollo HTTP/1.1.

 

Intestazione della risposta Descrizione

x-ms-request-id

Specifica il valore che identifica in modo univoco una richiesta effettuata per il servizio di gestione.

x-ms-continuation-token

Specifica un token di continuità che consente di ottenere il resto della risposta se sono presenti più servizi cloud da elencare di quanti ne possano essere restituiti nel tempo allocato. Se nella sottoscrizione è contenuto un numero elevato di servizi cloud, non potranno essere elencati tutti in una singola risposta. È possibile usare il token contenuto in questa intestazione in richieste di operazioni successive finché non vengono restituiti tutti i servizi cloud.

Il formato del corpo della risposta è il seguente:


<?xml version="1.0" encoding="utf-8"?>
  <HostedServices xmlns=”http://schemas.microsoft.com/windowsazure”>
    <HostedService>
      <Url>address-of-cloud-service</Url>
      <ServiceName>name-of-cloud-service</ServiceName>
      <HostedServiceProperties>
        <Description>description-of-cloud-service</Description>
        <AffinityGroup>name-of-affinity-group</AffinityGroup>
        <Location>location-of-cloud-service</Location>
        <Label>label-of-cloud-service</Label>
        <Status>status-of-cloud-service</Status>
        <DateCreated>date-created</DateCreated>
        <DateLastModified>date-modified</DateLastModified>
        <ExtendedProperties>
          <ExtendedProperty>
            <Name>name-of-property-name</Name>
            <Value>value-of-property</Value>
          </ExtendedProperty>
        </ExtendedProperties>
        <ReverseDnsFqdn>reverse-dns-fqdn</ReverseDnsFqdn>
      </HostedServiceProperties>
      <DefaultWinRMCertificateThumbprint>certificate-thumbprint-for-winrm</DefaultWinRMCertificateThumbprint>
      <ComputeCapabilities>
        <VirtualMachineRoleSizes>
          <RoleSize>role-size-name</RoleSize>
        </VirtualMachineRoleSizes>
        <WebWorkerRoleSizes>
          <RoleSize>role-size-name</RoleSize>
        </WebWorkerRoleSizes>
      </ComputeCapabilities>
    </HostedService>
  </HostedServices>

Nella tabella indicata di seguito vengono descritti gli elementi del corpo della risposta.

 

Nome elemento Descrizione

URL

Specifica l'URI della richiesta usato per ottenere le informazioni sul servizio cloud.

ServiceName

Specifica il nome del servizio cloud. Questo nome è il nome del prefisso DNS e può essere usato per accedere al servizio.

Se ad esempio il nome del servizio è MyService, è possibile accedere al servizio chiamando: http://MyService.cloudapp.net

Descrizione

Specifica la descrizione del servizio cloud.

L'elemento Description è disponibile solo se si usa la versione 01/03/2012 o una versione successiva.

AffinityGroup

Specifica il gruppo di affinità a cui è associato il servizio cloud, se disponibile. Se il servizio è associato a un gruppo di affinità, l'elemento Location non viene restituito.

L'elemento AffinityGroup è disponibile solo se si usa la versione 01/03/2012 o una versione successiva.

Posizione

Specifica la posizione geografica del servizio cloud in Azure, se il servizio non è associato a un gruppo di affinità. Se è specificata una posizione, l'elemento AffinityGroup non viene restituito.

L'elemento Location è disponibile solo se si usa la versione 01/03/2012 o una versione successiva.

Etichetta

Specifica l'identificatore con codifica Base 64 del servizio cloud. Questo identificatore può essere usato per motivi di rilevamento.

L'elemento Label è disponibile solo se si usa la versione 01/03/2012 o una versione successiva.

Stato

Specifica lo stato del servizio cloud. I valori possibili sono:

  • Creating

  • Created

  • Deleting

  • Deleted

  • Changing

  • ResolvingDns

L'elemento Status è disponibile solo se si usa la versione 01/03/2012 o una versione successiva.

DateCreated

Specifica la data di creazione del servizio cloud nel formato [anno a 4 cifre]-[mese a 2 cifre]-[giorno a 2 cifre]T[ore a 2 cifre]:[minuti a 2 cifre]:[secondi a 2 cifre]Z. La data 2011-05-11T16:15:26Z è un esempio che può essere restituito dagli elementi DateCreated o DateLastModified.

L'elemento DateCreated è disponibile solo se si usa la versione 01/03/2012 o una versione successiva.

DateLastModified

Specifica la data dell'ultimo aggiornamento del servizio cloud nel formato [anno a 4 cifre]-[mese a 2 cifre]-[giorno a 2 cifre]T[ore a 2 cifre]:[minuti a 2 cifre]:[secondi a 2 cifre]Z. La data 2011-05-11T16:15:26Z è un esempio che può essere restituito dagli elementi DateCreated o DateLastModified.

L'elemento DateLastModified è disponibile solo se si usa la versione 01/03/2012 o una versione successiva.

Nome

Specifica il nome di una proprietà estesa del servizio cloud. Ogni proprietà estesa deve contenere un nome e un valore definiti. È possibile definire un massimo di 50 proprietà estese.

L'elemento Name è disponibile solo se si usa la versione 01/03/2012 o una versione successiva.

Valore

Rappresenta il valore di una proprietà estesa del servizio cloud. Il valore della proprietà estesa può avere una lunghezza massima di 255 caratteri.

L'elemento Value è disponibile solo se si usa la versione 01/03/2012 o una versione successiva.

ReverseDnsFqdn

Facoltativo. Specifica l'indirizzo DNS in cui l'indirizzo IP del servizio viene risolto quando viene sottoposto a query mediante una query DNS inversa.

L'elemento ReverseDnsFqdn è disponibile solo se si usa la versione 01/06/2014 o una versione successiva.

DefaultWinRMCertificateThumbprint

Specifica il certificato predefinito per una connessione sicura con WinRM. Se l'identificazione digitale di un certificato non è specificata per WinRM al momento della distribuzione di una macchina virtuale in un servizio cloud, viene creato automaticamente un certificato e l'identificazione digitale viene elencata come valore di questo elemento. Per altre informazioni sulla definizione di WinRM, vedere Creare la distribuzione di una macchina virtuale o Aggiungi ruolo.

ComputeCapabilities

Specifica le dimensioni dei ruoli disponibili per le distribuzioni nel servizio cloud. Le dimensioni dei ruoli disponibili sono definite dalle risorse supportate dal servizio cloud. Ad esempio, le distribuzioni dei ruoli Web e dei ruoli di lavoro possono avere dimensioni disponibili diverse rispetto alle distribuzioni delle macchine virtuali. Per altre informazioni sulle dimensioni dei ruoli, vedere Dimensioni delle macchine virtuali e dei servizi cloud per Windows Azure.

L'elemento ComputeCapabilities è disponibile solo se si usa la versione 01/05/2014 o una versione successiva.

Specifica le dimensioni dei ruoli disponibili per le distribuzioni nel servizio cloud.

 

Nome elemento Descrizione

VirtualMachineRoleSizes

Contiene una raccolta di elementi RoleSize.

WebWorkerRoleSizes

Contiene una raccolta di elementi RoleSize.

RoleSize

Specifica le dimensioni dei ruoli disponibili per il tipo di distribuzione.

Se x-ms-version è precedente alla versione 2012-03-01, non verranno restituiti i servizi cloud che contengono le distribuzioni delle macchine virtuali.

È possibile visualizzare i servizi cloud esistenti nella sottoscrizione esaminando la sezione relativa ai servizi cloud nel portale di gestione. È inoltre possibile ottenere un elenco di servizi cloud usando il cmdlet Get-AzureService.

Nel programma console di esempio seguente sono elencati i servizi cloud esistenti in una sottoscrizione:


using System;
using System.Collections.Generic;
using System.Linq;
using System.Text;
using System.Xml;
using System.Xml.Linq;
using System.Security.Cryptography.X509Certificates;
using System.Net;

namespace ListCloudServices
{
  class Program
  {
    private const string Thumbprint = "thumbprint-of-management-certificate";
    private const string SubscriptionId = "subscription-identifier";
    private const string Version = "API-version-number";

    // Gets or sets the certificate that matches the Thumbprint value.
    private static X509Certificate2 Certificate { get; set; }
        
    static void Main(string[] args)
    {
      Certificate = GetStoreCertificate(Thumbprint);
      
      // Create the URI
      string uriFormat = "https://management.core.windows.net/{0}/services/hostedservices";
      Uri uri = new Uri(String.Format(uriFormat, SubscriptionId));
      
      // Submit the request and get the response
      XDocument responseBody;
      HttpWebResponse response = InvokeRequest(uri, "GET", out responseBody);

      HttpStatusCode statusCode = statusCode = response.StatusCode;
      Console.WriteLine("The status of the operation: {0}\n\n", statusCode.ToString());
      Console.WriteLine(responseBody.ToString(SaveOptions.OmitDuplicateNamespaces));
      Console.Write("Press any key to continue:");
      Console.ReadKey();
    }
    // Process the request
    private static HttpWebResponse InvokeRequest(
      Uri uri,
      string method,
      out XDocument responseBody)
    {
      HttpWebRequest request = (HttpWebRequest)HttpWebRequest.Create(uri);
      request.Method = method;
      request.Headers.Add("x-ms-version", Version);
      request.ClientCertificates.Add(Certificate);
      request.ContentType = "application/xml";

      responseBody = null;
      HttpWebResponse response;
      try
      {
        response = (HttpWebResponse)request.GetResponse();
      }
      catch (WebException ex)
      {
        response = (HttpWebResponse)ex.Response;
      }
      XmlReaderSettings settings = new XmlReaderSettings();
      settings.DtdProcessing = DtdProcessing.Ignore;
      if (response.ContentLength > 0)
      {
        using (XmlReader reader = XmlReader.Create(response.GetResponseStream(), settings))
        {
          try
          {
            responseBody = XDocument.Load(reader);
          }
          catch
          {
            responseBody = null;
          }
        }
      }
      response.Close();
      return response;
    }
    
    // Get the certificate
    private static X509Certificate2 GetStoreCertificate(string thumbprint)
    {
      List<StoreLocation> locations = new List<StoreLocation>
      { 
        StoreLocation.CurrentUser, 
        StoreLocation.LocalMachine
      };

      foreach (var location in locations)
      {
        X509Store store = new X509Store("My", location);
        try
        {
          store.Open(OpenFlags.ReadOnly | OpenFlags.OpenExistingOnly);
          X509Certificate2Collection certificates = store.Certificates.Find(
          X509FindType.FindByThumbprint, thumbprint, false);
          if (certificates.Count == 1)
          {
            return certificates[0];
          }
        }
        finally
        {
          store.Close();
        }
      }
      throw new ArgumentException(string.Format(
        "A Certificate with Thumbprint '{0}' could not be located.",
        thumbprint));
    }
  }
}

Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.
Mostra:
© 2014 Microsoft