VENDITE: 1-800-867-1389

Get Table Service Stats

Aggiornamento: aprile 2014

L'operazione Get Table Service Stats recupera le statistiche correlate alla replica per il servizio tabelle. È disponibile solo sull'endpoint della posizione secondaria quando la replica geograficamente ridondante con accesso in lettura è abilitata per l'account di archiviazione.

La richiesta Get Table Service Stats può essere costruita nel modo seguente. Si consiglia di utilizzare HTTPS. Sostituire myaccount con il nome dell'account di archiviazione in uso e ricordare che è necessario il suffisso -secondary:

 

Metodo URI della richiesta Versione HTTP

GET

https://myaccount-secondary.table.core.windows.net/?restype=service&comp=stats

HTTP/1.1

Si noti che l'URI deve sempre includere la barra (/) per separare il nome host dal percorso e dalle parti di una query dell'URI. Nel caso di questa operazione, la parte del percorso dell'URI è vuota.

Nell'URI della richiesta è possibile specificare i parametri aggiuntivi seguenti.

 

Parametro Descrizione

Timeout

Facoltativo. Il parametro timeout viene espresso in secondi.

Nella tabella seguente vengono descritte le intestazioni di richiesta obbligatorie e facoltative.

 

Intestazione della richiesta Descrizione

Authorization

Obbligatorio. Specifica lo schema di autenticazione, il nome dell'account e la firma. Per altre informazioni, vedere Autenticazione per i servizi di archiviazione di Azure.

Date or x-ms-date

Obbligatorio. Specifica l'ora UTC (Coordinated Universal Time) per la richiesta. Per altre informazioni, vedere Autenticazione per i servizi di archiviazione di Azure.

x-ms-version

Obbligatoria per tutte le richieste autenticate. Specifica la versione dell'operazione da utilizzare per questa richiesta. Per altre informazioni, vedere Controllo delle versioni per i servizi Blob, di accodamento e tabelle in Azure.

x-ms-client-request-id

Facoltativo. Valore opaco generato dal client con limite di caratteri pari a 1 KB che viene registrato nei log di analisi quando è abilitata l'opzione Registrazione di Analisi archiviazione. L'utilizzo di questa intestazione è fortemente consigliato per la correlazione delle attività lato client con le richieste ricevute dal server. Per altre informazioni, vedere l'articolo relativo all'utilizzo di log per tenere traccia delle richiesta di archiviazione nella registrazione di Azure.

Nella risposta sono inclusi un codice di stato HTTP, un set di intestazioni per la risposta e il corpo di una risposta.

Un'operazione completata correttamente restituisce il codice di stato 200 (OK). Quando l'operazione è chiamata su un endpoint della posizione secondaria non abilitato per la lettura secondaria, verrà restituito un codice di stato HTTP 403 con l'errore InsufficientAccountPermissions.

Per informazioni sui codici di stato, vedere Codici di stato e di errore relativi alla gestione dei servizi.

Nella risposta per questa operazione sono incluse le intestazioni riportate di seguito; La risposta include inoltre intestazioni HTTP standard aggiuntive. Tutte le intestazioni standard sono conformi alla specifica del protocollo HTTP/1.1.

 

Intestazione della risposta

Descrizione

x-ms-request-id

Questa intestazione identifica in modo univoco la richiesta effettuata e può essere utilizzata per risolvere i problemi relativi alla richiesta. Per altre informazioni, vedere Risoluzione dei problemi relativi alle operazioni dell'API.

x-ms-version

Specifica la versione dell'operazione utilizzata per la risposta. Per altre informazioni, vedere Controllo delle versioni per i servizi Blob, di accodamento e tabelle in Azure.

Date

Valore data/ora UTC generato dal servizio che indica l'ora in cui è stata avviata la risposta.

Il formato del corpo della risposta è il seguente:

<?xml version="1.0" encoding="utf-8"?>
<StorageServiceStats>
  <GeoReplication>      
      <Status>live|bootstrap|unavailable</Status>
      <LastSyncTime>sync-time|<empty></LastSyncTime>
  </GeoReplication>
</StorageServiceStats>

Nella tabella seguente vengono descritti gli elementi del corpo della risposta:

 

Intestazione della risposta

Descrizione

Status

Stato della posizione secondaria. I valori possibili sono:

  • live: indica che la posizione secondaria è attiva e operativa.

  • bootstrap: indica che la sincronizzazione iniziale dalla posizione primaria a quella secondaria è in corso. Generalmente questo si verifica quando si abilita la replica per la prima volta.

  • unavailable: indica che la posizione secondaria è temporaneamente non disponibile.

LastSyncTime

Un valore di data/ora GMT, al secondo. È garantito che tutte le scritture primarie che precedono questo valore sono disponibili per le operazioni di lettura presso la posizione secondaria. Le scritture primarie successive a questo momento possono o non possono essere disponibili per le letture.

Il valore può essere vuoto se LastSyncTime non è disponibile. Questo può verificarsi se lo stato di replica è bootstrap o unavailable.

Sebbene la replica geografica sia continuamente abilitata, il risultato di LastSyncTime potrebbe riflettere un valore memorizzato nella cache dal servizio aggiornato ogni pochi minuti.

Solo il proprietario dell'account può chiamare questa operazione.

Con la replica geograficamente ridondante, Archiviazione di Azure mantiene i dati durevoli in due posizioni. In entrambe le posizioni Archiviazione di Azure gestisce costantemente più repliche integre dei dati.

La posizione in cui si leggono, creano, aggiornano o eliminano i dati è la posizione dell'account di archiviazione primaria. La posizione primaria è presente nell'area geografica scelta al momento della creazione di un account tramite il portale di gestione di Azure, ad esempio Stati Uniti centro-settentrionali. La posizione in cui i dati vengono replicati è la posizione secondaria. La posizione secondaria viene determinata automaticamente in base alla posizione primaria. Si tratta di un secondo data center che risiede nella stessa area geografica della posizione primaria. Dalla posizione secondaria è disponibile l'accesso in sola lettura se la replica geograficamente ridondante con accesso in lettura è abilitata per l'account di archiviazione. Per altre informazioni sulla replica geograficamente ridondante con accesso in lettura, vedere il blog del team di Archiviazione di Azure.

Per costruire una richiesta per un'operazione di lettura nell'endpoint secondario, aggiungere -secondary come suffisso al nome dell'account nell'URI utilizzato per la lettura dall'archiviazione tabella. Ad esempio, un URI secondario per l'operazione Query Entities risulterà simile a questo: https://myaccount-secondary.table.core.windows.net/mytable(PartitionKey='<partition-key>',RowKey='<row-key>').

Di seguito è illustrata una richiesta di esempio per l'operazione Get Table Service Stats.

GET http://myaccount-secondary.table.core.windows.net/?restype=service&comp=stats HTTP/1.1

La richiesta viene inviata con le intestazioni seguenti:

x-ms-version: 2013-08-15
x-ms-date: Wed, 23 Oct 2013 22:08:44 GMT
Authorization: SharedKey myaccount:CY1OP3O3jGFpYFbTCBimLn0Xov0vt0khH/E5Gy0fXvg=

Il codice di stato e le intestazioni della risposta vengono restituiti nel modo seguente:

HTTP/1.1 200 OK
Content-Type: application/xml
Date: Wed, 23 Oct 2013 22:08:54 GMT
x-ms-version: 2013-08-15
x-ms-request-id: cb939a31-0cc6-49bb-9fe5-3327691f2a30
Server: Windows-Azure-Table/1.0 Microsoft-HTTPAPI/2.0

Nella risposta è incluso il corpo XML seguente:

<?xml version="1.0" encoding="utf-8"?>
<StorageServiceStats>
  <GeoReplication>
      <Status>live</Status>
      <LastSyncTime> Wed, 23 Oct 2013 22:05:54 GMT</LastSyncTime>      
  </GeoReplication>
</StorageServiceStats>

Vedere anche

Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.
Mostra:
© 2014 Microsoft