Contratto dei servizi di sviluppo Microsoft

Aggiornamento: Ottobre 2013

Il presente contratto viene stipulato tra il licenziatario o la persona giuridica che il licenziatario rappresenta e la persona giuridica Microsoft riportata nell'Allegato A ed è formato dalle condizioni riportate di seguito, dall'Allegato A, dall'Allegato B, dai Contratti di Servizio, dai Dettagli dell'Offerta per un Servizio pubblicati alla data di acquisto o rinnovo del Servizio, dalle condizioni incorporate tramite riferimento, dalle condizioni applicabili ad altri siti Web e servizi Microsoft utilizzati dal licenziatario e necessari per l'utilizzo dei Servizi (ad esempio, l'Account Microsoft) e dall'Informativa sulla Privacy (nell'insieme, il “Contratto”). Qualora il licenziatario stipuli il presente contratto per conto di una persona giuridica, ad esempio il proprio datore di lavoro, dichiara di avere l’autorità legale per vincolare tale persona giuridica. Qualora il licenziatario specifichi il nome di una società in relazione all'iscrizione a o all'ordine di un Servizio, l'ordine verrà considerato emesso e il presente Contratto verrà ritenuto stipulato per conto di tale organizzazione o società. Le condizioni principali sono definite all'Articolo 11. Inoltre, qualora il licenziatario sia un cliente Windows Azure, il presente Contratto integra il contratto per Windows Azure in vigore e, ad eccezione delle condizioni di fatturazione, prevale in caso di eventuali discrepanze con le condizioni per Windows Azure.

1. Servizi.

  1. Diritto sull'utilizzo. Microsoft concede al licenziatario il diritto di accedere e utilizzare i Servizi in conformità al presente contratto.

  2. Piano utente. A ogni utente della parte dei Servizi per gli Sviluppatori relativa a Visual Studio Online dovrà essere allocato un Piano Utente individuale, indipendentemente dal fatto che accedano al servizio direttamente o indirettamente.
  3. Modalità di utilizzo. Il licenziatario non potrà:
    • decompilare, disassemblare o aggirare le limitazioni tecniche dei Servizi, fatta eccezione per i casi in cui la legge applicabile lo consenta, nonostante le presenti limitazioni;
    • disattivare, manomettere o in altro modo tentare di aggirare qualsiasi meccanismo che limita l'utilizzo dei Servizi;
    • noleggiare, rivendere, trasferire, concedere in locazione, in prestito o in sublicenza i Servizi o parti di essi a beneficio o per conto di terzi, se non espressamente consentito nel presente documento o nelle condizioni di licenza specifiche di ciascun componente dei Servizi;
    • avvalersi dei Servizi per qualsivoglia scopo illecito o non consentito dal presente Contratto oppure
    • utilizzare i Servizi in alcun modo che possa danneggiare, disattivare, sovraccaricare o pregiudicare un servizio Microsoft o le reti connesse a un servizio Microsoft né interferire con l'utilizzo dei Servizi da parte di terzi.
  4. Aggiornamenti. Microsoft potrà periodicamente apportare modifiche ai Servizi, tra cui: la disponibilità delle funzionalità, la durata, la quantità o la frequenza di utilizzo di una determinata funzionalità e le dipendenze delle funzionalità da altri servizi o software. Microsoft fornirà al licenziatario un preavviso prima di rimuovere funzionalità o caratteristiche importanti dei Servizi per gli Sviluppatori (escluse le Anteprime), a meno che non si renda necessaria una rimozione rapida per motivi legali, di sicurezza o relativi alle prestazioni del sistema.
  5. Funzionalità in anteprima. Microsoft potrà rendere disponibili funzionalità in Anteprima. Le anteprime vengono fornite “come sono” e sono escluse dai contratti di servizio e dalle garanzie di cui all'Articolo 7 che segue. Le Anteprime potranno essere soggette a impegni minori o differenti per garantire la sicurezza, la conformità, il diritto alla protezione dei dati personali, la disponibilità, l'affidabilità e il supporto, come spiegato in modo dettagliato nell'Informativa sulla Privacy e in eventuali comunicazioni aggiuntive fornite con l'Anteprima. Microsoft potrà apportare modifiche o interrompere le Anteprime in qualsiasi momento senza preavviso. Potrà inoltre decidere di non dichiarare la "Disponibilità Generale" di un'Anteprima. Qualora Microsoft renda le Anteprime disponibili al pubblico, potrà addebitare il costo dell'utilizzo di tali funzionalità.

2. Software.

  1. Utilizzo del software Microsoft al di fuori dal Servizio. Microsoft potrà fornire al licenziatario il proprio software tramite o nell'ambito dei Servizi per gli Sviluppatori. Al momento dell'interruzione dell'utilizzo o dell'accesso ai Servizi per gli Sviluppatori o della risoluzione del presente contratto cessa il diritto del licenziatario di possedere o utilizzare tale Software Microsoft e al momento della sospensione o della risoluzione del Piano per l'Utente cessa il diritto dell'utente di possedere o utilizzare il Software Microsoft acquistato tramite tale Piano per l'Utente, ad esso allegato o che comunque richiede tale Piano. Il licenziatario dovrà eliminare tutte le copie del Software Microsoft ricevute in licenza ai sensi del presente Contratto e distruggere gli eventuali supporti di memorizzazione associati allo scadere dei diritti di possesso o utilizzo. Microsoft potrà fornire al licenziatario il proprio Software per l'utilizzo al di fuori dei Servizi per gli Sviluppatori e con i (1) Servizi per gli Sviluppatori o i (2) programmi sviluppati utilizzando i Servizi per gli Sviluppatori. Qualora il Software Microsoft venga fornito al licenziatario corredato di condizioni di licenza specifiche, tali condizioni avranno prevalenza, in conformità alle modifiche stabilite dalle disposizioni sopra riportate. Qualora il Software Microsoft non disponga di condizioni di licenza specifiche, il licenziatario potrà installare e utilizzare un numero qualsiasi di copie di tale Software per progettare, sviluppare e testare i propri programmi sui dispositivi. Il presente sottoparagrafo non si applica al Software Microsoft di cui al sottoparagrafo (b).
  2. Software sui Portali della Documentazione.Il Software accessibile sui Portali della Documentazione viene reso disponibile dall'editore designato in base alle relative condizioni di licenza. Se il Software è disponibile sui Portali della Documentazione senza condizioni di licenza, in conformità al successivo sottoparagrafo (c) il licenziatario potrà utilizzare il Software per progettare, sviluppare e testare i propri programmi. Qualora tale Software senza condizioni di licenza sia contrassegnato come “campione” o “esempio”, il licenziatario potrà utilizzarlo ai sensi delle condizioni della Licenza Pubblica Limitata Microsoft.
  3. Ambito dei diritti. Tutto il Software Microsoft è opera protetta da copyright di Microsoft o dei relativi fornitori. Tutto il Software Microsoft è concesso in licenza, non venduto, e non può essere trasferito, se non diversamente specificato nelle relative condizioni di licenza. I diritti di accesso al Software Microsoft su un dispositivo qualsiasi non autorizzano il licenziatario a implementare alcun brevetto Microsoft o altra proprietà intellettuale Microsoft nel software o nei dispositivi che accedono a tale dispositivo.
  4. Software di Terzi. Il licenziatario è il solo responsabile di eventuale software di terzi installato o connesso o utilizzato con un Servizio. Microsoft non eseguirà né copierà tale software di terzi al di fuori dell'ambito della relazione commerciale con il licenziatario. Il licenziatario potrà installare o utilizzare il software di terzi con qualsiasi Servizio esclusivamente in modo da non assoggettare la proprietà intellettuale o la tecnologia di Microsoft ad alcuna condizione che disciplini tale software. Microsoft non ha sottoscritto né è vincolata dalle condizioni che disciplinano l'utilizzo del software di terzi. Microsoft non concede alcuna licenza o alcun diritto, espresso o implicito, per tale software di terzi.
  5. Software open source come parte del Servizio. Qualora il Servizio consenta l'utilizzo o la distribuzione di software di terzi con condizioni di licenza software open source (“Open Source”), tale software Open Source viene concesso in licenza al licenziatario da Microsoft esclusivamente per consentirgli di interagire con il Servizio ai sensi del presente Contratto. Copie di tali licenze Open Source applicabili ed eventuali altre comunicazioni sono incluse solo a scopo informativo.
  6. Interfacce API (Application Programming Interface).Microsoft non rivendicherà alcuno dei diritti di brevetto che le spettano in relazione ai prodotti del licenziatario che richiamano tali API pubblicate sui Portali della Documentazione (“API”) per ricevere servizi dal prodotto Microsoft che espone le API in questione.

3. Contenuto Microsoft.

Tutto il Contenuto Microsoft è protetto dal copyright di Microsoft o dei relativi fornitori ed è disciplinato dalle condizioni del contratto di licenza relativo o accluso al Contenuto Microsoft. Qualora il contenuto Microsoft non includa un contratto di licenza, il licenziatario potrà eseguire un numero ragionevole di copie del Contenuto Microsoft per il proprio utilizzo interno a fini della progettazione, dello sviluppo e del test del software, dei prodotti e dei servizi che sono stati resi disponibili sui Portali della Documentazione senza contratto di licenza. Il licenziatario dovrà includere le informazioni sul copyright in tutte le copie del Contenuto Microsoft e garantire che tali copie contengano sia le informazioni sul copyright che la presente autorizzazione. Gli istituti didattici accreditati, ad esempio scuole materne, elementari, medie e superiori, università private o pubbliche, potranno scaricare e riprodurre il Contenuto Microsoft per la distribuzione in classe ai fini didattici.

4. Sicurezza, diritto alla protezione dei dati personali e Dati della Società.

  1. Protezione.Microsoft mantiene le misure organizzative e tecniche, i controlli interni e le procedure per la sicurezza dei Dati appropriate allo scopo di proteggere i Dati della Società da perdite accidentali o variazioni, divulgazione o accesso non autorizzati e distruzione illecita.
  2. Diritto alla Protezione dei Dati Personali e posizione dei dati. Microsoft effettua il trattamento dei Dati della Società in conformità alle condizioni del presente Contratto e alla propria Informativa sulla Privacy. Microsoft potrà trasferire, archiviare ed elaborare i Dati della Società negli Stati Uniti o nei paesi dove Microsoft o le sue Consociate o i suoi subappaltatori hanno strutture per l'erogazione dei Servizi per gli Sviluppatori. Il licenziatario riceverà l'approvazione necessaria o i diritti dagli Utenti Finali o da terzi, di cui ospita nei Servizi le informazioni personali o altri dati.
  3. Diritti di Fornire i Dati della Società. Il licenziatario è l'unico responsabile dei Dati della Società. Il licenziatario dovrà avere, e con la presente concede a Microsoft, diritti sufficienti di utilizzare e distribuire i Dati della Società (inclusi i Dati della Società di terzi) necessari a Microsoft per erogare al licenziatario i Servizi per gli Sviluppatori senza violare i diritti di alcun terzo né in altro modo obbligare Microsoft nei confronti del licenziatario o di terzi. Microsoft non accetta alcuna obbligazione aggiuntiva che possa applicarsi ai Dati della Società salvo quanto richiesto dalla legge applicabile.
  4. Titolarità dei Dati della Società. Tranne per il software e il Contenuto che Microsoft concede in licenza al licenziatario, come avviene tra le parti, il licenziatario mantiene i diritti, la titolarità e gli interessi relativamente ai Dati della Società. Microsoft non acquisisce alcun diritto relativamente ai Dati della Società, che non siano i diritti descritti nel presente Articolo 4.
  5. Utilizzo dei Dati della Società. Microsoft utilizzerà i Dati della Società esclusivamente per erogare i Servizi al licenziatario. I Dati della Società potranno essere utilizzati per prevenire, trovare e risolvere problemi relativi al funzionamento dei Servizi e per assicurarne la conformità alle condizioni del presente Contratto. Potranno inoltre essere utilizzati per fornire al licenziatario suggerimenti per aiutarlo a scoprire e a utilizzare le funzionalità presenti all'interno dei Servizi. Microsoft potrà in altro modo servirsi di modelli di utilizzo, tendenze e altri dati statistici derivati dai Dati della Società per fornire, far funzionare, gestire e migliorare i prodotti e i servizi offerti. Microsoft non utilizzerà i Dati della Società né ricaverà informazioni dagli stessi per (1) fini di tipo pubblicitario o (2) commerciale (al di fuori della fornitura dei Servizi) senza l'approvazione del licenziatario.
  6. Restituzione ed eliminazione dei Dati della Società. Il licenziatario potrà eliminare i Dati della Società in qualsiasi momento. Qualora il licenziatario chiuda il proprio account, Microsoft potrà eliminare i Dati della Società subito senza sottoporli ad alcun periodo di conservazione. Microsoft non è in altro modo tenuta a continuare a conservare, esportare o restituire i Dati della Società e non ha alcun tipo di responsabilità per quanto riguarda l'eliminazione dei Dati della Società in conformità al presente Contratto. I Servizi per gli Sviluppatori potranno disporre di funzionalità che prevedono costi aggiuntivi o che sono disponibili solo a un livello di funzionalità dei servizi a pagamento specifico. Se l'account del licenziatario è in ritardo col pagamento o viene effettuato il downgrade di tale account a un livello di funzionalità dei servizi inferiore, i Dati della Società verranno conservati, ma alcune funzionalità necessarie per accedere a tali dati potrebbero essere inaccessibili.
  7. Richiesta da parte di terzi dei Dati della Società. Microsoft non divulgherà i Dati della Società a terzi (inclusi le autorità competenti, altri enti pubblici o i contendenti di una controversia civile, ad esclusione dei suoi subappaltatori) se non richiesto esplicitamente dal licenziatario o salvo diversa disposizione di legge. Microsoft inviterà eventuali terzi che richiedono l'accesso ai Dati della Società a contattare direttamente il licenziatario utilizzando le relative informazioni di contatto di base. Microsoft ne darà immediata comunicazione al licenziatario e fornirà una copia della richiesta, salvo disposizioni legislative contrarie. Il licenziatario ha la responsabilità di dar corso alle richieste formulate da tali terzi in merito all'utilizzo dei Servizi.
  8. Subappaltatori. Microsoft potrà incaricare altre società di erogare per conto suo servizi limitati, quali il supporto tecnico. A tali subappaltatori sarà consentito ottenere i Dati della Società solo per erogare i servizi decisi da Microsoft. Microsoft rimane responsabile della conformità dei propri subappaltatori alle obbligazioni stabilite nel presente Contratto.
  9. Conformità alla legge. Microsoft si conformerà a tutte le leggi applicabili all'erogazione da parte sua dei Servizi, incluse le leggi applicabili in materia di notifica dell'inadempimento delle obbligazioni di protezione. Non sarà tuttavia responsabile della conformità alle leggi applicabili al licenziatario o al settore cui il licenziatario appartiene che non siano a livello generale valide per i fornitori di servizi informatici. Il licenziatario si conformerà a tutte le leggi applicabili ai Dati della Società e all'utilizzo dei Servizi, incluse eventuali leggi applicabili al licenziatario stesso o al settore cui il licenziatario appartiene.
  10. Certificazioni e conformità. I Servizi per gli Sviluppatori saranno soggetti a eventuali procedure relative alla sicurezza, al diritto alla protezione dei dati personali e alla conformità descritte in modo specifico per essi nel Portale dei Servizi per gli Sviluppatori. Le presenti obbligazioni non si applicano ad alcun altro elemento dei Servizi.
  11. Reclami per violazione. Microsoft informerà il licenziatario qualora riceva una comunicazione in cui si sostiene che l'utilizzo del Servizio da parte del licenziatario stesso viola i diritti di proprietà intellettuale di terzi. In questi casi, Microsoft potrà fornire a tali terzi le informazioni di contatto di base del licenziatario. Il licenziatario dovrà rispondere immediatamente a tali reclami.

5. Account della Società, comportamento della società, servizi di gestione delle identità e commenti.

  1. Creazione dell'account. Qualora uno dei Servizi richieda al licenziatario l'apertura di un account, il licenziatario dovrà completare la procedura di registrazione, fornendo a Microsoft informazioni aggiornate, complete e accurate. Il licenziatario non potrà selezionare alcun nome utente o identificatore dell'account che impersoni un altro utente, che sia o possa essere illegale o possa essere protetto da marchio o da altri diritti proprietari, sia volgare o offensivo o che possa causare confusione. Microsoft si riserva il diritto di rifiutare e/o riassegnare tali nomi utente e identificatori dei Servizi a sua sola discrezione.
  2. Responsabilità nei confronti degli account del licenziatario.l licenziatario è responsabile di: tutte le attività svolte con il proprio account, tutelare la riservatezza di qualsiasi credenziale di autenticazione non pubblica associata all'utilizzo dei Servizi e comunicare tempestivamente al team di supporto di Microsoft qualsiasi eventuale utilizzo improprio degli account o delle credenziali di autenticazione oppure qualsiasi violazione della protezione relativa ai Servizi.
  3. Comportamento del licenziatario e disponibilità del contenuto di terzi, nonché collegamenti al contenuto di terzi. Per qualsiasi interazione della community, pubblica, che il licenziatario intraprenderà riguardo ai Servizi, dovrà attenersi alle relative norme di comportamento. Microsoft non è obbligata a monitorare il contenuto e le comunicazioni di terzi riguardo ai Servizi; tuttavia, si riserva il diritto di esaminare e rimuovere, a sua esclusiva discrezione, i materiali pubblicati sui Portali della Documentazione. I terzi che partecipano ai Servizi non sono portavoce autorizzati di Microsoft e i loro punti di vista non riflettono necessariamente quelli di Microsoft.
  4. Utilizzo delle identità tra i Servizi. Microsoft potrà erogare i Servizi che integrano il Software Microsoft e si basano sull'account utente del licenziatario o altro meccanismo di identificazione. Microsoft potrà utilizzare queste informazioni per identificare il licenziatario e autorizzare l'accesso al Contenuto Microsoft, al Software Microsoft e ad altre risorse dei Servizi.
  5. Invii e commenti. Microsoft non reclama la titolarità di alcun Invio a meno che non sia stato concordato diversamente tra le parti. Tuttavia, effettuando un Invio, il licenziatario concede irrevocabilmente a Microsoft e alle sue Consociate il diritto di effettuare, utilizzare, modificare, distribuire e comunque commercializzare l'Invio in ogni modo e per qualsiasi scopo (incluso il concedere al pubblico generale il diritto di utilizzare gli Invii in conformità al presente contratto, che potrà nel tempo cambiare). Per gli Invii ai Portali della Documentazione il licenziatario concede ulteriormente il diritto di pubblicare le informazioni di identificazione specifiche dettagliate nell'Informativa sulla Privacy in relazione al proprio Invio. Tali diritti sono concessi ai sensi di tutti i diritti di proprietà intellettuale applicabili che il licenziatario possiede o controlla. Nessun compenso sarà corrisposto relativamente all'utilizzo degli Invii. Microsoft non ha alcun obbligo di pubblicare o utilizzare eventuali Invii e potrà rimuovere tale Invio in qualsiasi momento. Effettuando un Invio il licenziatario garantisce di possedere o in altro modo di controllare tutti i diritti relativi a tale Invio e che tale Invio non è soggetto ad alcun diritto di terzi, inclusi i diritti di personalità o pubblicità di una persona.
  6. Servizi accessibili solo alle società invitate. Elementi dei Servizi potranno essere accessibili al licenziatario solo su invito, ad esempio nell'ambito di un programma che utilizza Servizi provvisori e fornisce commenti a Microsoft, come avviene attraverso il portale Connect. Tali Servizi rappresentano informazioni riservate di Microsoft. Il licenziatario non potrà divulgare tali informazioni riservate a terzi per un periodo di cinque anni. Tale restrizione non si applica alle informazioni che siano o diventino di dominio pubblico senza alcun inadempimento della restrizione, siano lecitamente conosciute dalla parte che le riceve senza che sussista alcuna obbligazione di mantenerle riservate, provengano da una fonte diversa, debitamente autorizzata a divulgarle e non assoggettata all'obbligazione di mantenerle riservate o siano sviluppate indipendentemente. Il licenziatario potrà divulgare tali informazioni riservate qualora ciò sia necessario in ottemperanza a un provvedimento dell'autorità giudiziaria o ad altro provvedimento avente forza di legge, proveniente da un'autorità competente. Prima di procedere in tal senso, il licenziatario dovrà cercare di ottenere il massimo livello di tutela disponibile e, ove possibile, dovrà concedere a Microsoft un preavviso sufficiente a consentirle di richiedere un provvedimento cautelare.

6. Periodo di validità, risoluzione e sospensione.

  1. Periodo di Validità del Contratto e risoluzione. Il licenziatario potrà risolvere il presente Contratto in qualsiasi momento. Qualora il licenziatario abbia acquistato l'accesso ai Servizi per gli Sviluppatori attraverso Windows Azure, dovrà pagare tutti gli importi dovuti e non versati.
  2. Normative. . Microsoft potrà modificare i Servizi o risolvere il Contratto in qualsiasi paese dove esista una normativa o un requisito governativo, attuale o futuro, applicabile a Microsoft, ma non a livello generale alle aziende che vi operano, che renda difficile per Microsoft continuare a gestire i Servizi senza apportare variazioni e/o che porti Microsoft a ritenere che il presente Contratto o i Servizi possano essere in discrepanza con tale normativa o requisito. Il rimedio esclusivo del licenziatario per tali modifiche ai Servizi ai sensi del presente Articolo consiste nella risoluzione del Contratto.
  3. Sospensione. Microsoft potrà sospendere l'utilizzo dei Servizi da parte del licenziatario nel caso in cui: (1) sia ragionevolmente necessario per prevenire l'accesso non autorizzato ai Dati della Società, (2) il licenziatario non risponda a un reclamo avente ad oggetto la presunta violazione di diritti di terzi di cui all'Articolo 4.k o 8 entro un periodo di tempo ragionevole o (3) il licenziatario violi il presente contratto. Microsoft tenterà di sospendere l'accesso alla parte minima necessaria dei Servizi qualora esistano le condizioni o la necessità. Microsoft effettuerà una comunicazione prima della sospensione, salvo che ritenga ragionevole di dover procedere immediatamente alla stessa. Microsoft potrà risolvere il Contratto ed eliminare i Dati della Società senza alcun periodo di conservazione qualora il licenziatario non rimuova le cause della sospensione entro 60 giorni dalla stessa. Microsoft potrà inoltre risolvere l'account del licenziatario qualora l'utilizzo dei Servizi per gli Sviluppatori da parte di quest'ultimo venga sospeso più di due volte in un qualsiasi periodo di 12 mesi.
  4. Risoluzione per mancato utilizzo. Microsoft potrà sospendere o chiudere gli account di un Servizio in seguito a un periodo prolungato di inattività. Per quanto riguarda i Servizi per gli Sviluppatori, qualora il licenziatario disponga di un account gratuito, Microsoft potrà risolvere il presente contratto e/o eliminare i Dati della Società, generati automaticamente durante la procedura di registrazione ai Servizi per gli Sviluppatori, nel caso in cui il licenziatario non riesca a caricare né a creare i Dati della Società entro 90 giorni dall'erogazione iniziale del servizio. Microsoft comunicherà al licenziatario in anticipo tale sospensione o risoluzione oppure l'eliminazione dei Dati della Società.
  5. Interruzione dell'Accesso ai Portali della Documentazione. Microsoft si riserva il diritto di interrompere l'accesso ai Portali della Documentazione in qualsiasi momento, senza preavviso, per qualsiasi motivo.

7. Garanzie.

  1. Garanzia per i Servizi Microsoft. Qualora il licenziatario sia una società Windows Azure che ha acquistato l'accesso ai Servizi per gli Sviluppatori, Microsoft garantisce che tali servizi saranno conformi al Contratto di Servizio durante il Periodo di Validità della parte a pagamento dei Servizi per gli Sviluppatori. Gli unici rimedi del licenziatario relativi all'inadempimento della presente garanzia sono quelli previsti nel Contratto di Servizio. Tale garanzia è soggetta alle seguenti limitazioni:

    1. qualsiasi garanzia o condizione implicita avrà validità per un anno dalla data di inizio della garanzia limitata, fatti salvi i casi in cui la legge applicabile non consenta tale limitazione;
    2. la presente garanzia limitata non copre problemi causati da incidenti, uso improprio o utilizzo dei Servizi per gli Sviluppatori non conforme alle disposizioni del presente Contratto o alla documentazione o alle informazioni aggiuntive pubblicate da Microsoft oppure derivanti da eventi al di fuori del ragionevole controllo di Microsoft stessa;
    3. la presente garanzia limitata non si applica a problemi dovuti alla mancanza dei requisiti minimi di sistema e
    4. la presente garanzia limitata non si applica alle Anteprime o alle offerte gratuite.

    DIVERSAMENTE DALLA PRESENTE GARANZIA O FATTO SALVO QUANTO GARANTITO IN UN CONTRATTO SPECIFICO, MICROSOFT E I SUOI RISPETTIVI FORNITORI EROGANO I SERVIZI (INCLUSI IL CONTENUTO E LE API) “COME SONO”, “CON TUTTI I DIFETTI” E “COME DISPONIBILI”. IL LICENZIATARIO SI ASSUME OGNI RISCHIO DERIVANTE DAL LORO UTILIZZO. MICROSOFT NON RILASCIA ALCUNA GARANZIA NÉ CONDIZIONE, ESPRESSA, IMPLICITA, DI LEGGE O DI ALTRO TIPO, INCLUSE GARANZIE DI COMMERCIABILITÀ (QUALITÀ NON INFERIORE ALLA MEDIA), DI ADEGUATEZZA PER UNO SCOPO SPECIFICO E DI NON VIOLAZIONE DEI DIRITTI DI TERZI. IL PRESENTE CONTRATTO NON MODIFICA GLI EVENTUALI DIRITTI RICONOSCIUTI AL LICENZIATARIO DALLA LEGGE LOCALE. LE PRESENTI ESCLUSIONI SI APPLICHERANNO NELLA MISURA MASSIMA CONSENTITA DALLA LEGGE APPLICABILE, TRA CUI L'APPLICAZIONE ALLE GARANZIE IMPLICITE DI COMMERCIABILITÀ (QUALITÀ NON INFERIORE ALLA MEDIA), DI ADEGUATEZZA PER UNO SCOPO SPECIFICO E DI NON VIOLAZIONE DEI DIRITTI DI TERZI.

  2. Contenuto e materiali di terzi. MICROSOFT NON CONTROLLA, ESAMINA, REVISIONA, APPROVA NÉ ACCETTA LA RESPONSABILITÀ DEL CONTENUTO, DELLE INFORMAZIONI, DEI MESSAGGI, DEI MATERIALI, DEI PROGETTI DI TERZI ACCESSIBILI DAI SERVIZI O COLLEGATI TRAMITE ESSI E, FATTO SALVO QUANTO GARANTITO IN UN CONTRATTO SPECIFICO, MICROSOFT NON RILASCIA ALCUNA DICHIARAZIONE O GARANZIA DI ALCUN TIPO NÉ SARÀ RESPONSABILE DI ALCUNA DELLE AZIONI DI CUI SOPRA. QUALSIASI TRANSAZIONE CHE IL LICENZIATARIO POTRÀ INTRATTENERE CON TALI TERZI SARÀ A SUO RISCHIO.

8. Difesa nei reclami.

  1. Difesa. Microsoft difenderà il licenziatario nel caso in cui terzi, che non siano consociate, propongano un reclamo con il quale sostengano che il Software dei Servizi per gli Sviluppatori o i Servizi per gli Sviluppatori violino il brevetto, il copyright o il marchio oppure facciano un utilizzo illecito del segreto commerciale di tali terzi. Il licenziatario difenderà Microsoft nel caso in cui terzi, che non siano consociate, propongano un reclamo con il quale sostengano che (1) il Prodotto Non Microsoft che non è reso disponibile tramite i Servizi per gli Sviluppatori o il Software dei Servizi per gli Sviluppatori o (2) i Dati della Società forniti direttamente o indirettamente dal licenziatario durante l'utilizzo dei Servizi violino i diritti di brevetto, di copyright o di marchio oppure facciano un utilizzo illecito del segreto commerciale.
  2. Limitazioni. Le obbligazioni di Microsoft di cui all'Articolo 8.a non si applicheranno a reclami o sentenze relative a: (1) Dati della Società, Prodotto Non Microsoft, modifiche apportate dal licenziatario ai Servizi o materiali che il licenziatario fornisce o rende disponibili nell'ambito dell'utilizzo dei Servizi, (2) combinazione dei Servizi, da parte del licenziatario, con un Prodotto, dati o processi aziendali Non Microsoft o danni attribuibili al valore dell'utilizzo di Prodotti, dati o processi aziendali Non Microsoft, (3) utilizzo di un marchio Microsoft da parte del licenziatario senza il consenso scritto ed esplicito di Microsoft o utilizzo dei Servizi da parte del licenziatario a seguito di comunicazione di Microsoft con richiesta di interruzione dell'utilizzo per un reclamo proposto da un terzo, (4) ridistribuzione da parte del licenziatario dei Servizi oppure suo utilizzo a beneficio di eventuali terzi che non siano consociate.
  3. Rimedi. Qualora Microsoft ritenga ragionevole che un reclamo, ai sensi dell'Articolo 8.a possa impedire l'utilizzo dei Servizi per gli Sviluppatori o del Software dei Servizi per gli Sviluppatori, proverà a effettuare quanto segue: (1) ottenere per il licenziatario il diritto di continuare a utilizzare i Servizi o il relativo software oppure (2) modificare o sostituire i Servizi o il relativo software con un altro prodotto con funzionalità equivalenti. Qualora tali opzioni non siano ragionevoli sotto il profilo commerciale, Microsoft potrà far cessare i diritti di utilizzo dei Servizi per gli Sviluppatori o il Software dei Servizi per gli Sviluppatori.
  4. Obbligazioni. Ciascuna parte dovrà dare immediata comunicazione all'altra di un reclamo ai sensi del presente Articolo 8. La parte che cerca protezione dovrà (1) concedere all’altra il controllo esclusivo sulla difesa e sull’accordo transattivo relativi al reclamo e (2) fornire ragionevole aiuto nella difesa dal reclamo. La parte che fornisce protezione (1) rimborserà all’altra le spese vive che essa ha ragionevolmente sostenuto per fornire tale aiuto e (2) pagherà i costi dell’eventuale sentenza definitiva di condanna (o dell’accordo transattivo a cui l’altra parte acconsente). I diritti rispettivi delle parti relativamente alla difesa e al pagamento di sentenze definitive o accordi transattivi previsti dal presente Articolo sostituiscono eventuali diritti di indennizzo disposti per legge o basati su precedenti sentenze oppure diritti analoghi e ciascuna parte rinuncia ai diritti basati su precedenti sentenze.

9. Limitazione di responsabilità.

  1. LimitazioneLa responsabilità complessiva di ciascuna parte ai sensi del presente Contratto è limitata ai soli danni diretti fino alla concorrenza dell'importo pagato ai sensi del presente Contratto per i Servizi per gli Sviluppatori che hanno dato origine a tale responsabilità nei 12 mesi precedenti al reclamo, o per quanto riguarda i Servizi forniti gratuitamente, dell'importo di 500,00 USD (cinquecento dollari statunitensi).

  2. ESCLUSIONE. NESSUNA DELLE PARTI SARÀ RESPONSABILE DI DANNI PER LUCRO CESSANTE, MANCATO GUADAGNO O INDIRETTI, SPECIALI, INCIDENTALI, CONSEQUENZIALI, MORALI O ESEMPLARI ANCHE QUALORA LA PARTE FOSSE A CONOSCENZA DEL FATTO CHE SI SAREBBERO POTUTI VERIFICARE.

  3. Eccezioni alle limitazioni. I limiti di responsabilità del presente Articolo si applicano nella misura massima consentita dalla legge applicabile, ma non in caso di: (1) obbligazioni delle parti ai sensi dell'Articolo 8 o dell'Allegato A o (2) inadempimento delle obbligazioni di riservatezza o violazione dei diritti di proprietà intellettuale dell'altra parte.

10. Varie.

  1. Nessun diritto aggiuntivo concesso. Microsoft si riserva tutti gli altri diritti non espressamente concessi nel presente contratto e nessun altro diritto viene concesso ai sensi del presente contratto tacitamente, per preclusione o per qualsivoglia altro motivo.

  2. Comunicazioni.
    Il licenziatario dovrà inviare le comunicazioni tramite posta elettronica all'indirizzo indicato per la Società Microsoft contraente riportato nell'Allegato A applicabile al luogo in cui si trova la sede principale dell'attività, con copia a:

    Microsoft Legal and Corporate Affairs (Developer Division)
    One Microsoft Way
    Redmond, WA 98052 USA

    Il licenziatario accetta di ricevere da Microsoft comunicazioni relative ai servizi in formato elettronico, che verranno inviate tramite posta elettronica all'utente finale specificato o alle informazioni di contatto dell'amministratore oppure presentate al licenziatario durante l'esperienza di utilizzo dei Servizi. Le comunicazioni avranno effetto alla data riportata sulla ricevuta di ritorno, in caso di un messaggio di posta elettronica, alla data di invio, e, nell'ambito dell'esperienza di utilizzo del Servizio, alla data di presentazione.

  3. Cessione. Il licenziatario non potrà cedere in tutto o in parte il presente contratto.
  4. Validità delle Disposizioni Contrattuali. Qualora una parte del presente contratto sia ritenuta non attuabile, la restante parte rimarrà inalterata, pienamente vincolante ed efficace.
  5. Rinuncia. Il mancato adempimento di qualsivoglia disposizione del presente contratto non costituirà una rinuncia.
  6. Assenza di agenzia. Microsoft è un soggetto autonomo. Il presente contratto non crea un’agenzia, rapporti di associazione o joint venture.
  7. Assenza di terzi beneficiari. Non esistono beneficiari terzi del presente contratto.
  8. Legge applicabile e foro competente. La legge applicabile e il foro competente per il luogo in cui si trova la sede principale dell'attività del licenziatario sono riportati nell'Allegato A.
  9. Intero accordo. Il presente contratto costituisce l'intero accordo relativo alla materia oggetto del presente contratto e prevale su ogni altra comunicazione precedente o contemporanea. Condizioni aggiuntive applicabili al presente contratto sulla base del luogo in cui si trova la sede principale dell'attività del licenziatario sono riportate nell'Allegato A.
  10. Estensione della Validità Temporale di Alcune Disposizioni. Le seguenti disposizioni rimarranno valide anche dopo la scadenza o la risoluzione del presente contratto: 1.b, 2.a-b, 4, 5.a-d, 5.f-g, 6, 7, 8, 9, 10, 11, Allegato A e tutte le altre definizioni.
  11. limitazioni all'esportazione vigenti negli Stati Uniti. I Servizi sono soggetti alle limitazioni all'esportazione vigenti negli Stati Uniti. Il licenziatario dovrà conformarsi a tutte le leggi applicabili, incluso quanto enunciato nelle Export Administration Regulations degli Stati Uniti e nell'International Traffic in Arms Regulations, come anche alle limitazioni applicabili al paese di destinazione, all'utente finale e all'utilizzo finale imposte dagli Stati Uniti e da altre autorità di controllo delle esportazioni. Per ulteriori informazioni, la Società potrà visitare la pagina http://www.microsoft.com/exporting/.
  12. Disponibilità internazionale. La disponibilità dei Servizi, incluse funzionalità specifiche e versioni in lingua, varia in base al paese.
  13. Diritti acquisiti. Il licenziatario difenderà Microsoft da eventuali reclami derivanti (1) da aspetti del rapporto di lavoro dipendente attuale o precedente tra il licenziatario stesso e un proprio dipendente o subappaltatore attuale o precedente oppure ai sensi di contratti collettivi, inclusi, a titolo esemplificativo, reclami per risoluzioni illegali, inadempimento di contratti di lavoro espressi o impliciti o pagamento di benefit o stipendi, costi di licenziamento o costi per la riduzione del personale non equi oppure (2) da obbligazioni o responsabilità di qualsiasi tipo risultanti ai sensi della Direttiva sui Diritti Acquisiti (Direttiva del Consiglio 2001/23/CE, ex Direttiva del Consiglio 77/187/CE e successive modifiche e integrazioni da parte della Direttiva del Consiglio 98/50/CE) oppure da leggi o regolamenti nazionali che implementino leggi o regolamenti identici o analoghi (inclusi i Regolamenti del 2006 relativi al Trasferimento delle Imprese - Protezione dell'Occupazione nel Regno Unito) comprendenti un reclamo proposto dal personale o dai subappaltatori attuali o precedenti, (tra cui un reclamo relativo alla risoluzione del loro rapporto di lavoro con Microsoft in seguito al trasferimento del loro impiego a Microsoft in conformità a tali leggi o regolamenti. Il licenziatario dovrà pagare l'importo liquidato in una sentenza definitiva di condanna (o in un accordo transattivo al quale Microsoft abbia prestato il proprio consenso). Nel presente Articolo viene fornito il rimedio esclusivo di Microsoft relativo a tali reclami. Microsoft informerà tempestivamente il licenziatario per iscritto del reclamo in conformità al presente Articolo. Microsoft dovrà (1) concedere al licenziatario il controllo esclusivo della linea di difesa o dell'accordo transattivo di tale reclamo e (2) fornire ragionevole assistenza nella difesa del reclamo. Il licenziatario rimborserà a Microsoft tutte le spese esposte in misura ragionevole sostenute per fornire tale assistenza.
  14. Forza maggiore. Nessuna delle parti sarà responsabile della mancata esecuzione per cause al di fuori del loro ragionevole controllo (tra cui incendi, esplosioni, blackout elettrici, terremoti, inondazioni, tempeste, scioperi, embarghi, controversie sindacali, atti compiuti da autorità civili o militari, guerre, terrorismo (compreso quello informatico), calamità naturali, atti o omissioni degli operatori di Internet, azioni o omissioni da parte di enti pubblici (inclusa l'approvazione di leggi o regolamenti oppure altri atti delle autorità che abbiano ripercussioni sull'erogazione dei Servizi).
  15. Modifiche. Microsoft potrà modificare il presente contratto in qualsiasi momento, con o senza preavviso al licenziatario, pubblicando una versione rivista nella sezione delle informazioni legali dei Servizi per gli Sviluppatori e dei Portali della Documentazione (o su un sito alternativo che Microsoft avrà cura di segnalare) oppure tramite comunicazione al licenziatario in conformità all'Articolo 10.b. Eventuali modifiche apportate entreranno in vigore in seguito all'utilizzo ininterrotto di un Servizio da parte del licenziatario.
  16. Comunicazioni e procedura per proporre reclami per violazione dei diritti di copyright. Ai sensi del Titolo 17, Codice degli Stati Uniti, Sezione 512(c)(2), le comunicazioni relative a eventuali violazioni dei diritti di copyright devono essere inviate a colui che agisce per conto di Microsoft. EVENTUALI RICHIESTE CHE NON SIANO PERTINENTI ALLA SEGUENTE PROCEDURA NON RICEVERANNO ALCUNA RISPOSTA. La comunicazione e la procedura di Microsoft per proporre reclami per violazione dei diritti copyright sono disponibili all'indirizzo ( http://www.microsoft.com/info/cpyrtInfrg.htm).

11. Definizioni.

Qualsiasi riferimento nel presente contratto a “giorno” indicherà un giorno solare.

“Consociata” indica una persona giuridica di proprietà di una parte o che è proprietaria di una parte, con almeno il 50% del capitale sociale.

“Contenuto” indica i documenti, le fotografie, i video e altro contenuto grafico, testuale o audio visivo che potrebbe essere soggetto a protezione del copyright.

“Dati della Società” indica tutti i dati, inclusi tutti i file di testo, audio, immagine o software forniti a Microsoft da o per conto del licenziatario tramite l'utilizzo dei Servizi per gli Sviluppatori per essere usati dal licenziatario o dai suoi utenti autorizzati. I Dati della Società non includono Invii o qualsiasi altro Contenuto o dato che il licenziatario invia ai Portali della Documentazione o che in altro modo rende accessibile al pubblico tramite i Servizi per gli Sviluppatori.

“Servizi per gli Sviluppatori” indica Visual Studio Online, il Portale dei Servizi per gli Sviluppatori, i servizi del profilo Visual Studio e altri servizi che Microsoft identificherà come soggetti alle condizioni del presente Contratto.

“Portale dei Servizi per gli Sviluppatori” indica il sito del portale di Visual Studio Online disponibile all'indirizzo http://www.visualstudio.com.

“Software dei Servizi per gli Sviluppatori” indica il software Microsoft che Microsoft fornisce al licenziatario nell'ambito dei Servizi per gli Sviluppatori da utilizzare con tali Servizi.

“Portali della Documentazione” indica il sito commerciale con contenuto per la rete di sviluppatori Microsoft disponibile all'indirizzo http://msdn.microsoft.com" e il sito commerciale con contenuto per gli esperti di information technology disponibile all'indirizzo http://technet.microsoft.com o su siti alternativi che Microsoft avrà cura di segnalare.

“Contenuto Microsoft” indica il Contenuto inserito nei Servizi reso disponibile da Microsoft e dai suoi fornitori.

“Licenza Pubblica Limitata Microsoft” indica la licenza per il software Licenza Pubblica Limitata Microsoft, una copia della quale è fornita nell'Allegato B.

“Software Microsoft” indica il codice per computer e il software Microsoft, inclusi il codice campione e il Software dei Servizi per gli Sviluppatori.

“Prodotto Non Microsoft” indica qualsiasi software, dato, servizio, sito Web o altro prodotto concesso in licenza, venduto o in altro modo fornito al licenziatario da una persona giuridica che non sia Microsoft, di cui il licenziatario sia venuto in possesso tramite i Servizi di Microsoft o altro.

“Dettagli dell'Offerta” indica i prezzi e le relative condizioni applicabili ai Servizi per gli Sviluppatori a pagamento.

“Anteprima” indica versioni in anteprima, beta o non definitive dei Servizi per gli Sviluppatori o del Software dei Servizi per gli Sviluppatori offerte da Microsoft.

“Informativa sulla Privacy” indica l'informativa sulla privacy dei Servizi ( http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkID=246330).

“Norme di comportamento” indica le norme di comportamento relative ai Servizi ( http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=303819).

“Servizi” indica i Servizi per gli Sviluppatori, i Portali della Documentazione, il sito http://connect.microsoft.com e il Software Microsoft fornito al licenziatario ai sensi del presente Contratto.

“Contratto di Servizio” indica gli impegni di Microsoft relativamente alla consegna o all'erogazione dei Servizi per gli Sviluppatori ( http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=309360).

“Invii” indica il Contenuto, il codice, i commenti, i suggerimenti, le informazioni o i materiali che il licenziatario fornisce tramite i Portali della Documentazione o qualsiasi Servizio accessibile al pubblico (anziché per il proprio utilizzo personale o per l'utilizzo da parte di utenti autorizzati). Gli Invii non includono i Dati della Società.

“Piano Utente” indica un abbonamento, una versione di valutazione per l'utente o un altro beneficio concesso da Microsoft che consente di accedere ai servizi dell'account relativi ai Servizi per gli Sviluppatori.

“Microsoft” indica la persona giuridica Microsoft riportata nell'Allegato A applicabile al luogo in cui ha sede l'attività del licenziatario e le sue Consociate, a seconda dei casi.

“Licenziatario” indica la persona fisica o giuridica che accetta il presente Contratto per l'utilizzo dei Servizi.

INFORMAZIONI SUL COPYRIGHT

© 2013 Microsoft Corporation. Tutti i diritti sono riservati.

Allegato A

Allegato al Contratto per il Luogo in cui ha Sede l'Attività della Società

La persona giuridica Microsoft che stipula il presente contratto, le informazioni di contatto applicabili della persona giuridica Microsoft, la legislazione e il foro competenti e le condizioni aggiuntive che disciplinano il presente contratto in essere con il licenziatario sono indicati nella tabella del paese o dell'area in cui si trova la sede principale dell'attività del licenziatario.

Nel caso in cui la sede principale dell'attività del licenziatario si trovi in Africa, Europa o nel Medio Oriente, al contratto Microsoft si applicheranno le presenti condizioni.
Persona Giuridica Microsoft e Informazioni sul ContattoLegge Applicabile e Foro CompetenteCondizioni Aggiuntive
Microsoft Ireland Operations Limited
The Atrium, Block B, Carmenhall Road
Sandyford Industrial Estate
Dublin 18
Ireland
Il presente contratto è disciplinato dalle leggi d'Irlanda, indipendentemente dai principi che regolano il conflitto di leggi, fatta eccezione per i casi in cui il licenziatario è (1) un Ente pubblico statunitense, in tal caso il contratto sarà disciplinato dalle leggi degli Stati Uniti e (2) un ente pubblico statale o locale degli Stati Uniti, in tal caso il presente contratto sarà disciplinato dalle leggi di tale stato. Qualora Microsoft intraprenda un'azione legale per far valere i propri diritti in base al presente contratto, il foro competente sarà quello della giurisdizione n cui si trova la sede legale del licenziatario. Qualora sia il licenziatario a intraprendere un'azione legale per far valere i propri diritti in base al presente contratto, il foro competente sarà quello irlandese. Questa scelta del foro competente non impedisce alle parti di far valere, in qualsiasi giurisdizione appropriata, le proprie ragioni, anche in via di provvedimento dell’autorità giudiziaria, in caso di violazione dei diritti di proprietà intellettuale. 

 

Nel caso in cui la sede principale dell'attività del licenziatario si trovi in Australia, Bangladesh, Bhutan, Brunei Darussalam, Cambogia, Filippine, Hong Kong SAR, India, Indonesia, Macao SAR, Malaysia, Maldive, Nepal, Nuova Zelanda, Repubblica Democratica Popolare del Laos, Repubblica di Corea, Repubblica Popolare Cinese, Samoa, Samoa Americane, Singapore, Sri Lanka, Tailandia, Timor Est, Vanuatu e Vietnam, le presenti condizioni si applicano al contratto Microsoft.
Persona Giuridica Microsoft e Informazioni sul ContattoLegge Applicabile e Foro CompetenteCondizioni Aggiuntive
Microsoft Regional Sales Corporation
438B Alexandra Road, #04-09/12,
Block B, Alexandra Technopark
Singapore, 119968

Il presente contratto è disciplinato dalla legge dello Stato di Washington, indipendentemente dai principi che regolano il conflitto di leggi. In conformità ai paragrafi (i) e (ii) che seguono, qualora Microsoft intraprenda un'azione giudiziaria per far valere i propri diritti in base al presente contratto, il foro competente sarà quello della giurisdizione in cui si trova la sede legale del licenziatario. Qualora sia il licenziatario a intraprendere un'azione legale per far valere i propri diritti in base al presente contratto, il foro competente sarà quello dello Stato di Washington, U.S.A. Questa scelta del foro competente non impedisce alle parti di far valere le proprie ragioni, anche in via di provvedimento dell’autorità giudiziaria, in caso di violazione dei diritti di proprietà intellettuale.

i. Nel caso in cui la sede principale dell'attività del licenziatario si trovi in Brunei, Malaysia o Singapore, il licenziatario acconsente alla giurisdizione non esclusiva dei tribunali di Singapore.

ii. Nel caso in cui la sede principale dell'attività del licenziatario si trovi in Bangladesh, Cambogia, India, Indonesia, Macao SAR, Repubblica Popolare Cinese, Sri Lanka, Thailandia, Filippine o Vietnam, qualsiasi controversia derivante da o correlata al presente contratto, inclusa qualsiasi questione riguardante la sua esistenza, validità o risoluzione, dovrà essere sottoposta e definitivamente risolta mediante arbitrato in Singapore, in conformità alle Regole Arbitrali del Centro Internazionale di Arbitrato di Singapore ("SIAC"), regole che devono ritenersi incorporate nel presente sottoparagrafo in virtù di questo esplicito riferimento. Il Tribunale sarà costituito da un arbitro nominato dal Presidente del SIAC. La lingua dell'arbitrato sarà l'inglese. Il lodo arbitrale sarà definitivo, vincolante e non impugnabile e potrà essere utilizzato quale base per sentenze nei paesi citati sopra o in altri stati. Nella misura massima consentita dalla legge applicabile, le parti rinunciano al loro diritto a qualsiasi forma di appello o impugnazione davanti all'autorità giudiziaria ordinaria. Esclusivamente ai fini del presente contratto, la Repubblica Popolare Cinese non include le regioni amministrative speciali di Hong Kong e Macao né Taiwan.

Le parti accettano che il presente Contratto venga redatto e perfezionato in lingua inglese e che, nel caso in cui tale Contratto sia tradotto in Bahasa Indonesia per conformarsi ai regolamenti della Legge Indonesiana N. 24/2009, abbia prevalenza la versione in lingua inglese.

 

Nel caso in cui la sede principale dell'attività del licenziatario si trovi in Nord America, Sud America o in tutte le aree e i paesi rimanenti non inclusi nell'elenco riportato sopra e dove i Servizi sono legalmente disponibili, al contratto Microsoft si applicano le presenti condizioni.
Persona Giuridica Microsoft e Informazioni sul ContattoLegge Applicabile e Foro CompetenteCondizioni Aggiuntive
Microsoft Corporation
One Microsoft Way
Redmond, WA 98052 (U.S.A.)
Il presente contratto è disciplinato dalla legge dello Stato di Washington, indipendentemente dai principi che regolano il conflitto di leggi. Tutte le azioni giudiziarie necessarie a far valere i propri diritti in base al presente contratto dovranno essere presentate allo Stato di Washington. Questa scelta del foro competente non impedisce alle parti di far valere, in qualsiasi giurisdizione appropriata, le proprie ragioni, anche in via di provvedimento dell’autorità giudiziaria, in caso di violazione dei diritti di proprietà intellettuale. 

Allegato B

Licenza Pubblica Limitata Microsoft

La presente licenza disciplina l'utilizzo di codice contrassegnato come “campione” o “esempio” disponibile su questo sito Web senza un contratto di licenza, come stabilito ai sensi dell'Articolo riportato sopra intitolato “COMUNICAZIONE SPECIFICA PER IL SOFTWARE DISPONIBILE SU QUESTO SITO WEB”. Utilizzando tale codice (il “software”), il licenziatario accetta le condizioni della presente licenza. Qualora il licenziatario non accetti le presenti condizioni, non dovrà utilizzare il software.

1. Definizioni

I termini “riprodurre”, “riproduzione”, “lavoro derivato” e “distribuzione” hanno lo stesso significato assegnato loro dalla legge statunitense sul copyright.

Per "contributo" si intende il software originale, oppure qualsiasi aggiunta o modifica al software.

Per "autore di contributo" si intende qualsiasi persona che distribuisce il proprio contributo ai sensi delle condizioni della presente licenza.

Per "brevetti concessi in licenza" si intendono i diritti di brevetto di un autore di contributo inerenti al contributo stesso.

2. Concessione di diritti

(A) Concessione di Copyright. In conformità alle presenti condizioni di licenza, incluse le condizioni e limitazioni di licenza riportate all'Articolo 3, ciascun collaboratore concede al licenziatario una licenza di copyright non esclusiva, valida in tutto il mondo e gratuita per riprodurre il proprio contributo, creare lavori derivati e distribuire il contributo o qualsiasi lavoro derivato creato dal licenziatario.

(B) Concessione relativa ai Diritti di Brevetto. In conformità alle presenti condizioni di licenza, incluse le condizioni e limitazioni di licenza riportate all'Articolo 3, ciascun collaboratore concede al licenziatario una licenza non esclusiva, valida in tutto il mondo e gratuita, relativa ai propri brevetti di effettuare, di far effettuare da altri, utilizzare, vendere, offrire in vendita, importare e/o diversamente disporre del proprio contributo relativo al software o ai lavori derivati correlati.

3. Condizioni e limitazioni

(A) Nessuna licenza relativa ai marchi. La presente licenza non concede al licenziatario il diritto di utilizzare il nome, il logo o il marchio degli autori di contributo.

(B) In caso di reclamo presentato dal licenziatario contro qualsiasi autore di contributo avente ad oggetto la violazione di brevetti da parte del software, la relativa licenza inerente al brevetto del software concessa dall'autore di contributo al licenziatario cessa automaticamente.

(C) In caso di distribuzione da parte del licenziatario di qualsiasi componente del software, il licenziatario si impegna a mantenere tutte le comunicazioni di copyright, brevetto, marchio e attribuzione presenti nel software.

(D) La distribuzione di qualsiasi componente del software nel formato in codice sorgente è concessa solo ai sensi della presente licenza e una copia completa di tale licenza dovrà essere acclusa al momento della distribuzione da parte del licenziatario dei predetti componenti. Il licenziatario può distribuire i componenti del software in forma di codice oggetto o compilato solo ai sensi di una licenza che sia conforme alle condizioni della presente licenza.

(E) Il software è concesso in licenza "com'è". Il licenziatario si assume il rischio di utilizzarlo. I collaboratori non forniscono garanzie o condizioni espresse. La presente licenza non modifica gli eventuali diritti a tutela dei consumatori riconosciuti al licenziatario dalla legge locale. Nella misura massima consentita dalla legge locale del licenziatario, i collaboratori escludono eventuali garanzie implicite di commerciabilità (qualità non inferiore alla media), di adeguatezza per uno scopo specifico e di non violazione di diritti di terzi.

(F) Limitazioni relativi alla Piattaforma. Le licenze concesse agli Articoli 2(A) e 2(B) si estendono solo al software o ai lavori derivati, creati dal licenziatario, in esecuzione su un prodotto del sistema operativo Microsoft Windows.

Microsoft sta conducendo un sondaggio in linea per comprendere l'opinione degli utenti in merito al sito Web di. Se si sceglie di partecipare, quando si lascia il sito Web di verrà visualizzato il sondaggio in linea.

Si desidera partecipare?